Shane Mosley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sugar Shane Mosley
'Sugar' Shane Mosley 2018 by Glenn Francis.jpg
Shane Mosley nel 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 68 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi leggeri
Pesi welter
Pesi superwelter
Ritirato 2017
Carriera
Incontri disputati
Totali 61
Vinti (KO) 49 (41)
Persi (KO) 10 (1)
Pareggiati 1
Palmarès
1997-1999Titolo mondiale IBF  leggeri
2000-2002Titolo mondiale WBC  welter
2000-2002Titolo lineare  welter
2003-2004Titolo mondiale WBA  superwelter
2003-2004Titolo mondiale WBC  superwelter
2003-2004Titolo The Ring  superwelter
2003-2004Titolo lineare  superwelter
2009-2010Titolo mondiale WBA  welter
2013-2013Titolo mondiale WBC  welter
2015-2016Titolo WBA Continental  superwelter
 

Shane Donte Mosley (Lynwood, 7 settembre 1971) è un ex pugile statunitense.

Annoverato tra i migliori pugili degli anni novanta e duemila, ha conquistato titoli mondiali in tre diverse categorie di peso. È stato campione IBF dei leggeri, WBC dei welter, WBA e WBC dei superwelter.

Soprannominato "Sugar" in memoria del campione Sugar Ray Robinson, nel corso della sua carriera è stato nominato Fighter of the Year nel 1998 dalla BWAA e da The Ring,[1] e nel 2000 dalla International Boxing Hall of Fame. Tra il 2000 ed il 2001 era considerato, sempre da The Ring, come il miglior pugile pound for pound in circolazione.[2] Malgrado aver annunciato il proprio ritiro nel 2012 e nuovamente nel 2013, Mosley è tornato sui propri passi in entrambe le occasioni tornando a combattere sul ring ad oltre 40 anni compiuti. Si ritirò definitivamente nel 2017.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Shane Mosley è nato a Lynwood (California), il 7 settembre 1971. Ha iniziato ad appassionarsi al pugilato all'età di 8 anni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Carriera da dilettante[modifica | modifica wikitesto]

Carriera da professionista[modifica | modifica wikitesto]

Campione imbattuto[modifica | modifica wikitesto]

Sugar Shane ha iniziato la sua carriera professionistica l'11 febbraio 1993, contro l'ex campione dello stato della California Greg Puente. Pur essendo un nuovo arrivato Shane ha subito dimostrato di avere le carte in regola per diventare uno dei migliori, riuscendo a sconfiggere l'avversario in cinque riprese. A causa di difficoltà promozionali l'inizio della sua carriera è partito in sordina, divenne noto nel panorama pugilistico poco prima del suo match contro il campione Phillip Holiday, nel quale si è presentato con un record professionale di 23-0 (22 KO prima del limite). Nell'incontro Mosley ha dato dimostrazione di forza e velocità, trainando l'avversario per 12 round e uscendo dall'arena come nuovo campione IBF dei leggeri.

A questa convincente vittoria è seguita quella per KO su Manuel Gomez.

Dopo la gara Shane ha attraversato un periodo positivo, inanellando una serie di vittorie consecutive. La sua striscia di successi ha attirato l'attenzione di molta gente perciò Mosley si stava ritagliando un posto tra i migliori. Dopo il KO di Sugar ai danni di John John Molina, l'allora commentatore HBO nonché campione sul ring Roy Jones Jr. ha detto di lui: "È il miglior peso leggero della storia, forse dopo Roberto Duran."[3]

Nel 1998 ha difeso la sua corona cinque volte, vincendo in tutte le occasioni per KO. Questa valida annata gli è valsa il titolo di Fighter of the Year. Il presidente della BWAA Chhris Thorne ha detto al riguardo: "Sugar ha portato molta classe alla boxe nel 1998. Merita tutto ciò che sta ricevendo."

A questi successi dentro e fuori dal ring è seguita la sua nomina come 13° tra i migliori pesi leggeri di sempre, dalla rivista The Ring. Mosley ha continuato a imporsi tra gli avversari anche nel 1999, difendendo il titolo altre due volte e vincendo sempre per KO, prima di iniziare a trovare difficoltà nel raggiungere il peso di 135 libbre. Anche se era più semplice per lui passare ai welters jr. (140 libbre), Sugar ha deciso di avanzare direttamente nella divisione dei welters, dove secondo lui militavano i rivali più tosti.

Al 2000 il record di Mosley ammontava a 38-0, con 36 vittorie per KO.

Mosley VS De La Hoya e lo scandalo BALCO[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 giugno 2000 Mosley ha affrontato Óscar de la Hoya a Los Angeles per il titolo WBC dei pesi welters. Dopo dodici riprese Mosley è riuscito a trionfare per Split Decision. Durante l'incontro nessuno dei due è caduto al tappeto ma al termine della gara tutti e due sono usciti con volti piuttosto gonfi e danneggiati; De La Hoya ha riportato anche ferite al naso. Mosley ha guadagnato un minimo di $15.000.000 mentre De La Hoya si è assicurato $35.000.000. Prima del loro rematch nel 2003, è stato rivelato che Mosley ha fatto uso di doping. Nell'atteso rematch Sugar Shane è riuscito nuovamente a sconfiggere De La Hoya, grazie a forti prestazioni nei round finali.[4]

L'incontro tra il Golden Boy Óscar de la Hoya e Shane Mosley è stato macchiato nel 2007 da uno strascico dello scandalo BALCO[5]. Secondo quanto riportato da Jeff Novitzky, investigatore del caso BALCO, Mosley avrebbe fatto uso di EPO fino a 5 giorni prima del match del 2003 contro De la Hoya. Mosley successivamente ha ammesso di aver inconsapevolmente fatto uso di steroidi. De la Hoya non ha mai fatto menzione di voler agire legalmente per sovvertire l'esito del match in suo favore (l'esito dell'incontro diverrebbe o una squalifica per Mosley o un No Contest).[6]

Mosley VS Forrest I & II[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una serie di difese del titolo dei welters contro avversari poco quotati, è arrivato il turno dell'olimpionico Vernon Forrest. Nelle prime battute del 2º round, i due pugili si sono scontrati i capi e Sugar Shane ha riportato una ferita alla testa. L'arbitro ha fermato l'incontro per qualche istante. Quando i due hanno ricominciato a combattere, Forrest ha atterrato al tappeto Mosley per due volte. I punteggi finali hanno decretato Forrest vincitore per 115-110, 117-108 e 118-108.

Sei mesi dopo, al Conseco Fieldhouse nell'Indiana, si è tenuto un rematch tra Forrest e Mosley. Tuttavia Sugar ha perso anche in questa occasione ai punti dopo 12 riprese.

L'approdo ai superwelter e l'assalto al titolo[modifica | modifica wikitesto]

L'8 febbraio 2003 Sugar Shane ha fatto il suo ritorno sul ring contro l'ex campione IBF dei medioleggeri Raul Marquez. L'incontro, terminato con un no contest, è stato caratterizzato da due testate involontarie di Mosley ai danni dell'avversario, causandogli tagli veramente profondi sopra gli occhi.

Il 13 settembre del medesimo anno Shane ha nuovamente incontrato davanti a sé Óscar de la Hoya, campione WBC e WBA dei medioleggeri. Mosley è riuscito a trionfare per decisione unanime, unendosi al gruppo di campioni del mondo che hanno regnato in tre o più divisioni. Dopo il match Sugar ha ammesso di essersi iniettato degli agenti dopanti prima del match con il pugile di origini messicane.[7]

Mosley VS Cotto[modifica | modifica wikitesto]

il 10 novembre 2007, al Madison Square Garden, Sugar Shane ha affrontato l'imbattuto campione portoricano della WBA Miguel Cotto in un incontro in Pay Per View teletrasmesso dalla HBO. Cotto è riuscito a trionfare per una stretta decisione unanime, dopo aver vissuto uno dei match più belli e intensi dell'anno.

"Mosley mi ha colpito con alcuni pugni veramente forti. Tuttavia mi sono allenato in palestra per affrontare questo tipo di colpi", ha detto Cotto in un'intervista post incontro.[8]

Dopo la sconfitta Mosley si era accordato per affrontare Zab Judah a Las Vegas il 31 maggio 2007, ma dopo un infortunio subito da quest'ultimo la gara non si è più svolta.

Mosley VS Mayorga[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2008, fu annunciato che Mosley avrebbe combattuto un match nella categoria pesi superwelter contro l'ex campione del mondo Ricardo Mayorga. Il match si svolse presso l'Home Depot Center in California il 27 settembre 2008. Fu la prima volta dal 2000 che Mosley combatteva nel suo Stato natale. L'incontro era per il vacante titolo WBA Inter-Continental.[9] A Mosley fu garantito un premio di 1 milione di dollari. Durante i primi tre round, i colpi più duri furono messi a segno da Mayorga. Mosley riuscì a "prendere la misura" all'avversario a partire dal quarto round. Verso la fine dell'undicesimo round, Mosley sferrò un destro al volto di Mayorga che gli fece uscire del sangue dalla bocca. Con meno di un minuto alla fine del match, Mayorga cadde al tappeto sulle ginocchia. Egli si rialzò ma ormai aveva le gambe malferme; e Mosley lo mandò nuovamente al tappeto sul suono della gong e l'arbitrò decretò la fine dell'incontro per KO.[10][11][12]

Mosley VS Margarito[modifica | modifica wikitesto]

Mosley VS Mayweather[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º maggio 2010 fu annunciato che Mosley avrebbe affrontato l'imbattuto Floyd Mayweather. I puristi della boxe erano in attesa di questo incontro da anni. Mosley avrebbe dovuto combattere con il campione WBC Andre Berto in un match di unificazione dei titoli, ma Berto dovette dare forfait a causa del terremoto che colpì Haiti nel 2010 nel quale erano periti alcuni suoi familiari.[13] Il titolo WBA di Mosley non era in palio perché Mayweather si rifiutò di pagare le tasse WBA.[14] La sera del match, Mosley, dopo un inizio incoraggiante, venne dominato da Mayweather battendolo ai punti con ampio margine (119–109, 119–109, e 118–110).[15][16]

Il 22 maggio 2010, Mosley venne privato del suo titolo WBA (Super) dei pesi welter, per scarsa difesa dello stesso, fatto che rese il campione WBA Vyacheslav Senchenko l'unico detentore di un titolo WBA nella divisione pesi welter.[17]

Mosley VS Mora[modifica | modifica wikitesto]

Mosley al Club Nokia nel settembre 2010

Il 30 giugno 2010 venne annunciato che il prossimo sfidante di Mosley sarebbe stato l'ex campione WBC dei pesi superwelter Sergio Mora allo Staples Center di Los Angeles il 18 settembre.[18][19] Una conferenza stampa ufficiale di presentazione del match si tenne alla fine di agosto.[20] L'incontro terminò in pareggio con un verdetto altamente controverso, con molti che ritenevano Mosley il vero vincitore. Il punteggio assegnato dai giudici di gara fu: Mora 115–113, Mosley 116–112 e 114–114.[21]

Mosley VS Pacquiao[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 maggio 2011, Mosley perse contro Manny Pacquiao un match con in palio il titolo WBO dei pesi welter svoltosi all'arena MGM Grand di Las Vegas. Il rapper LL Cool J si esibì prima dell'inizio del match. Pacquiao mise al tappeto Mosley al terzo round con un sinistro al volto. Mosley rimase scosso dal colpo ricevuto ma riuscì a rialzarsi.[22] Pacquiao vinse ai punti con giudizio unanime (119–108, 120–108, e 120–107).[23]

Mosley VS Álvarez[modifica | modifica wikitesto]

Primo ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Mosley si ritirò ufficialmente dal ring dopo il match con Álvarez, con un record in carriera di 46-8-1, con 39 KO. Negli ultimi quattro combattimenti aveva rimediato tre sconfitte e un pareggio.[24][25][24]

Mosley VS Cano[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 marzo 2013, Mosley annunciò che sarebbe uscito dal ritiro per affrontare il ventitreenne Pablo Cesar Cano a Cancún, in Messico.[26] L'incontro ebbe luogo il 18 maggio 2013.[27] Mosley si aggiudicò il match ai punti con verdetto unanime. Con la vittoria, Mosley acquisì il vacante titolo WBC International dei pesi welter, primo titolo professionale sin dal 2009.[28][29]

Mosley VS Mundine[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 novembre 2013 Mosley affrontò Anthony Mundine alla Allphones Arena di Sydney, Australia. Il match avrebbe dovuto svolgersi il 23 ottobre, ma Mosley diede forfait per motivi contrattuali, secondo il promoter Richard Schaeffer. Il match terminò al sesto round per ritiro di Shane Mosley a causa di dolori alla schiena, dando a Mundine la vittoria per TKO.[30][31]

Secondo ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Mosley con il suo allenatore Roberto Durán, 2016

Mosley annuncia nuovamente di volersi ritirare il 7 dicembre 2013. Dichiara di voler diventare un trainer, così da allenare suo figlio, Shane Jr., e altri giovani pugili.[32]

Mosley VS Mayorga II[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 2015 Mosley dichiarò che sarebbe tornato a combattere, uscendo dal ritiro, per sfidare l'ex rivale Ricardo Mayorga il 29 agosto al The Forum di Los Angeles.[33][34] Il 14 agosto Don King intentò causa affermando che Mayorga era ancora sotto contratto con lui tramite un accordo che risaliva al 2009. Mayorga era tornato a combattere nel 2014. I documenti legali dimostravano che Mayorga, al suo ritorno sul ring nel 2014, aveva firmato una carta, confermando che l'accordo con King era ancora valido.[35] Durante la conferenza stampa prima del match, la ragazza di Mosley, coinvolta nella promozione dell'incontro, svuotò una bottiglietta d'acqua in testa a Mayorga. Mayorga non reagì alla provocazione, sebbene più tardi sembrò che l'avesse sculacciata. Infuriato, Mosley cercò di strangolare Mayorga. Molti addetti ai lavori, inclusa la dirigenza WBC, affermarono che il tutto era stato orchestrato di comune accordo dai due pugili per "fare scena".[36] Mosley vinse l'incontro per TKO al sesto round.[37][38][39]

Mosley VS López[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 dicembre 2015 fu annunciato che Mosley, il 17 dicembre, avrebbe sfidato il trentasettenne venezuelano Patrick López alla Roberto Durán Arena di Panama City, Panama, in un match per il titolo WBA Continental dei pesi superwelter.[40][41] Entrambi i pugili arrivarono all'incontro sfiorando i limiti massimi della categoria di peso, con Mosley leggermente più pesante e López al primo combattimento in oltre un anno. López fu messo KO al secondo round con un gancio sinistro e altre tre volte nel decimo round, dando così la vittoria a Mosley per TKO.[42][43]

Mosley VS Avanesyan[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 marzo 2016 fu comunicato che Mosley avrebbe sfidato il campione WBA Interim dei pesi welter David Avanesyan alla Gila River Arena di Glendale, Arizona, il 28 maggio. Prima che l'incontro fosse annunciato, la leggenda del pugilato Roberto Durán divenne l'allenatore di Mosley. Mosley perse l'incontro ai punti. Avanesyan si aggiudicò tutti i cartellini dei giudici (117-110, 117-110, 114-113).[44][45]

Ritiro definitivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 agosto 2017 Mosley ha annunciato il suo ritiro dal ring dopo 24 anni da professionista. Parlando a ESPN, disse che il suo corpo ormai non era più in grado di sostenere allenamenti massivi. In una dichiarazione ufficiale, egli disse:

«Quello che succede è che il mio braccio sta cedendo, le mie ginocchia, le spalle. La schiena sta iniziando a cedere. Il mio corpo mi sta dicendo che sono vecchio e che non posso più dare il 100%. Non mi vedo ancora sul ring in futuro. Devo ammettere che mi ritiro.»

(Shane Mosley)

Mosley si è ritirato con un record di 61 incontri, con 49 vittorie, 10 sconfitte, 1 pareggio e un no contest.[46]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente vive a La Verne, California.[3]

Mosley è stato sposato e ha quattro figli. Nel novembre 2002, Mosley si è sposato con Jin Sheehan.[47] La coppia ha avuto tre figli prima di divorziare nel 2010.[47][48] L'altro figlio di Mosley, Shane Mosley Jr., proviene da una sua precedente relazione. Anche Mosley Jr. è un pugile, e ha debuttato tra i professionisti nel 2014.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scott Christ, BWAA awards, BWAA. URL consultato il 14 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2011).
  2. ^ The Ring Magazine's Annual Ratings, su boxrec.com. URL consultato il 14 febbraio 2014.
  3. ^ a b Biografia di Shane Mosley, su hbo.com, 24 gennaio 2009. URL consultato il 5 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2009).
  4. ^ SI.com - More Sports - Boxer Shane Mosley accused of doping - Friday September 28, 2007 8:47PM
  5. ^ http://sportsillustrated.cnn.com/2007/more/09/28/mosley/index.html?eref=mostpop SI.com
  6. ^ BALCO and EPO Sour 'Sugar' Shane's Sweet Image - Boxing News
  7. ^ Mosley testifies he injected himself with EPO, International Herald Tribune / New York Times, 3 dicembre 2008. URL consultato il 4 dicembre 2008.
  8. ^ Miguel Cotto vs Shane Mosley, su hbo.com, 24 gennaio 2009. URL consultato il 5 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2009).
  9. ^ Shane Mosley vs Ricardo Mayorga Official Update, su www.doghouseboxing.com. URL consultato il 7 aprile 2017.
  10. ^ (EN) HBO: Boxing: Shane Mosely vs. Ricardo Mayorga, su HBO. URL consultato il 23 marzo 2017.
  11. ^ Shane Mosley vs. Ricardo Mayorga – Boxing.com, su www.boxing.com. URL consultato il 23 marzo 2017.
  12. ^ (EN) Shane Mosley KOs Ricardo Mayorga in final second of 12th round, in NY Daily News. URL consultato il 23 marzo 2017.
  13. ^ (EN) Mayweather vs. Mosley announcement imminent – News » Boxing News, in Boxing News 24, 28 gennaio 2010. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  14. ^ (EN) Clayton Holloway, Floyd Mayweather and Shane Mosley Agree to Fight on May 1, 2010, in Bleacher Report. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  15. ^ 'Money' silences critics with dazzling display, su ESPN.com, 2 maggio 2010. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  16. ^ Mayweather-Ortiz fight drives 1.25 million buys, in ESPN.com. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  17. ^ (EN) Shane Mosley is Stripped, Senchenko Full WBA Champ – Boxing News, su www.boxingscene.com. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  18. ^ Fighthype \\ Fighthype, Fighthype.com. URL consultato il 17 giugno 2011.
  19. ^ Lam Satterfield, Mosley-Mora Finalized For September 18 at Staples Center, BoxingScene.com, 30 giugno 2010. URL consultato il 2 luglio 2010.
  20. ^ (EN) Photos: Mosley vs Mora Announced in Las Vegas Presser – Boxing News, su www.boxingscene.com. URL consultato l'8 ottobre 2017.
  21. ^ The Fabulous Forum, in Los Angeles Times, 18 settembre 2010.
  22. ^ Pacquiao easily beats Mosley to retain WBO title, Reuters, 8 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011.
  23. ^ Pacquiao beats Mosley to retain WBO crown, Inquirer.net, 8 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2011).
  24. ^ a b Canelo vs Mosley Results: Canelo Dominates, Possibly Retires Sugar Shane in Near Shutout, su Bad Left Hook, 5 maggio 2012. URL consultato il 4 aprile 2017.
  25. ^ Canelo drubs Mosley in decision on undercard, ESPN. URL consultato il 4 aprile 2017.
  26. ^ Mosley to face welterweight contender Cano, in ESPN.com. URL consultato il 23 agosto 2017.
  27. ^ (EN) Shane Mosley vs. Pablo Cesar Cano on May 18th in Cancun, Mexico » Boxing News, in Boxing News 24, 19 marzo 2013. URL consultato il 23 agosto 2017.
  28. ^ James Blears, Shane Mosley Edges Pablo Cesar Cano in Cancun, boxingscene.com, 19 maggio 2013. URL consultato il 25 gennaio 2015.
  29. ^ Results: Mosley ends winless streak, in Bad Left Hook. URL consultato il 23 agosto 2017.
  30. ^ Shane Mosley quits after Round 6, espn.go.com, 27 novembre 2013. URL consultato il 25 gennaio 2015.
  31. ^ Mosley Loses by a TKO Because of Back Spasms, nytimes.com, 27 novembre 2013. URL consultato il 25 gennaio 2015.
  32. ^ Tim Smith, Shane Mosley retires: "It's a young man's game", su ringtv.craveonline.com. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  33. ^ (EN) Mosley-Mayorga Rematch Set: Shane Vows Brutal KO! – Boxing News, su www.boxingscene.com. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  34. ^ badlefthook.com, https://www.badlefthook.com/2015/7/9/8921253/shane-mosley-to-face-ricardo-mayorga-in-august-rematch+&cd=3&hl=en&ct=clnk&gl=uk.
  35. ^ (EN) Don King Files Lawsuit To Prevent Mosley-Mayorga II – Boxing News, su www.boxingscene.com. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  36. ^ (EN) Shane Mosley's girlfriend soaks Ricardo Mayorga at chaotic weigh-in, in Sky Sports. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  37. ^ Mosley stops Mayorga in sixth round of rematch, ESPN. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  38. ^ Mosley knocks out Mayorga in six, in Bad Left Hook. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  39. ^ (EN) Broderick Turner, Shane Mosley, 43, knocks out Ricardo Mayorga, 41, in the sixth round, in Los Angeles Times, 29 agosto 2015, ISSN 0458-3035 (WC · ACNP). URL consultato il 7 ottobre 2017.
  40. ^ (EN) Tim Daniels, Shane Mosley vs. Patrick Lopez Fight Announced: Date, Location and Prediction, in Bleacher Report. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  41. ^ Mosley to continue comeback vs. Lopez on Dec. 17, ESPN. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  42. ^ BoxingFan333, Shane Mosley vs. Patrick Lopez, 17 dicembre 2015. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  43. ^ (EN) Shane Mosley, 44, overcomes cut to knock out Patrick Lopez, in Rappler. URL consultato il 7 ottobre 2017.
  44. ^ (EN) Shane Mosley suffers unanimous points decision defeat to David Avanesyan, in Sky Sports. URL consultato il 7 settembre 2017.
  45. ^ Scorecard: Mosley loses fight, title opportunity, su ESPN.com. URL consultato il 31 maggio 2016.
  46. ^ (EN) Sugar Shane Mosley announces retirement – The Ring, in The Ring, 16 agosto 2017. URL consultato il 16 agosto 2017.
  47. ^ a b Joaquin Henson, Phenomenon of longevity, philstar.com, 13 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2015.
  48. ^ Lance Pugmire, Shane Mosley's wife files for divorce, latimes.com, 28 febbraio 2009. URL consultato il 25 gennaio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]