Antonio Margarito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Margarito
Tony Margarito.JPG
Margarito nel 2008
Nome Antonio Margarito Montiel
Nazionalità Messico Messico
Altezza 180 cm
Peso 68 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi leggeri
Pesi superleggeri
Pesi welter
Pesi superwelter
Carriera
Incontri disputati
Totali 47
Vinti (KO) 38 (27)
Persi (KO) 8 (2)
Palmarès
20022007 Titolo mondiale WBO welter
2008 Titolo mondiale IBF welter
2008 Titolo mondiale WBA welter
 

Antonio Margarito (Torrance, 18 marzo 1978) è un pugile messicano.

Campione WBO, IBF e WBA dei pesi welter tra il 2002 e il 2008,[1] si distingueva per il suo stile di combattimento molto aggressivo, che gli è valso il soprannome di "Tornado di Tijuana", e il suo mento d'acciaio che gli ha fatto subire 2 sole sconfitte prima del limite.

Il suo nome è accostato ad uno scandalo emerso nel 2009 prima del suo incontro con Shane Mosley e riguardante l'illegalità dei suoi bendaggi, che contenevano una sostanza proibita simile al gesso.[2] La controversia ha portato alla squalifica a vita dell'allenatore di Margarito, Javier Capetillo, a cui è stata attribuita la responsabilità dei fatti.

Carriera Dilettantistica[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera da dilettante fu alquanto breve, come confermato dal cartellino (18-3), a causa della necessità di passare al professionismo a soli 15 anni per motivi economici (per sua stessa ammissione: "HBO: Ring Life: Antonio Margarito").

Carriera Professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Controversie e Scandali[modifica | modifica wikitesto]

La sua reputazione è stata macchiata da un episodio avvenuto prima del match con Sugar Shane Mosley del 24 gennaio 2008, nel quale i suoi bendaggi sono stati dichiarati illegali in quanto contenenti contenere calcio e zolfo, i quali, assieme all'ossigeno, formavano il "Gesso di Parigi (Plaster of Paris)"[3] [4].

A seguito di questo episodio la sua vittoria su Cotto del 26 luglio 2008 fu messa in discussione e i due procedettero a una rivincita il 3 dicembre 2011 che vide Cotto trionfare.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Risiede a Tijuana, Messico, assieme alla moglie Michelle e al figlio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Who Will WBO Boxing Champ Margarito Fight Next? | Boxing News. Saddoboxing.com (2006-08-01). Retrieved on 2011-12-04.
  2. ^ Tests show plaster of paris ingredients found in Antonio Margarito's hand wraps – ESPN. Sports.espn.go.com (2009-03-27). Retrieved on 2011-12-04.
  3. ^ http://sports.espn.go.com/sports/boxing/news/story?id=4020190
  4. ^ Antonio Margarito - Boxrec Boxing Encyclopaedia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]