Sergio Zárate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sergio Zárate
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 170[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2003 - giocatore
Carriera
Giovanili
Vélez Sarsfield
Squadre di club1
1987-1990 Vélez Sarsfield 72 (13)
1991-1992 Norimberga 42 (9)
1992-1993 Ancona 11 (2)
1993-1994 Norimberga 27 (13)
1994 Amburgo 11 (1)
1995-1997 Necaxa 93 (29)
1997-1998 América 28 (6)
1998-1999 Necaxa 33 (10)
1999-2000 Vélez Sarsfield 8 (1)
2000-2001 Puebla 36 (6)
2002-2003 Deportivo Merlo 11 (1)
Nazionale
1992 Argentina Argentina 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 dicembre 2018

Sergio Fabián Zárate Riga (Haedo, 14 ottobre 1969) è un procuratore sportivo ed ex calciatore argentino, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha quattro fratelli, di cui tre calciatori: Ariel, Rolando e Mauro, quest'ultimo ex Lazio e Inter di cui Sergio oggi è procuratore.

Da giocatore veniva soprannominato El Raton (il topo, in spagnolo) per la sua scaltrezza. Fu preso di mira dalla Gialappa's per le sue prestazioni in campo; inoltre fu accostato a Paolo Belli ed Alvaro Vitali per somiglianze fisiche e di mimica facciale.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Vélez Sarsfield, ha proseguito la carriera in vari paesi, Germania, Italia e Messico, con alterna fortuna. Nella stagione 1992-1993 ha giocato in Serie A nell'Ancona, segnando 2 reti (le uniche nella sua carriera italiana) al Foggia di Zdeněk Zeman.[3].

Zárate vanta anche una presenza con la nazionale argentina.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Necaxa: 1995-1996
Invierno: 1998
Necaxa: 1995

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Necaxa: 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2 luglio 2012, p. 32.
  2. ^ Vi ricordate di...? Zarate el Ratòn, procuratore in famiglia. Gazzetta dello Sport.it del 19 gennaio 2007, su gazzetta.it. URL consultato il 30 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2009).
  3. ^ Cristian Vitali, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, Giugno 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]