Rossana Bossaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Rossana Bossaglia (Belluno, 14 giugno 1925Varzi, 8 luglio 2013) è stata una storica dell'arte italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rossana Bossaglia è stata professore ordinario di Storia dell'arte moderna all'Università di Pavia[1], dopo avere insegnato Storia della critica d'arte a Genova. Il suo campo d'interesse, a partire dagli anni sessanta, è stato il liberty italiano, specialmente il profilo architettonico, curando diverse mostre sul liberty: ad esempio nel 1972 a La Permanente di Milano, nel 1977 alla Galleria d'arte moderna di Bologna, nel 1981 alla Villa Malpensata di Lugano. Ha curato anche alcune mostre monografiche, ad esempio quella sui Fantoni a Bergamo nel 1978, quella del 1982 dedicata al bronzetto liberty a Padova e a Raimondo D'Aronco ad Udine, e quella del 1984 dedicata a Leonardo Bistolfi a Casale Monferrato. Muore l'8 luglio 2013 in provincia di Pavia, è sepolta a San Colombano al Lambro.[2]

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pavia festeggia Rossana Bossaglia, in archiviostorico.corriere.it, 14 dicembre 1995. URL consultato il 27 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il pre 1 gennaio 2016).
  2. ^ Fabio Mangone, Nostra signora del Liberty: addio (non serioso) a Rossana Bossaglia, ilgiornaledellarte.com, 12 luglio 2013. URL consultato il 31 luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN4942689 · LCCN: (ENn79063306 · SBN: IT\ICCU\CFIV\019076 · ISNI: (EN0000 0001 0864 4212 · GND: (DE119464179 · BNF: (FRcb12018941n (data) · NLA: (EN35020505 · BAV: ADV10161617