Riviera del Conero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riviera del Conero
Numana-Conero.jpg
Stati Italia Italia
Regioni Marche Marche
Mappa di localizzazione: Italia
Riviera del Conero
Riviera del Conero
Sito principale

Coordinate: 43°37′N 13°31′E / 43.616667°N 13.516667°E43.616667; 13.516667

Spiaggia dell Due Sorelle vista dal Belvedere del Passo del Lupo - Parco del Conero

La Riviera del Conero (pronuncia: Cònero) è il tratto di costa dell'Adriatico, alto e roccioso, che dal porto della città di Ancona giunge sino a quello di Numana. Prende nome da Monte Conero, che forma l'omonimo promontorio a picco sul mare, ricco di insenature e piccole spiagge rocciose o sassose; ha uno sviluppo costiero di circa venti chilometri.

Il territorio è protetto dal Parco regionale del Conero, il primo parco regionale marchigiano per data di istituzione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un opuscolo degli anni Sessanta edito dall'Azienda di Soggiorno e Turismo, con la mappa della zona e gli stemmi dei quattro comuni della Riviera del Conero.
L'edificio ove era la sede dell'Azienda di Soggiorno e Turismo "Riviera del Cònero".

Si cominciò a parlare di "Riviera del Conero" negli anni sessanta del Novecento, con l'istituzione dell'omonima Azienda di Cura, Soggiorno e Turismo, che si proponeva di promuovere il turismo dei quattro comuni dell'area del Conero: Ancona, Sirolo, Numana, Camerano; esso era allora in fase di grande sviluppo, ed era necessario fornire assistenza ai villeggianti.

Quando furono soppresse le aziende di Soggiorno, l'espressione "Riviera del Cònero" era ormai entrata nell'uso corrente. Dagli anni Duemila alcuni comuni marchigiani hanno formato un'associazione che ha lo scopo di promuovere il turismo e di gestire le attività di prima accoglienza e gli uffici informazioni nei propri territori. Data la notorietà raggiunta dalla Riviera del Conero, tale associazione ne prese il nome. Oltre ai suddetti quattro comuni dell'area del Conero ne sono poi entrati a far parte anche 12 comuni limitrofi, che comunque fanno parte della stessa identità turistica e sono: Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati, Loreto, Castelfidardo, Osimo, Filottrano, Montefano, Offagna, Agugliano, Polverigi, Santa Maria Nuova.

Proprio l'entrata di Recanati nell'associazione ha determinato il cambio del nome in Riviera del Conero e Colli dell'Infinito (in onore al poeta Giacomo Leopardi). Tale distretto turistico è stato riconosciuto ufficialmente dal Ministero dei Beni Culturali nell'anno 2016.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Monte Conero.

La Riviera del Conero si trova nelle Marche, regione dell'Italia centrale. È caratterizzata da costa alta, frastagliata e rocciosa, che interrompe a metà la lunga fascia di coste basse e rettilinee del litorale adriatico che da Trieste arriva sino al Gargano.

I comuni che ne fanno parte sono sedici, cinque si affacciano sul mare, undici nel primo entroterra.

Tre di essi si dividono amministrativamente il litorale del Conero: Ancona, Sirolo, Numana. Poco più a sud ne fanno parte anche Porto Recanati e Potenza Picena (frazione Porto Potenza)

Recanati, Loreto, Castelfidardo, Osimo, Filottrano, Montefano, Offagna, Agugliano, Polverigi, Santa Maria Nuova pur non affacciandosi sul mare, sono geograficamente e culturalmente da sempre compresi nel territorio del Conero.

Sotto il Monte Conero, a picco sul mare, si trova tutta una serie di spiagge a ciottoli bianchi, baie, grotte marine e boschi che si affacciano sull'Adriatico. Le spiagge più note della Riviera del Conero sono, da nord a sud:

Luoghi di interesse naturalistico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Parco del Conero.
Sirolo: la spiaggia dei Sassi Neri e la punta del Monte sullo sfondo.

Il monte Conero vanta ben 5800 ettari destinati a parco naturale (Parco regionale del Conero), per lo più rivestiti di boschi rigogliosi, vigneti ed uliveti. I boschi sono costituiti da macchia mediterranea e sono caratterizzati dalla presenza di corbezzoli (dal cui nome greco - kòmaros - si fa derivare il toponimo "Cònero"); abbondanti sono anche i lecci, i pistacchi selvatici, i lentischi, i ginepri rossi e le ginestre.

Data la conformazione collinare e montuosa del territorio, la riviera è ricca di punti panoramici:

Monumenti e musei[modifica | modifica wikitesto]

La Riviera del Conero è costellata da numerose attrazioni storiche ed artistiche: città d'arte, musei, rocche, fortezze, complessi religiosi. Si citano qui i principali nuclei di interesse storico-artistico.

Anche il territorio circostante accoglie interessanti monumenti:

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche