Richard James Cushing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard James Cushing
cardinale di Santa Romana Chiesa
Richard James Cushing.jpg
Il cardinale Richard James Cushing
Coat of arms of Richard James Cushing.svg
Ut cognoscant Te
Incarichi ricoperti
Nato 24 agosto 1895, Boston
Ordinato presbitero 26 maggio 1921 dal cardinale William Henry O'Connell
Nominato vescovo 10 giugno 1939 da papa Pio XII
Consacrato vescovo 29 giugno 1939 dal cardinale William Henry O'Connell
Elevato arcivescovo 25 settembre 1944 da papa Pio XII
Creato cardinale 15 dicembre 1958 da papa Giovanni XXIII (poi santo)
Deceduto 2 novembre 1970, Boston

Richard James Cushing (Boston, 24 agosto 1895Boston, 2 novembre 1970) è stato un cardinale statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Boston il 24 agosto 1895.

Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 15 dicembre 1958. Arcivescovo di Boston , soprannominato " il fabbro " per le sue modeste origini . Era molto popolare in USA , e amico della famiglia dei presidenti Kennedy .

Morì il 2 novembre 1970 all'età di 75 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Mela Successore BishopCoA PioM.svg
Francis Joseph Monaghan 10 giugno 1939 - 25 settembre 1944 Stanislaus Vincent Bona
Predecessore Arcivescovo metropolita di Boston Successore ArchbishopPallium PioM.svg
William Henry O'Connell 25 settembre 1944 - 2 novembre 1970 Humberto Sousa Medeiros
Predecessore Gran priore per gli Stati Uniti d'America Nord-Orientali dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme Successore Croix de l Ordre du Saint-Sepulcre.svg
William Henry O'Connell 25 settembre 1944 - 2 novembre 1970 Humberto Sousa Medeiros
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Susanna Successore CardinalCoA PioM.svg
Edward Aloysius Mooney 18 dicembre 1958 - 2 novembre 1970 Humberto Sousa Medeiros
Controllo di autorità VIAF: (EN33475016 · LCCN: (ENn86047917 · ISNI: (EN0000 0001 1052 2767 · GND: (DE104646714X