Hercules (wrestler)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ray Fernandez)
Hercules Hernandez
Nome Ray Fernandez
Ring name Hercules
Hercules Hernandez
Super Invader
Masked Assassin #2
Mr. Wrestling III
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Tampa, Florida
7 maggio 1956
Morte
6 marzo 2004
Altezza 185 cm
Peso 122 kg
Allenatore Eddie Sharkey
Debutto 1979
Ritiro 1999
Progetto Wrestling

Raymond Fernandez (7 maggio 19566 marzo 2004) è stato un wrestler statunitense, maggiormente conosciuto con i ring name Hercules Hernandez e Super Invader.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera si snodò attraverso 20 anni, dal 1979 al 1999, sotto la guida di Eddie Sharkey. Debuttò nella WWF nel 1985 combattendo fino al 1992.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì nel sonno, per cause naturali, nella sua casa americana, pochi mesi prima di compiere 48 anni.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La sua "mossa finale" preferita fu la Backbreaker Rack, una mossa mutuata dalla lotta greco-romana. Raymond si presentava sul ring, all'apice del successo, in abiti da guerriero greco e con folti capelli e barba, ad imitazione del suo personaggio mitologico.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali
Mosse caratteristiche
Manager

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Independent Association of Wrestling
  • IAW Heavyweight Championship (1)
  • IAW Tag Team Championship (1) – con Paul Roma
  • International Wrestling Federation
  • IWF Can-Am Championship (1)
  • 220º nella lista dei migliori 500 wrestler singoli durante i "PWI Years" del 2003.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Finishing Moves List, Other Arena. URL consultato il 3 novembre 2009.
  2. ^ a b c d e f CageMatch, Hercules Profile, cagematch.de. URL consultato il 20 febbraio 2011.
  3. ^ CageMatch, Power and Glory Profile, cagematch.de. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  4. ^ Online World of Wrestling, Power and Glory Profile, onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  5. ^ Matt Mackinder, Sir Oliver Humperdink recalls career of yesteryear, SLAM! Wrestling, 17 gennaio 2008. URL consultato il 4 aprile 2008.
  6. ^ House of Humperdink, Online World of Wrestling. URL consultato l'8 settembre 2009.
  7. ^ a b c Brian Shields e Kevin Sullivan, WWE Encyclopedia, Dorling Kindersley, 2009, p. 129, ISBN 978-0-7566-4190-0.
  8. ^ Royal Duncan & Gary Will, Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2000, ISBN 0-9698161-5-4.