Qualcosa di sinistro sta per accadere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Qualcosa di sinistro sta per accadere
Titolo originale Something Wicked This Way Comes
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1983
Durata 95 min
Rapporto 1,85 : 1
Genere orrore
Regia Jack Clayton
Soggetto Ray Bradbury
Sceneggiatura Ray Bradbury
Produttore Peter Douglas
Fotografia Stephen H. Burum
Montaggio Barry Mark Gordon
Musiche James Horner
Scenografia Richard Macdonald
Costumi Ruth Myers
Trucco Gary Liddiard
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Qualcosa di sinistro sta per accadere (Something Wicked This Way Comes) è un film horror del 1983, diretto da Jack Clayton e prodotto dalla Walt Disney Pictures, tratto dal romanzo dello scrittore Ray Bradbury Il popolo dell'autunno (Something Wicked This Way Comes).[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Accolto da critiche positive all'epoca della sua uscita,[2] il film è stato rivalutato tiepidamente nel corso degli anni, tanto da ottenere soltanto un 56% di recensioni positive sul sito Rotten Tomatoes.[3]

Durante la lavorazione Disney ha voluto apportare alcune modifiche in post-produzione che né Ray BradburyJack Clayton hanno approvato.[4] Si tratta di uno dei primi film in assoluto per la casa di produzione statunitense ad avere un'ambientazione horror.[5] Per questa ragione, Disney Channel non l'ha più trasmesso, a eccezione del giorno di Halloween.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ray Bradbury, Il popolo dell'autunno, Milano, Rizzoli, 1978, ISBN 88-17-13246-2.
  2. ^ (EN) Roger Ebert, Something Wicked This Way Comes, in RogerEbert.com, 29 aprile 1984. URL consultato il 30 marzo 2011.
  3. ^ Something Wicked This Way Comes (1983), su Rotten Tomatoes. URL consultato il 30 marzo 2011.
  4. ^ Qualcosa di sinistro sta per accadere - Curiosità e citazioni, Silenzio in Sala. URL consultato il 24-04-2017.
  5. ^ Walt Disney e l'horror: storia degli unici 2 film da brivido firmati Disney, Silenzio in Sala. URL consultato il 25 aprile 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]