Preadolescenza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine preadolescenza si intende un'età dell'individuo inclusa tra gli 12 e i 13 anni[1]. Questa si differenzia dall'adolescenza, il periodo successivo,[2] che varia a seconda dei sessi ed è compresa tra i 12 e i 17 anni.

Periodi di sviluppo

Bullismo e preadolescenza[modifica | modifica wikitesto]

Soprattutto in questa età, si sono verificati casi di "bullismo". Può essere considerata l'età in cui più si possono evidenziare tali attacchi. È molto importante ricordarsi che fino a poco tempo fa non si dava molto significato a quest'età, che veniva legata strettamente alla Pubertà sul piano fisico. La formazione di identità che il preadolescente va compiendosi non deve però andare a sbattere con dei Traumi psicologici che secondo Freud potrebbero creare danni se non letali.

Caratteristiche preadolescenziali[modifica | modifica wikitesto]

Quest'età è differente dall'adolescenza vera e propria, poiché in teoria i cambiamenti fisici (dovuti agli ormoni risvegliati nel corpo) cominciano appena ad accennarsi. L'adolescenza è l'età in bilico tra l'infanzia e l'età adulta, invece la preadolescenza è l'eta in bilico tra l'infanzia e l'adolescenza.

Il preadolescente è poco più di un bambino, caratterialmente pensa come un bambino, le caratteristiche che lo differenziano da esso fisicamente sono l'altezza un po' più sviluppata dei suoi coetanei e un leggerissimo accenno del seno nelle femmine.

Patologie correlate[modifica | modifica wikitesto]

Molte sono le malattie che si manifestano in questa età, e alcune hanno la loro massima incidenza proprio in questo periodo come per la sindrome di Tourette,[3] inoltre si mostrano molti casi di asma soprattutto se negli anni precedenti si sono avuti casi di rinite allergica.[4] Viene considerata l'età (intorno agli 11 anni) in cui può manifestarsi adiposità generalizzata, che preannuncia nel preadolescente l'obesità.[5] Soprattutto la Malattia di Crohn in genere, inizia a svilupparsi intorno i 15 anni. L'occhio può rischiare di allungarsi, quindi si rischia la miopia, incapacità di vedere da lontano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Definizione dal De Mauro, su old.demauroparavia.it. URL consultato il 27-09-2008.
  2. ^ (EN) New Oxford American Dictionary. 2nd Edition, 2005, Oxford University Press.
  3. ^ Kenney C, Kuo SH, Jimenez-Shahed J., Tourette's syndrome., in Am Fam Physician., vol. 77, marzo 2008, pp. 651-658..
  4. ^ Burgess JA, Walters EH, Byrnes GB, Matheson MC, Jenkins MA, Wharton CL, Johns DP, Abramson MJ, Hopper JL, Dharmage SC., Childhood allergic rhinitis predicts asthma incidence and persistence to middle age: a longitudinal study., in J Allergy Clin Immunol., vol. 120, ottobre 2007, pp. 863-869.
  5. ^ Timpka T, Angbratt M, Bolme P, Hermansson G, Häger A, Valter L., A high-precision protocol for identification of preschool children at risk for persisting obesity, in PLoS ONE., vol. 2, giugno 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]