Crisi di mezza età

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con crisi di mezza età si identifica una particolare condizione vissuta da talune persone a partire all'incirca dai 45-65 anni[1]. In generale consiste in una condizione psicologica negativa che comporta una miscela di depressione, sfiducia, spaesamento, delusione date nel tracciare un bilancio tra attese e desideri di vita e la percezione di quanto ottenuto o stabilito come inadeguato o insufficiente.

Il fenomeno sembra colpire un po' di più il sesso maschile, soprattutto a causa delle aspettative riposte negli obiettivi che, una volta disattese, danno luogo a quel senso di sconcerto ed impotenza che contribuiscono a caratterizzare il disturbo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]