Pesto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Pesto (disambigua).
Pesto alla genovese
Pesto alla trapanese

In cucina, il pesto è un preparato, generalmente crudo, in cui gli ingredienti vengono sminuzzati e uniti insieme per formare un amalgama omogeneo[1]. Gli attrezzi tradizionalmente usati sono il mortaio e il pestello, da cui il nome, ma si può realizzare un pesto anche utilizzando la mezzaluna o il frullatore.

Il prodotto così ottenuto viene generalmente usato come condimento, per primi o secondi piatti.

Nella cucina italiana il pesto più diffuso è certamente il pesto alla genovese, a base di basilico, aglio, pinoli, pecorino sardo (eventualmente miscelato con grana padano e/o parmigiano-reggiano) e olio extravergine d'oliva, ma esistono anche altre ricette, tra cui il pesto modenese, a base di lardo e rosmarino, e il pesto alla trapanese, a base di basilico, pomodoro, ricotta, pecorino e mandorle. Altri pesti tipici italiani sono il pesto di fave e il pesto di pistacchi.

Nella cucina argentina è presente il pesto all'argentina, a base di basilico, reggianito e peperoni.

Nella cucina francese è presente il pistou, un pesto di origine provenzale, la cui ricetta risente dell'influenza della vicina Liguria.

  1. ^ pesto, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.
Controllo di autoritàThesaurus BNCF 74489
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina