Umbria Volley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Perugia Volley)
Umbria Volley
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Logo Umbria Volley.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Bianco.png Azzurro e bianco
Dati societari
Città San Giustino
Paese Italia Italia
Confederazione CEV
Federazione FIPAV
Fondazione 2001
Scioglimento 2012
Palazzetto PalaKemon
(2.200 posti)
Sito web www.umbriavolley.it
Palmarès
Challenge Cup trophy.svg
Trofei internazionali 1 Coppe CEV/Challenge Cup
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

L'Umbria Volley è stata una società pallavolistica maschile italiana con sede a San Giustino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Perugia Volley viene fondato nel 2001 dal presidente Claudio Sciurpa[1]; il club acquista il titolo sportivo dal AS Trasimeno Volley e ottiene il diritto di partecipazione al campionato di Serie A2 per la stagione 2001-02: dopo il secondo posto in classifica al termine della regular season, vince i play-off promozione, battendo nella serie finale l'API Pallavolo Verona, venendo promossa nella Serie A1[2].

Nella stagione 2002-03 esordisce nella massima divisione italiana[3], mentre nella stagione successiva ottiene la prima qualificazione ai play-off scudetto, giungendo fino alle semifinali, dopo l'ottavo posto al termine della regular season. Nell'annata 2004-05 partecipa per la prima volta alla Coppa Italia e nuovamente ai play-off scudetto, dove arriva fino alla serie finale battuta dalla Sisley Volley[2]: questo risultato garantisce al club umbro la qualificazione per la massima competizione europea, ossia la Champions League, torneo nel quale la squadra arriverà fino ai play-off a 6[3]. Le annate successive la vedono stazionare sempre in posizioni di metà classifica, fino alla stagione 2008-09, quando arriva quarta in regular season e, nonostante l'uscita ai quarti di finale[2], si qualifica per la Challange Cup: sarà questo l'unico trofeo che la squadra potrà esporre in bacheca grazie alla vittoria in finale sullo Hrvatski akademski odbojkaški klub Mladost di Zagabria[3].

L'estate del 2010 porta alcune novità dal punto di vista societario: diviene presidente Aldo Nocentini, il club cambia nome in Umbria Volley e la sede viene spostata a San Giustino[1]; la squadra disputa altri due campionati in Serie A1, mantenendo posizioni di metà classifica e uscendo sempre alla prima fase dei play-off, oltre a raggiungere un quarto di finale nell'edizione 2010-11 della Coppa Italia[2]. Al termine della stagione 2011-12 l'Umbria Volley cede il titolo sportivo all'Altotevere Volley, terminando poi ogni tipo di attività[1].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Umbria Volley
  • 2001: Fondazione del Perugia Volley con sede a Perugia.
Acquisto del titolo sportivo dall'Associazione Sportiva Trasimeno Volley.
Ammessa in Serie A2.
  • 2001-02: 2ª in Serie A2; vincitrice play-off promozione. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie A1.
Ottavi di finale in Coppa Italia di Serie A2.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Play-off a 6 in Champions League.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Challenge Cup trophy.svg Vincitrice della Challenge Cup.
  • 2010: Cambiamento di denominazione in Umbria Volley.
Spostamento di sede a San Giustino.
Quarti di finale in Coppa Italia.
Termine delle attività.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2009-10

Pallavolisti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Pallavolisti dell'Umbria Volley

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Scheda sull'Umbria Volley, su Legavolley.it. URL consultato il 27 marzo 2014.
  2. ^ a b c d Risultati dell'Umbria Volley, su Legavolley.it. URL consultato il 27 marzo 2014.
  3. ^ a b c Cenni sulla società, su Umbriavolley.it. URL consultato il 27 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]