Patrizia von Brandenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patrizia von Brandenstein (Arizona, 15 aprile 1943) è una scenografa statunitense.

Vincitrice di un Academy Award per la scenografia e nominata altre due volte, ha mostrato versatilità nel creare scene per film storici, come per narrazioni contemporanee.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Arizona da genitori tedeschi e russi emigrati negli USA, completa la sua istruzione all'estero, con due anni da apprendista alla rinomata Comédie-Française. Comincia poi come sarta, tappezziera e pittrice di scene in teatri off-Broadway negli anni '60 di New York agli Actors Studio e La MaMa.

Nel 1966 inizia effettivamente la sua carriera con otto anni come costumista e scenografa all'American Conservatory Theater in San Francisco, alle dipendenze di William Ball. In questo ambiente incontra anche il suo futuro marito e il suo compagno scenografo Stuart Wurtzel.

Ha disegnato scenografie di soggetti, stili e periodi diversi, dal musical di basso budget Beat Street, all'impegnativo Silkwood.[1]

Scenografie scritte[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Patrizia Von Brandenstein, filmreference. URL consultato il 5 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN311681946 · GND: (DE1062047753
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema