Partito dei Liberi Cittadini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito dei Liberi Cittadini
Svobodní.svg
PresidentePetr Mach
VicepresidenteJiří Payne
Tomáš Pajonk
Karel Zvára
Radim Smetka
StatoRep. Ceca Rep. Ceca
SedePerucká 2196/14
120 00 Praga
Fondazione14 febbraio 2009
IdeologiaLiberalismo classico[1]
Conservatorismo liberale[2][3][4]
Libertarianismo di destra[5][6]
Euroscetticismo[7]
CollocazioneDestra
Partito europeoAlleanza per la Democrazia Diretta in Europa
Gruppo parl. europeoEFDD
Affiliazione internazionaleInterlibertariani[8]
Seggi Europarlamento
1 / 21
Iscritti1.006[9] (1º gennaio 2014)
Coloriverde e bianco
Sito web

Partito dei Liberi Cittadini (in ceco Strana svobodných občanů, in breve Svobodní) è un partito politico ceco liberale e liberal-conservativo fondato nel 2009 da Petr Mach, che è ancora il suo presidente. Il partito si impegna a destra. I suoi obiettivi principali sono quelli di ridurre la burocrazia e la redistribuzione del governo di denaro (tagli fiscali e la soppressione delle sovvenzioni) e offset bilancio dello Stato, ivi compreso il divieto costituzionale sui prestiti. Il partito è caratterizzato euroscetticismo, si oppone all'introduzione dell'euro nel 2009, ha rifiutato l'approvazione del Trattato di Lisbona dopo la sua adozione ha cominciato a promuovere un referendum sulle prestazioni della Repubblica Ceca nell'Unione europea. Lato del logo è un montone bianco su un campo verde,[10] o in colori opposti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pavel Dvořák, Libertarianismo come liberalismo 2.0, in Libertarián (blog Pavla Dvořáka), 12 agosto 2010. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  2. ^ Lukáš Petřík, Sul Castello è notevole l'influenza dei cattolici, in Parlamentní listy, 6 giugno 2010, ISSN 1214-3154 (WC · ACNP). URL consultato il 7 febbraio 2014.
  3. ^ Miloslav Bednář, Il tempo lavora per noi, Svobodní, 18 marzo 2010. URL consultato il 15 febbraio 2014.
  4. ^ È realistico ottenere un mandato per Liberi alle elezioni europee (PDF), in Beran, 2 febbraio 2014.
  5. ^ Jan Macháček, Slovacchia, euro e il fondamentalismo, in iHNed.cz, 2011-10-132, ISSN 1213-7693 (WC · ACNP). URL consultato il 9 aprile 2014.
  6. ^ Liberi: paradossi destra-sinistra
  7. ^ Tomáš Pajonk, Attaccati dalla destra. Chi guiderà le forze euroscettici nel paese?, in Svobodní, 7. ledna 2014. URL consultato il 16 gennaio 2014.
  8. ^ Interlibertarians Members
  9. ^ Petr Mach: Memorandum dei Liberi Svobodných №65
  10. ^ Adam B. Bartoš e Viliam Buchert, Confermato: Partito dei Cittadini Liberi lotterà per gli elettori, suo logo sarà il ram, in iDNES.cz, 11 gennaio 2009. URL consultato il 6 marzo 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN123661829