Monti dell'Alto Aterno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monti dell'Alto Aterno
AringovistodaNord.jpg
Il Monte Civitella visto da Aringo
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleAppennino abruzzese (negli Appennini)
Cima più elevataMonte Civitella (1.603 m s.l.m.)

I monti dell'Alto Aterno sono un gruppo di montagne sparse, appartenenti all'appennino centrale abruzzese, che circondano l'alta valle dell'Aterno, a destra e a sinistra del corso del fiume Aterno, in provincia dell'Aquila, in Abruzzo.

Appartenenti alla regione storica dell'alta Sabina, dell'Abruzzo Ulteriore e dell'Abruzzo Ultra II, confinano ad est con i prodromi dei Monti della Laga (zona di Campotosto e Passo delle Capannelle), a sud-ovest con l'Altopiano di Cascina e i gruppi montuosi di Monte Calvo e di Monte Giano, ad ovest con l'alto Reatino, i Monti dell'Alto Lazio e l'alta valle del Velino, a nord il Passo di Montereale che mette in comunicazione la valle dell'Aterno con il bacino idrografico del fiume Tronto e il territorio amatriciano. A nord tra di essi si apre la Piana di Montereale-Capitignano.

Si tratta dell'estremo nord della provincia dell'Aquila e dell'Abruzzo e sono compresi nei territori dei comuni di Pizzoli, Barete, Cagnano Amiterno, Montereale e Capitignano con le loro frazioni, raggiungendo il punto più alto con la vetta del Monte Civitella (1603 m s.l.m.) nei pressi di Aringo. Altre cime importanti sono il Monte Gabbia (1497 m), il monte Mozzano (1493 m), il Monte Marine (1465 m), il Monte Castiglione (1317 m) e il Monte Verrico (1309 m) con parte del territorio ad est che rientra all'interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Attraversati nel fondovalle dalla strada statale 260 Picente, alternano frequentemente zone di pascolo per bestiame a folte zone boscose di faggio e castagno molto popolate da cinghiali, e ricadono nella Comunità montana Amiternina.