Monti Reatini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monti Reatini
Terminillo.JPG
Terminillo visto dalla piana di Rieti
ContinenteEuropa
StatiItalia Italia
Catena principaleAppennino umbro-marchigiano negli Appennini)[1]
Cima più elevataMonte Terminillo (2.217 m s.l.m.)

I Monti Reatini (o Monti dell'Alto Lazio) sono un massiccio montuoso dell'Appennino centrale, ed in particolare appartengono alla Catena occidentale dell'Appennino umbro-marchigiano.

Sono ubicati principalmente nel Lazio settentrionale, nella provincia di Rieti, ma le propaggini settentrionali interessano anche l'Umbria nelle provincie di Terni e Perugia, interessando tutto l'Alto Lazio.

Sono delimitati dalla valle del fiume Nera a nord-ovest, dall'altopiano di Leonessa a nord, dal fiume Velino a nord-est e est,[2] e dalla piana di Rieti a sud.

Cime[modifica | modifica wikitesto]

La vetta principale è il Monte Terminillo (2217 m), sede di impianti sciistici e meta prediletta del turismo invernale per i cittadini romani e del comprensorio.

Altre cime principali sono:

A nord di essi si apre l'Altopiano di Leonessa, mentre ancora più a nord si estendono altri rilevi montuosi dell'Alto Lazio al confine con l'Abruzzo e l'Umbria tra cui il Monte Pozzoni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Touring Club Italiano - Lazio, non compresa Roma e dintorni
  2. ^ Reatini, Monti, su treccani.it. URL consultato il 31 marzo 2018.