Monte Mars

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il monte omonimo (in francese) nel comune di Champorcher, vedi Mont Mars.
Mont Mars
Mars camino gran gabe dalla p gragliasca.jpg
Il Mont Mars dalla Punta della Gragliasca
StatoItalia Italia
Regione  Piemonte
  Valle d'Aosta
Provincia  Biella
  Valle d'Aosta
Altezza2 600 m s.l.m.
Prominenza413 m
Isolamento10,53 km
CatenaAlpi
Coordinate45°38′03.47″N 7°54′51.86″E / 45.634296°N 7.914405°E45.634296; 7.914405
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Mont Mars
Mont Mars
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte Mars
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Nord-occidentali
SezioneAlpi Pennine
SottosezioneAlpi Biellesi e Cusiane
SupergruppoAlpi Biellesi
GruppoCatena Tre Vescovi - Mars
CodiceI/B-9.IV-A.1

Il mont Mars è la vetta più alta delle Alpi Biellesi (2.600 m s.l.m.). Il versante valdostano dal 1993 è incluso nella Riserva naturale Mont Mars (comune di Fontainemore).[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Monte Mars (visto dal monte Camino)

Si trova lungo lo spartiacque tra la Valle del Lys (AO) e la Valle dell'Elvo (BI). Il versante biellese appartiene a una isola amministrativa montana del comune di Pollone, quello valdostano ricade invece in comune di Fontainemore.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla montagna prende il nome un complesso di rocce intrusive con prevalenza di metagranitoidi e metaquarzodioriti.[2]

Accesso alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Nuvola apps important.svg Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Il versante valdostano del Mars in inverno visto dalla punta Leretta.

È possibile salire sulla vetta per il versante sud partendo dal Santuario di Oropa; la difficoltà del percorso è stimata come EE; in alternativa si può salire per il versante nord partendo dalla Valle del Lys.[3]

Una classicissima via di arrampicata percorre la cresta Sud-Sud-Ovest della montagna, nota come Crête de Carisey. Le difficoltà di questa via sono di II e III grado con un singolo passaggio stimato di grado III+/IV-.[4]

Dalla vetta si gode un ottimo panorama, che rivaleggia con quello offerto dalla Cima di Bo,[5] sulla pianura padana e sul massiccio del Monte Rosa.

Punti di appoggio[modifica | modifica wikitesto]

Il Mars visto dalla punta Sella

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riserva Naturale Mont Mars, su parks.it. URL consultato il 3 aprile 2013.
  2. ^ (EN) AA.VV., Deformation Mechanisms, Rheology and Tectonics - Current Status and Future Perspectives, G. Pennock, H. De Bresser, J. H. P. de Bresser, M. Drury, Siese de Meer, W. De Meer (a cura di), Geological Society, 2002, p. 241, ISBN 9781862391178. URL consultato il 14 aprile 2022.
  3. ^ Monte Mars - 2600 m, su vienormali.it, 13 novembre 2009. URL consultato il 3 aprile 2013.
  4. ^ Mont Mars : Par la crête de Carisé, su camptocamp.org, 4 luglio 2010. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  5. ^ AA.VV. (Club alpino italiano, Sezione di Biella), Al Monte Mars, in Nuova guida alpina e industriale di Biella e del circondario, G. Amosso, 1886, p. 89. URL consultato il 14 aprile 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Regis e Renza Piana Regis, Nuova guida alle Alpi biellesi, Biella, libreria V.Giovannacci, 1981.
  • Alessandro Castello, Elio Protto e Sandro Zoia, Alpi biellesi e valsesiane, in Guida dei Monti d'Italia, Milano, CAI / TCI, 2013.

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]