Michele Maganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michele Maganza (Torino, 4 novembre 1981) è un attore italiano[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera con il teatro, debuttando a soli 6 anni nello spettacolo "La Roccia di Dio" di Pier Giorgio Grasso Peroni con la regia di Antonio Salines.

Dal 2006, dopo aver conseguito il diploma da attore presso il Teatro Stabile di Genova, lavora in diverse produzioni teatrali tra cui il "Mercator" di Plauto con la regia di Marco Sciaccaluga e "Un posto luminoso chiamato giorno" di Tony Kushner.

Nel frattempo viene selezionato dalla Unione Italiana Casting per girare il cortometraggio "Giovani Talenti Italiani 2006", presentato fuori concorso alla Festa del Cinema di Roma.[2]

Nel 2007 esordisce con piccoli ruoli in alcune fiction italiane, tra cui La squadra, Il maresciallo Rocca e Tutti per Bruno[3], e comincia a girare diversi spot pubblicitari per i più noti marchi italiani e internazionali.

I primi ruoli televisivi importanti arrivano nel 2010 con la terza serie de "La nuova squadra", in cui interpreta l'agente Persico[4], e successivamente nel 2011 nella sitcom per Rai Due "E-band"[5], nel divertente ruolo dello zio Paz.

Nel 2010 debutta anche al cinema con un piccolo ruolo nel film "La vita è una cosa meravigliosa" di Carlo Vanzina, e successivamente nel film "Gli sfiorati" di Matteo Rovere.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Il guru dei viaggi" regia Simone Godano
  • "Wake up" regia Emanuele Cova
  • "Niente storie , giovani talenti 2006" prodotto da U.I.C.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • "Un posto luminoso chiamato giorno" di T. Kushner, regia di Massimo Mesciulam
  • "Vincent river" di Philip Ridley regia Carlo Emilio Lerici[6]
  • "Mercuri fur" di Philip Ridley, regia Carlo Emilio Lerici
  • "La compagnia" di M. Vincenti, regia Carlo Emilio Lerici
  • "Nanà" di Zola, regia di Antonio Salines
  • "Il Malato immaginario" di Moliere regia Nucci Ladogana
  • "Mercator" di Plauto, regia di Marco Sciaccaluga
  • "La Vittoria" di Lula Anagnostàki, regia di Anna Laura Messeri
  • "I veri fantasmi" di Massimo Vincenzi, regia di Carlo Emilio Lerici
  • "Enrico V" di W. Shakespeare, regia di Massimo Mesciulam
  • "Sarto per signora" di Feydeau, regia di Anna Laura Messeri
  • "Scherzi d'amore" regia di Anna Laura Messeri - Teatro Nazionale d'Atene
  • "Je so' pazzo" recital diretto da Giovanni Dagnino
  • "La principessa ranocchio" di K. Speck regia di Carlo Emilio Lerici
  • "Quartetto per Viola" di e regia di Claudio Carafoli
  • "Castelli" regia Antonio Salines
  • "La roccia di Dio" di P. G. Grasso Peroni regia di Antonio Salines

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Michele Maganza - Agenzia [collegamento interrotto], in Moviement-Talent Agency.
  2. ^ UIC presenta i Giovani Talenti, su quellicheilcinema.com.
  3. ^ Tutti per Bruno - Scheda Mediaset, su fiction.mediaset.it.
  4. ^ Agenti delle volanti, su rai.it.
  5. ^ Presentazione E-band, su bravefilm.com.
  6. ^ Intervista [collegamento interrotto], su teatro.org.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]