Immaturi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo singolo di Alex Britti, vedi Immaturi (singolo).
Immaturi
Immaturi.png
Una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2011
Durata108 min
Generecommedia
RegiaPaolo Genovese
SoggettoPaolo Genovese
SceneggiaturaPaolo Genovese
ProduttoreMarco Belardi
Casa di produzioneMedusa Film, Lotus Production in collaborazione con Libero e Technicolor
Distribuzione (Italia)Medusa Film
FotografiaFabrizio Lucci
MontaggioPatrizio Marone
MusicheAndrea Guerra
Interpreti e personaggi

Immaturi è un film del 2011 diretto da Paolo Genovese.

Ha avuto un sequel, Immaturi - Il viaggio. Nel 2018 torna su Canale 5 sotto forma di fiction con Immaturi - La Serie.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giorno come gli altri, ai 26 ex-studenti classe 1972 della sezione E del liceo Giulio Cesare di Corso Trieste, Roma, arriva una lettera dal Ministero della pubblica istruzione, che li informa dell'annullamento del loro diploma, conseguito 20 anni prima, per via della non-validità del titolo di studi di un membro della commissione dell'esame di maturità. I 26 si ritrovano, quindi, costretti a ripetere gli esami, per evitare di perdere non solo il diploma, ma anche eventuali titoli di studio conseguiti successivamente.

Tra questi 26 ex-studenti ci sono Giorgio Romanini, neuropsichiatria infantile, Piero Galeazzi, conduttore radiofonico presso RTL 102.5 (con il programma Vorrei tornare), Lorenzo Coppetti, agente immobiliare, Luisa Maimone, manager di azienda alimentare, e Francesca Di Modugno, chef di un ristorante romano. I cinque, grandi amici ai tempi del liceo, decidono quindi di ritrovarsi per poter prepararsi assieme in vista degli esami.

I rapporti tra gli ex-compagni si dimostrano subito particolarmente solidi, ma presto i protagonisti vengono a conoscenza dei cambiamenti nelle vite dei compagni che non vedevano da un ventennio: Giorgio si è fidanzato, Piero ha una relazione con una donna di nome Cinzia, con la quale finge di essere sposato e di avere un figlio per poter mantenere una relazione senza impegno, Lorenzo ancora vive con i suoi genitori, Luisa si è sposata e divorziata, ed ha avuto una figlia di nome Penelope, Francesca è affetta da ipersessualità e frequenta un centro di riabilitazione. Fa presto la sua comparsa anche Virgilio, anch'egli ex-componente della 3E, sposato ma con un'amante, odiato da Giorgio per dei motivi non subito rivelati.

Le vite dei protagonisti vengono "sconvolte" da alcuni avvenimenti: la fidanzata di Giorgio, Marta, rimane incinta, ed il rapporto fra i due comincia a deteriorarsi per lo shock di Giorgio, il quale non desiderava un figlio; Piero comincia a perdere la fiducia di Cinzia, che desidera più tempo da poter passare con il suo partner, che continua a fingere di avere moglie e figlio; Francesca, impegnata con la cura per l'ipersessualità, si infatua del collega Ivano, ma teme che non si tratti di una vera e propria attrazione sentimentale. In tutto ciò, Luisa e Lorenzo cominciano ad avvicinarsi in senso sentimentale: Luisa svela a Lorenzo di essere stata innamorata di lui ai tempi del liceo, mentre Lorenzo, vergognandosi di vivere ancora nella casa dei suoi genitori, si vede costretto a rifiutare una avance dell'ex-compagna.

I sei protagonisti, negli ultimi giorni prima degli esami, decidono di andare a trascorrere il tempo restante a Sabaudia, nella casa al mare di Piero, dove ripercorrono insieme i tempi passati del liceo. Conosciuta in chat una ragazza dal nickname Crudeli@92, Piero convince i suoi amici ad andare in discoteca una sera. Nel corso di quella serata, durante la quale Piero avrebbe dovuto incontrare la ragazza della chat, Francesca si ubriaca, e mentre Virgilio le presta aiuto in bagno, Giorgio lo colpisce con un pugno, credendo che l'uomo stesse approfittando di lei; Luisa e Lorenzo sfiorano a più riprese il tanto atteso bacio, con Luisa che scopre, dal libro di filosofia dell'amico, che anche lui era innamorato di lei, ai tempi del liceo; infine, Piero scopre che la ragazza della chat ha assunto sostanze psicotrope, e la porta, assieme con Giorgio, in ospedale, dove le rivela la sua identità.

Ritornati nella dimora in Sabaudia, i sei scoprono dell'arrivo di Eleonora, altra loro ex-compagna, da tempo trasferitasi a Milano; la donna, ai tempi del liceo, era fidanzata con Giorgio, che la aveva lasciata scomparendo nel nulla dopo aver scoperto che lei lo aveva tradito andando a letto con Virgilio. Parlando, tuttavia, Giorgio scopre che Virgilio aveva raccontato una bugia, dal momento che Eleonora nega di aver dato anche un solo bacio a Virgilio, dicendo tutto ciò nell'inconsapevolezza della versione di Virgilio. Così, Eleonora, Giorgio e Virgilio si chiariscono dopo ben venti anni. Infine, Giorgio ritorna da Marta, e si dimostra pronto per accogliere un figlio, impegnandosi come suo padre.

Iniziati gli esami, i protagonisti dimostrano di avere numerosi problemi con le prove d'esame, e finiscono per essere promossi con 60 centesimi, il minimo dei voti, ma credendo si trattasse della massima valutazione (dato che, ai loro tempi, il massimo era proprio 60). Giorgio e Marta si apprestano ad iniziare una nuova fase della loro vita; Francesca, superati i 100 giorni di astinenza dal sesso, cede alle avance di Ivano, ed inizia la sua prima vera storia d'amore; Lorenzo e Luisa si fidanzano, e decidono di andare a convivere, con Lorenzo che abbandona finalmente la casa dei suoi genitori; Piero finge di divorziare dalla moglie per poter stare con Cinzia, non rinunciando al fantomatico figlio; Virgilio, attraverso la trasmissione radiofonica di Piero, rivela di essersi pentito del suo gesto, e viene implicitamente perdonato da tutti.

Nel 2018 torna come Serie TV su Canale 5 come Immaturi - La Serie.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio (Raoul Bova), di professione neuropsichiatra infantile, convive con la fidanzata Marta, con la quale sembra avere una storia felice e priva di contrasti. Le certezze di Giorgio sul suo rapporto sentimentale vengono messe in crisi dall'imprevista gravidanza di Marta, e Giorgio non si sente pronto a diventare padre. Alla fine, però, Giorgio capisce che deve smettere di avere paura, perché ama Marta ed è con lei che vuole stare, e i due superano il momento di crisi.
  • Lorenzo (Ricky Memphis), di mestiere agente immobiliare, è il classico "bamboccione" in quanto vive ancora con i genitori e non ha alcuna intenzione di costruirsi una famiglia ed abbandonare la casa materna. L'incontro con Luisa, dopo venti anni di distanza durante i quali la ragazza è diventata madre, divorziata e con una figlia molto più sveglia della sua età, riesce a fargli definitivamente cambiare idea, con somma gioia del padre che non vedeva l'ora che il figlio si trovasse una ragazza seria.
  • Francesca (Ambra Angiolini), è un'abile cuoca di un ristorante romano, corteggiata segretamente da Ivano, figlio del suo titolare. Francesca pratica periodicamente delle sedute per "curare" la sua sessodipendenza, la quale le impedisce di accettare serenamente la corte di Ivano ed abbandonarsi al suo amore, per poter capire se la sua sia solo una pulsione oppure un'attrazione vera. Riuscirà a resistere e superare i 100 giorni previsti dalla "cura" e alla fine si abbandonerà tra le braccia di Ivano che diventa il suo nuovo ragazzo.
  • Luisa (Barbora Bobuľová), manager di un'azienda alimentare, vive sola con la figlia Penelope, avuta da un precedente matrimonio. Si sente talvolta inadeguata nel doppio ruolo genitoriale. Lorenzo ai tempi del liceo aveva una gran cotta per lei. Approfittando della vicinanza dovuta agli studi per il sostenimento dell'esame di maturità, Luisa e Lorenzo riusciranno a riprendere il "discorso" interrotto venti anni prima e a mettersi insieme.
  • Piero (Luca Bizzarri), è un conduttore radiofonico di RTL 102.5 ed è fidanzato con Cinzia, alla quale racconta, per evitare complicazioni, di essere sposato e di avere un figlio, promettendole che al più presto lascerà la sua famiglia per stare definitivamente con lei. Piero non ha ancora accettato a pieno l'idea del tempo che passa, per questo non resiste alla tentazione di incontrare, in discoteca, una giovane ragazza conosciuta su una chat per studenti, alla quale salva la vita in seguito ad un malore dovuto ad un eccesso di droghe e alcool. Parlando con lei in ospedale, capisce che è il momento di crescere e dice a Cinzia di aver lasciato la moglie e di voler stare con lei seriamente (relazione che durerà poco perché nel seguito del film Piero ha un'altra fidanzata).
  • Virgilio (Paolo Kessisoglu), pur essendo sposato, è il classico donnaiolo che, ai tempi del liceo, aveva fatto credere a tutti di avere avuto una storia di sesso con Eleonora, all'epoca fidanzata con Giorgio. Giorgio aveva lasciato Eleonora senza spiegazioni proprio perché si era sentito tradito, e solo dopo vent'anni i due ragazzi riescono finalmente a chiarirsi.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Eleonora (Anita Caprioli), ex-fidanzata di Giorgio ai tempi del liceo, si è trasferita da tempo a Milano. Al suo arrivo a Roma, si scopre che la donna non aveva mai tradito Giorgio, a differenza di quanto pensasse quest'ultimo, con Virgilio, che, invece, aveva finto di aver avuto un rapporto sessuale con la ragazza.
  • Marta (Luisa Ranieri), fidanzata di Giorgio. Rimasta incinta dal suo fidanzato, comincia ad allontanarsi per la titubanza di Giorgio nell'accettare la sua gravidanza. Si riconcilierà con il fidanzato dopo aver capito che costui si sentiva pronto a divenire padre.
  • Penelope (Aurora Giovinazzo) è la figlia di nove anni di Luisa. Non si conosce l'identità del padre. È una ragazza molto sveglia, sempre pronta ad aiutare Luisa, anche con lo studio.
  • Cinzia (Giulia Michelini) è la fidanzata di Piero. Crede che il partner sia sposato e che abbia anche un figlio, ragioni che lo tengono lontano da lei. Dopo aver rotto con Piero, vista la sua non volontà nel voler divorziare (quando in realtà non esisteva alcuna moglie), i due ritornano insieme, quando Piero le rivela di aver deciso di separarsi dalla finta coniuge.
  • Luigi Coppetti (Maurizio Mattioli), padre di Lorenzo e marito di Iole. Vuole costantemente che il figlio diventi indipendente ed autonomo, e spinge affinché egli coltivi il suo rapporto con Luisa
  • Iole Coppetti (Giovanna Ralli), madre di Lorenzo e moglie di Luigi. È il ritratto della mamma italiana di casa, impegnata con la cucina e molto legata al figlio, al punto da viziarlo continuamente, contro il volere del marito Luigi. Non accetta di buon grado la relazione tra Lorenzo e Luisa, ma finisce per sostenere l'amore che li lega.
  • Ivano (Alessandro Tiberi) è un collega di Francesca presso il ristorante del suo stesso padre. È sentimentalmente attratto da Francesca, ma viene rifiutato da quest'ultima per via dei problemi di ipersessualità. Alla fine, il ragazzo viene corrisposto, ed intraprende una relazione con la donna.
  • Crudeli@92 (Nadir Caselli) è una ragazza conosciuta da Piero tramite Internet. Ad una festa, assume sostanze psicotrope che la fanno svenire. Accompagnata in ospedale da Giorgio e Piero, quest'ultima rivela la propria identità, e la ragazza dimostra di essere molto legata a lui.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate lunedì 22 marzo 2010 a Roma e sono proseguite per otto settimane.

Box office[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola ha incassato 11.351.664 euro, in sole 3 settimane di programmazione.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è apparso su YouTube il 15 luglio 2010.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Alla colonna sonora del film prende parte il cantante romano Alex Britti con il brano Immaturi del 2011.

L'attore Paolo Kessisoglu contribuisce con una personale rielaborazione di Born to Be Alive, successo del 1978 di Patrick Hernandez.

Durante la permanenza a Sabaudia, i ragazzi trovano dei vecchi dischi in vinile e decidono di ascoltarne qualcuno; tra di essi ci sono anche sigle di cartoni animati degli anni 80, così Giorgio, Piero e Virgilio improvvisano un balletto sulle note della sigla di UFO Robot Goldrake.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche a partire dal 21 gennaio 2011, da Medusa Film.

Ha ottenuto un grande successo di pubblico, come dimostrano gli incassi, che raggiungono 15.139.591 Euro, collocando la pellicola al terzo posto in classifica dopo Che bella giornata e Qualunquemente.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2011 Paolo Genovese ha annunciato la lavorazione della sceneggiatura di un sequel che sarebbe poi stato girato ad agosto. "Il cast è tutto confermato e in più vi sarà qualche new entry che ancora non posso svelare [...] Stavolta, però, la storia narrata sarà un po' più amara rispetto al primo film".[3] Il film è stato intitolato Immaturi - Il viaggio e vede i protagonisti partire per il viaggio di fine scuola in Grecia.

Le riprese sono iniziate il 22 agosto[4] ed il 14 dicembre sono stati diffusi in rete la locandina e il trailer.[5] Il film è uscito il 4 gennaio 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: L'Espresso, 19 aprile 2012, pag. 76
  2. ^ Nastri d'Argento 2011: tutte le candidature, Cinemagazine online. URL consultato il 28-5-2011 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2013).
  3. ^ Valentina D'Amico, Immaturi: ad agosto si gira il sequel, Movieplayer.it, 28-03-2011.
  4. ^ Immaturi - il Viaggio, iniziate le riprese, BadTaste.it, 23-08-2011.
  5. ^ Immaturi – Il viaggio: trailer, locandina e foto del sequel, Best Movie, 14-12-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema