Massimo Baldini (avvocato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Baldini

Sottosegretario di Stato del Ministro delle comunicazioni
Durata mandato 11 giugno 2001 –
17 maggio 2006
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Michele Lauria
Successore Paolo Romani

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XI; XIII; XIV; XV; XVI
Gruppo
parlamentare
PSI, FI, PDL
Circoscrizione Toscana
Collegio Viareggio (XI Legislatura)
Incarichi parlamentari
  • Segretario della 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni)
  • Membro della Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano, Forza Italia, Popolo della Libertà
Professione avvocato

Massimo Baldini (Viareggio, 18 settembre 1942) è un politico e avvocato italiano, senatore del Popolo della Libertà.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Avvocato, è uno dei legali di fiducia di Silvio Berlusconi e del suo gruppo. È revisore dei conti e in tale qualità ha fatto parte del collegio sindacale dell'ENEL. È stato consigliere comunale, assessore, vice sindaco e sindaco di Viareggio negli anni compresi fra il 1970 ed il 1994. Viene eletto senatore per la prima volta nel 1992 nelle liste del Partito Socialista Italiano, aderisce in seguito a Forza Italia nelle cui liste viene rieletto senatore nel 1996, nel 2001 e nel 2006, mentre nel 2008 viene rieletto nelle liste del PdL. Ha ricoperto il ruolo di vice capogruppo di Forza Italia al Senato nel corso della Legislatura 1996-2001. Nel 2001 entra a far parte del governo Berlusconi II come sottosegretario alle Comunicazioni e viene confermato nel governo Berlusconi III. È stato Vicepresidente della Commissione di Vigilanza RAI nella legislatura 1996-2001.È stato componente della Commissione industria del Senato nella XI legislatura e della Commissione Trasporti, Lavori Pubblici e Comunicazione nella XIII, XIV, XV e XVI legislatura.

Dal 2007 è Presidente Nazionale dei Circoli dell'Opinione, che fanno capo al quotidiano omonimo. Dal 2010 è Presidente Nazionale dell'Associazione Politica "CAMBIARE L'ITALIA".

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • È stato insignito dal Presidente della Repubblica Francese Jacques Chirac dell'onorificenza di Chevalier della Légion d’Honneur.
  • È Cavaliere di Merito con Placca del Sacro Militare Ordine Costantiniano di S. Giorgio.
  • Ha ricevuto il Diploma di Laurea Honoris Causa in Scienze Aziendali con specializzazione in Economia e Tecnica della Comunicazione dalla Libera e Privata Università Internazionale costituita e gestita da Assoconsulenza.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]