Mass Effect: Andromeda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mass Effect: Andromeda
videogioco
Mass Effect Andromeda.jpg
PiattaformaPlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 21 marzo 2017
Zona PAL 23 marzo 2017
GenereAction RPG, Sparatutto in terza persona
TemaFantascienza
SviluppoBioWare
PubblicazioneElectronic Arts
IdeazioneMac Walters
SerieMass Effect
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputTastiera, gamepad, DualShock 4
Motore graficoFrostbite 3
Preceduto daMass Effect 3

Mass Effect: Andromeda è un videogioco action/RPG sviluppato da BioWare e pubblicato da Electronic Arts per PlayStation 4, Xbox One e Microsoft Windows[1]. Il gioco è stato messo in commercio in tutto il mondo nel mese di marzo 2017. È il quarto capitolo della serie Mass Effect e il primo dopo Mass Effect 3. Il gioco inizia all'interno della Via Lattea nel 22º secolo, quando l'umanità sta progettando di popolare nuovi mondi nella Galassia di Andromeda come parte di una piano chiamato Iniziativa Andromeda. Il giocatore assume il controllo di Scott o Sara Ryder, figlio/a del pioniere dell'iniziativa, un N7 molto esperto, che si sveglia nella galassia di Andromeda nei primi anni del 29° secolo dopo un viaggio di 600 anni.

Mass Effect: Andromeda ha subito dei cambiamenti rispetto ai precedenti capitoli della serie, con elementi open world e una maggior componente esplorativa. Molti degli elementi di gioco tradizionali della serie restano, mentre altri sono stati modificati. Ad esempio il combattimento è meno incentrato sul restare dietro un riparo in attesa che il nemico si scopra per poi colpirlo (cover-based), ma è diventato più mobile. Il gioco ha ricevuto accoglienza generalmente positiva, anche se sono state criticate negativamente le sue animazioni ed il design dei personaggi.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Clancy Brown, doppiatore di Alec Ryder nel gioco[2].

Mass Effect: Andromeda è un videogioco action/RPG in cui il giocatore assume il controllo di uno dei due gemelli Scott e Sara Ryder con una visuale in terza persona[3]. L'aspetto e il nome dei Ryder possono essere modificati dal giocatore[4] e l'aspetto di loro padre, Alec, viene regolata automaticamente in base all'aspetto dei gemelli che è stato selezionato[5]. Dopo aver finito il gioco viene sbloccata una nuova partita, permettendo al giocatore di ricominciare il gioco con alcuni bonus e di usare l'altro Ryder. I giocatori possono anche scegliere di continuare a giocare con il loro personaggio per completare le missioni non finite in precedenza[6].

A differenza dei capitoli precedenti della serie Mass Effect, dove i giocatori iniziano ogni nuovo gioco scegliendo tra sei classi differenti che hanno il loro insieme unico di competenze, i giocatori hanno invece libertà di assegnare alcune abilità per poi specializzarsi verso una classe nel corso del gioco[7]. Ad esempio, se il giocatore sceglie di investire esclusivamente nelle abilità biotiche, Ryder sbloccherà il profilo Adepto che si traduce in bonus relativi a tale stile di gioco[8]. I punti esperienza sono guadagnati completando missioni e non c'è alcun limite al numero di punti che possono essere guadagnati[9]. I punti assegnati ad ogni abilità possono essere riassegnati in modo che i giocatori possano sperimentare gameplay molteplici senza dover ricominciare il loro gioco e costruire di nuovo le loro abilità[10].

Navigazione ed esplorazione[modifica | modifica wikitesto]

Mac Walters è stato il direttore creativo di Mass Effect: Andromeda, in sostituzione di Casey Hudson, che ha lasciato BioWare nel 2014[11].

In Mass Effect: Andromeda, il giocatore esplora la galassia di Andromeda selezionando destinazioni dall'interno di una nave chiamata Tempest[12]. Dovendo stare sul ponte della nave, il giocatore è in grado di ispezionare i sistemi utilizzando una mappa galattica[13]. Molti pianeti collegano il giocatore a missioni che devono essere completate[14], come ad esempio la distruzione di basi nemiche ostili o nascondigli[15], ricerca di oggetti con dati utili[16], o missioni per i compagni di squadra[17]. Completando le missioni, il giocatore guadagna punti, che permettono alcuni aggiornamenti e ai pianeti di aumentare il loro livello di abitabilità, consentendo la costruzione di avamposti[13]. Ogni pianeta ha un boss che il giocatore potrebbe non essere in grado di sconfiggere in un primo momento e che potrebbe essere necessario affrontare in seguito, una volta raggiunto un livello sufficiente con il personaggio di gioco[15].

I pianeti hanno elementi open world e possono essere esplorati utilizzando il Nomad, un veicolo a sei ruote motrici[18][19]. Durante la guida del Nomad il giocatore ha la possibilità di eseguire la scansione del terreno del pianeta per trovare risorse e quindi distribuire i droni per raccoglierle[18]. Esplorando nuove zone il giocatore può trovare aree di rilascio che fungono da punti viaggio rapido[16]. Alcuni pianeti hanno rischi ambientali che devono essere valutati, come per esempio la tossicità o il calore[20]. Nel corso del gioco, il giocatore può trovare progetti e risorse che vengono utilizzate per la lavorazione armi e armature. Ad alcune armi artigianali possono essere dati nomi personalizzati[21].

Dialoghi[modifica | modifica wikitesto]

Simile ai suoi predecessori, il giocatore può interagire con i personaggi di Mass Effect: Andromeda utilizzando un menu radiale in cui appaiono le opzioni di dialogo del giocatore[7]. Ci sono quattro tipi di risposta ad ogni conversazione: emotiva, logica, professionale e disinvolta[22]. Occasionalmente nel corso delle conversazioni il giocatore è spinto ad effettuare un'azione rapida, che offre momentaneamente una scelta aggiuntiva a quelle disponibili sulla ruota di dialogo[23]. È possibile conversare con i personaggi a bordo della nave Tempest, Ryder è in grado di sviluppare amicizie e, se lo si desidera, relazioni romantiche con alcuni personaggi[24]. Durante le sequenze di dialogo e di missione il giocatore ha il compito di prendere decisioni morali che non hanno una chiara distinzione buono / cattivo come nei precedenti capitoli ma risultano più sfumate[25].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nelle settimane precedenti l'uscita del titolo, Mass Effect: Andromeda ha ricevuto alcuni commenti negativi da parte dei giocatori per quanto riguarda i personaggi del gioco, le animazioni facciali, e il loro rendering; soprattutto durante le sequenze cinematografiche di intermezzo (cutscene) i personaggi sembravano avere movenze robotiche e in generale poco animate. In risposta alle critiche il produttore ha comunicato come non ci fossero piani a breve termine per migliorare le animazioni, lasciando però aperta questa possibilità per gli aggiornamenti futuri[26]. BioWare successivamente ha rilasciato un aggiornamento in aprile 2017 per affrontare questi problemi, con conseguente miglioramento delle animazioni in alcuni momenti del gioco. L'aggiornamento correggeva inoltre alcuni bug e problemi tecnici che erano stati nel frattempo rilevati[27].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mitch Dyer, E3 2015: Mass Effect: Andromeda announced for holiday 2016, IGN.com, 15 gugno 2015. URL consultato il 14 maggio 2017.
  2. ^ Joe Juba, Meet Mass Effect Andromeda's Leading Voice Cast, Game Informer. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  3. ^ (EN) Kate Gray, Mass Effect: Andromeda – everything we know so far, The Guardian. URL consultato il 19 novembre 2016.
  4. ^ (EN) Giuseppe Nelva, Mass Effect Andromeda: Name/Character Customization and Same-Gender/Alien Romance Confirmed and More, Dual Shockers. URL consultato il 20 gennaio 2017.
  5. ^ (EN) Lokesh, Mass Effect: Andromeda Indirectly Customizing Alec Ryder's Appearance, GosuNoob. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  6. ^ (EN) Wes Fenlon, Mass Effect: Andromeda lead designer Ian Frazier on 'fulfilling the promise of Mass Effect 1', PC Gamer. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  7. ^ a b (EN) Tom Phillips, Mass Effect Andromeda: story, gameplay, planned release date and everything we know, Eurogamer. URL consultato il 19 novembre 2016.
  8. ^ (EN) Joe Juba, Unexplored Territory: Mass Effect Charts a New Course, in Game Informer, nº 284, dicembre 2016, p. 89.
  9. ^ (EN) Wes Fenlon, Mass Effect: Andromeda has no level cap, allows you to completely respec Ryder, PC Gamer. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  10. ^ (EN) Joe Juba, Unexplored Territory: Mass Effect Charts a New Course, in Game Informer, nº 284, dicembre 2016, p. 90.
  11. ^ (EN) Aaryn Flynn, Casey Hudson’s Departure from BioWare/EA, BioWare Blog. URL consultato il 14 maggio 2017.
  12. ^ (EN) Joe Juba, Getting To Know The Tempest: Mass Effect's New Normandy, Game Informer. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  13. ^ a b (EN) Exploration, Discovery, and Crafting in Mass Effect: Andromeda, Mass Effect Official Website. URL consultato il 5 marzo 2017.
  14. ^ (EN) Richard Scott-Jones, Mass Effect: Andromeda has over a dozen hub areas, will learn from The Witcher 3, PCGamesN. URL consultato il 12 febbraio 2017.
  15. ^ a b (EN) Ravi Sinha, Mass Effect Andromeda Open World Includes Hostile Bases, Giant Bosses, GamingBolt. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  16. ^ a b (EN) Kimberly Wallace, Six Fun Activities To Pursue In Mass Effect Andromeda, Game Informer. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  17. ^ (EN) Joe Juba, Loyalty Missions Return In Mass Effect Andromeda, Game Informer. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  18. ^ a b (EN) Susana Polo, Explore Mass Effect: Andromeda’s new space home and space car, Polygon. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  19. ^ (EN) Elise Favis, Mass Effect: Andromeda Will Feature A Huge Open World And More, Game Informer, 13 giugno 2016. URL consultato l'11 agosto 2016.
  20. ^ (EN) Ben Tyrer, Preview: Mass Effect: Andromeda, in PC Gamer, nº 301, febbraio 2017, p. 19.
  21. ^ (EN) Eddie Makuch, Mass Effect: Andromeda Has Crafting, Updated New Game+; Story Described as "Different", Gamespot. URL consultato il 28 gennaio 2017.
  22. ^ (EN) Ben Tyrer, Preview: Mass Effect: Andromeda, in PC Gamer, nº 301, febbraio 2017, p. 18.
  23. ^ (EN) Javy Gwaltney, Mass Effect: Andromeda, Game Informer. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  24. ^ (EN) Kimberly Wallace, Mass Effect Andromeda's New Approach To Romance, Game Informer. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  25. ^ (EN) Marshall Lemon, Mass Effect: Andromeda about "shades of grey", not Paragon/Renegade morality, VG247. URL consultato il 15 gennaio 2017.
  26. ^ (EN) David Thier, Mass Effect: Andromeda Facial Animations are Flat Out Terrible, su forbes.com, 17 marzo 2017. URL consultato il 20 marzo 2017.
  27. ^ Ben Driver, Mass Effect: Andromeda patch 1.05 makes noticeable improvements to character faces, eyes – here’s some before and after shots, su VG247. URL consultato il 7 aprile 2017.