Mass Effect: Homeworlds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mass Effect: Homeworlds
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autore vedi dettagli
Disegni Eduardo Francisco (primo volume[1]), Chris Staggs (secondo volume[2]), Garry Brown (terzo volume[3]), Omar Francia (quarto volume[4])
Editore Dark Horse Comics
1ª edizione 25 aprile 2012 – 29 agosto 2012
Periodicità mensile
Albi 4 (completa)
Generi fantascienza, azione

Mass Effect: Homeworlds è una serie di fumetti articolati in 4 diversi volumi ambientata nell'Universo di Mass Effect ed edito dalla Dark Horse Comics. L'autore principale, Mac Walters, ha già lavorato precedentemente ad altri fumetti dedicati alla serie e a Mass Effect 2.

Ogni volume è articolato in 32 pagine, disegnate da un'artista diverso per ogni albo e colorate da Michael Atiyeh. Per ogni albo sono state realizzate due diverse copertine, ad opera rispettivamente di Anthony Palumbo e di Mike Hawthorne.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Numero 1[modifica | modifica wikitesto]

Si narra di come James Vega, convinto dall'incoraggiamento dello zio Emilio, decida di arruolarsi nell'Alleanza. Dopo un vano tentativo del padre di James di costringerlo a rimanere con lui, il ragazzo riesce a diventare un Marine.

Numero 2[modifica | modifica wikitesto]

Si narra di come Tali'Zorah riesca a impossessarsi della registrazione che incastrerà Saren Arterius all'inizio di Mass Effect.

Numero 3[modifica | modifica wikitesto]

Si narra delle vicende di Garrus Vakarian su Omega, dopo la morte di Shepard in Mass Effect 2.

Numero 4[modifica | modifica wikitesto]

Si narra del viaggio di Liara T'Soni sul pianeta degli Hanar, dove trova le informazioni sui Razziatori che verranno poi rubate dall'Uomo Misterioso in Mass Effect 3.

Numeri[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Autori Personaggio
1 25 aprile 2012[1] Mac Walters[1] James Vega[1]
2 30 maggio 2012[2] Patrick Weekes, Jeremy Barlow[2] Tali'Zorah[2]
3 25 luglio 2012[3] Mac Walters, John Dombrow, Jeremy Barlow[3] Garrus Vakarian[3]
4 29 agosto 2013[4] Mac Walters, Sylvia Feketekuty, Jeremy Barlow[4] Liara T'Soni[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Mass Effect: Homeworlds #1, Darkhorse.com. URL consultato il 3 luglio 2013.
  2. ^ a b c d Mass Effect: Homeworlds #1, Darkhorse.com. URL consultato il 3 luglio 2013.
  3. ^ a b c d Mass Effect: Homeworlds #3, Darkhorse.com. URL consultato il 3 luglio 2013.
  4. ^ a b c d Mass Effect: Homeworlds #4, Darkhorse.com. URL consultato il 3 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti