Maria Isabella d'Asburgo-Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Maria Isabella d'Asburgo-Toscana)
Maria Isabella d'Asburgo-Lorena
Maria Isabella di Toscana.jpg
Maria Isabella d'Asburgo-Lorena, contessa di Trapani
Contessa di Trapani
Principessa delle Due Sicilie
Nome completo Maria Isabella Annunziata Giovanna Giuseppa Umiltà Apollonia Filomena Virginia Gabriella d'Asburgo-Lorena
Altri titoli Arciduchessa d'Austria
Principessa di Toscana
Nascita Firenze, Granducato di Toscana, 21 maggio 1834
Morte Lucerna, Svizzera, 14 luglio 1901
Padre Leopoldo II di Lorena, granduca di Toscana
Madre Maria Antonietta delle Due Sicilie
Consorte Francesco delle Due Sicilie, conte di Trapani
Figli Maria Antonietta
Leopoldo
Maria Teresa
Maria Carolina
Ferdinando
Maria Annunziata
Religione Cattolica

Maria Isabella d'Asburgo-Lorena[1] (Firenze, 21 maggio 1834Lucerna, 14 luglio 1901), nata principessa di Toscana e arciduchessa d'Austria, fu consorte di Francesco di Borbone-Due Sicilie, conte di Trapani.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Maria Isabella era figlia del granduca Leopoldo II di Toscana (1797-1870) e della sua seconda moglie la granduchessa Maria Antonietta di Borbone (1814-1898). I suoi nonni paterni furono il granduca Ferdinando III di Toscana e Luisa Maria Amalia di Borbone-Napoli; quelli materni il re Francesco I delle Due Sicilie e Maria Isabella di Borbone-Spagna.

Matrimonio e morte[modifica | modifica wikitesto]

Maria Isabella sposò, il 10 aprile del 1850, lo zio materno, il principe Francesco di Borbone-Due Sicilie, (1827-1892), conte di Trapani e figlio minore del re Francesco I delle Due Sicilie e della regina Maria Isabella di Borbone-Spagna.

Dal 1860 al 1870 visse a Roma; lasciò la città eterna dopo la sua capitolazione. Morì all'età di sessantasette anni in Svizzera. È sepolta nel cimitero di Père Lachaise a Parigi.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Isabella e Francesco ebbero sei figli:

  • Maria Antonietta (16 marzo 1851-12 settembre 1938), sposò Alfonso, conte di Caserta;
  • Leopoldo (24 dicembre 1853-4 settembre 1870);
  • Maria Teresa Pia (7 gennaio 1855-1º settembre 1856);
  • Maria Carolina (21 febbraio 1856-7 aprile 1941), sposò il conte Andrzej Przemysław Zamoyski;
  • Ferdinando (25 maggio 1857-22 luglio 1859);
  • Maria Annunziata (21 settembre 1858-20 marzo 1873).

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Arciduchessa Maria Isabella d'Austria, Principessa di Toscana Padre:
Leopoldo II, Granduca di Toscana
Nonno paterno:
Ferdinando III, Granduca di Toscana
Bisnonno paterno:
Leopoldo II, Sacro Romano Imperatore
Trisnonno paterno:
Francesco I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna paterna:
Maria Teresa d'Austria
Bisnonna paterna:
Infanta Maria Luisa di Spagna
Trisnonno paterno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna paterna:
Maria Amalia di Sassonia
Nonna paterna:
Principessa Luisa di Napoli e Sicilia
Bisnonno paterno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Trisnonno paterno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna paterna:
Maria Amalia di Sassonia
Bisnonna paterna:
Maria Carolina d'Austria
Trisnonno paterno:
Francesco I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna paterna:
Maria Teresa d'Austria
Madre:
Principessa Maria Antonietta delle Due Sicilie
Nonno materno:
Francesco I delle Due Sicilie
Bisnonno materno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Trisnonno materno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna materna:
Maria Amalia di Sassonia
Bisnonna materna:
Maria Carolina d'Austria
Trisnonno materno:
Francesco I, Sacro Romano Imperatore
Trisnonna materna:
Maria Teresa d'Austria
Nonna materna:
Infanta Maria Isabella di Spagna
Bisnonno materno:
Carlo IV di Spagna
Trisnonno materno:
Carlo III di Spagna
Trisnonna materna:
Maria Amalia di Sassonia
Bisnonna materna:
Maria Luisa di Parma
Trisnonno materno:
Filippo I, Duca di Parma
Trisnonna materna:
Principessa Luisa Elisabetta di Francia

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN86128349 · GND: (DE137968884