Maddalena (film 1954)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maddalena
Marta Toren - Maddalena.jpg
Märta Torén durante una pausa delle riprese
Paese di produzioneItalia
Anno1954
Durata101 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, sentimentale
RegiaAugusto Genina
SoggettoCarlo Alianello, Augusto Genina
SceneggiaturaGiorgio Prosperi, Alessandro De Stefani, Carlo Alianello, Augusto Genina
ProduttoreTitanus
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaClaude Renoir, Carlo Nebiolo
MontaggioGiancarlo Cappelli
MusicheAntonio Veretti
ScenografiaOttavio Scotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Maddalena è un film drammatico italiano del 1954 diretto da Augusto Genina. Il film è stato presentato in concorso al Festival di Cannes 1954.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ogni anno, il venerdì santo, si svolge una processione in un paesino di provincia. Quest'anno le donne del paese non riescono a scegliere una ragazza che possa interpretare la Madonna. Un signorotto del luogo, con l'intento di schernire pubblicamente il curato don Vincenzo, fa in modo che una giovane prostituta, Maddalena, riceva tale incarico.

Maddalena accetta perché vuole vendicarsi con la Vergine della perdita di sua figlia, morta in collegio durante la prima comunione, per un banale incendio del velo. Le donne del paese non accettano che una forestiera interpreti la Madonna, ma il curato difende la sua scelta, pur non sapendo chi sia in realtà Maddalena.

Durante una prova della processione, Maddalena perde i sensi e viene invitata dal sacerdote a riposarsi. Ma, passando dalla chiesa, incrocia una donna in preghiera che la vede e, credendo che Maddalena sia un'apparizione della Madonna, la invoca di far guarire il proprio figlio da una grave malattia.

Maddalena tenta di scappare, ma le viene attribuita la guarigione del ragazzo e resta per la processione del venerdì santo. Il signorotto però si vendica dicendo a tutti chi sia in realtà la ragazza. Di fronte a tale confessione la gente aggredisce Maddalena e inizia a lapidarla.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il cast del film durante un incontro nella Società Operaia di Cerreto Sannita

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono state effettuate nei comuni di Cerreto Sannita e Guardia Sanframondi nell'estate del 1953.

Gli interni e gli esterni della chiesa sono quelli del Santuario - Basilica dell'Assunta di Guardia Sanframondi mentre la salita che si vede quando la folla segue Maddalena verso la fine del film corrisponde al largo san Rocco in Cerreto Sannita. Sono pure riprese a Cerreto le scene iniziali quando la ragazza viene in paese e corrispondono all'attuale piazza Roma.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

La voce di Märta Torén è di Andreina Pagnani anziché di Lydia Simoneschi, sua abituale doppiatrice.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nei cinema italiani a partire dal 16 marzo 1954.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1954, festival-cannes.fr. URL consultato il 1º giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2013).
  2. ^ Il Morandini dizionario dei Film[Autore, titolo, editore, anno, ISBN?]
  3. ^ (EN) Maddalena, su Internet Movie Database, IMDb.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida di Cerreto Sannita 2009, Cerreto Sannita, ANCESCAO, 2008.
  • Pro Loco Cerreto Sannita, Una passeggiata nella storia, Di Lauro, 2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema