MP 59

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MP 59
Elettrotreno
Treno MP 59 in stazione
Treno MP 59 in stazione
Anni di progettazione 1959-1963
Anni di costruzione 1963-1974
Anni di esercizio 1963-oggi
Quantità prodotta 100
Costruttore Consorzio d'imprese: CIMT, Alstom, CEM, Jeumont.
Elettrotreno
Dimensioni Lunghezza: 90,390 m
Larghezza: 2,400 m
Altezza: 3,485 m
Capacità 700 posti totali, di cui 146 a sedere
Quota del piano di calpestio 1,180 m
Scartamento standard
Massa in servizio 126,4 t
Rodiggio Bo'Bo'
Potenza oraria 1.760 kW
Potenza continuativa 1.280 kW
Velocità massima omologata 70 km/h
Alimentazione 750 V CC (terza rotaia)

L'elettrotreno MP 59 (da Metro Pneu 1959) è un convoglio ferroviario metropolitano su pneumatici costruito a partire dal 1963 per la metropolitana di Parigi. Al 2013 svolge servizio sulla linea 11. È il materiale rotabile più vetusto tuttora impiegato sulla rete metropolitana parigina.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Treno MP 59 in servizio nel 1964.

Il successo della sperimentazione dei treni MP 55 sulla linea 11, che aveva permesso un aumento del 5,5 % della capacità di passeggeri spinse la RATP a portare avanti il progetto della metropolitana su gomma. Uno studio comparativo pubblicato sul finire degli anni 1950 dimostrò la maggiore economicità dei treni a pneumatici rispetto a quelli su ferro, anche a fronte degli alti costi di conversione.

La linea 1 era la più satura della rete, e fu dunque scelta per la prima applicazione importante di questa nuova tecnologia. Il treno scelto allo scopo fu il MP 59, formato da sei vetture, di cui due motrici con cabina di comando, due motrici intermedie senza posto guida, un rimorchio di prima classe e uno di seconda. La RATP lo commissionò a un consorzio di industrie formato da compagnie industrielle de matériel de transport (CIMT) (che si occupò di casse ed assemblaggio), Alsthom e Compagnie Électro-Mécanique (CEM) per i motori e Jeumont-Schneider per i circuiti elettrici.

Si decise presto di equipaggiare con lo stesso sistema anche la linea 4, seconda per grado di frequentazione. I primi convogli furono consegnati da maggio 1963 a dicembre 1964 per la linea 1, e da ottobre 1966 a luglio 1967 per la linea 4. Il primo treno entrò in servizio il 30 maggio 1963. Tuttavia, dato che molte stazioni ancora non disponevano di banchine da 100 metri, il treno prestò servizio inizialmente con cinque vetture. Da settembre 1963 fu aggiunta anche la sesta.

Furono costruiti 556 vagoni, ripartiti in 188 motrici con posto guida (matricole da M 3037 a 3234), 188 motrici senza posto guida (N 4019 - 4206), 90 rimorchi di prima classe (A 6001 - 6090) e 90 di seconda (AB 5518 - 5607).

Gli ultimi mezzi furono consegnati nel 1974, con la consegna di 16 motrici con posto guida (M 3225 - 3240), 16 motrici senza posto guida (N 4207 - 4222), 10 rimorchi di prima classe (A 6091 à 6100) e 9 misti (AB 5608 à 5616).

Sono stati costruiti quattro sottotipi di MP 59 (qui elencati con relativa matricola):

  • MP 59 A: M.3037 - M.3128, N.4019 - N.4110, A.6001 - A.6046, AB.5518 - AB.5563;
  • MP 59 B: M.3129 - M.3158, N.4111 - N.4140, A.6047 - A.6059, AB.5564 - AB.5576;
  • MP 59 C: M.3159 - M.3224, N.4141 - N.4206, A.6060 - A.6090, AB.5577 - AB.5607;
  • MP 59 D: M.3225 - M.3240, N.4207 - N.4222, A.6091 - A.6100, AB.5608 - AB.5616.
Video che mostra treni MP 59 in transito a Vavin.
Interno di un MP 59 dopo il restyling dei primi anni 1990.
Vista laterale di un MP 59. Si notino le ruote a pneumatici.

Nel 2011, tutti gli MP 59 D sono stati ritirati dal servizio. Le vetture MP 59 B e C circolano mescolate sulla linea 11 (tranne i treni 047, 067 e 084 che operano sulla 4) e tutti gli MP 59 A circolano sulla linea 4. È stato costruito anche un altro sottotipo, detto MP 59 DK, corrispondente al treno 096, equipaggiato con un sistema Késar (da cui il nome DK) per il recupero di corrente e di controlli elettronici già simili ai treni MF 77 e MP 89. Questo treno ha circolato fino al 1979 sulla linea 4, poi sulla 1 fino al 1985, quando è stato modificato e trasformato in un MP 59 D.

Da dicembre 1980, le vetture miste delle linee 1 e 4 sono state man mano trasformate in vetture di sola seconda classe, eliminando la parete di separazione mediana. La misura fu presa per prevenire gli atti criminali, favoriti dalla presenza di compartimenti separati[1]. Negli anni 1980, un convoglio è stato trasformato in Métro-Vidéo.

Dal 1997 i convogli MP 59 sono stati ritirati dalla linea 1 per far spazio al nuovo MP 89. Trasferiti sulla linea 11, hanno sostituito gli ancor più vetusti MP 55, che erano in via di smantellamento. Gli MP 59 della linea 4 sono stati invece ritirati con l'arrivo del MP 05, destinato alla linea 1 in sostituzione degli MP 89 CC, che sono passati appunto alla linea 4.

Rinnovamento[modifica | modifica sorgente]

Dal 1990, gli MP 59 della linea 1 subìscono un profondo restyling, data la scelta della RATP di prolungarne la vita operativa. Il rinnovamento è stato anche indotto dal prolungamento della linea 1 a La Défense, aperto il 1º aprile 1992.

La livrea dei treni è stata modificata, con carrozze bianche e porte azzurre, in luogo del vecchio colore blu. Il muso è stato colorato di nero e leggermente modificato nell'aspetto, come sarà fatto più tardi per gli MF 67 e gli MP 73. I rimorchi AB a classe mista sono stati convertiti in rimorchi B (di sola seconda classe). Anche all'interno si è intervenuti: i sedili in cuoio sono stati sostituiti da quelli di plastica, più resistenti. La livrea esterna, giudicata troppo semplice e propizia ai graffiti, sarà poi soppiantata dall'attuale bianco-verde giada a partire dal 1992.

Il rinnovamento riguardò all'inizio la sola linea 1. Tuttavia, complice la decisione di ritirare dal servizio gli ultratrentennali MP 55 della linea 11, anche una parte dei convogli della linea 4 fu rinnovata per essere trasferita sulla linea 11. I restanti convogli, non rinnovati e ormai resi superflui dall'arrivo del MP 89 sulla linea 1, sono stati a mano a mano rottamati fino al 1999. In parallelo, altre vetture rimosse dalla linea 1 sono state spostate sulla linea 11 per servire da rinforzo ai treni.

Il "Métro-Vidéo"[modifica | modifica sorgente]

Col nome Métro-Vidéo si intende il treno MP 59 n°6005 della linea 1 trasformato nel 1986 nel quadro del progetto «Télévision dans le métro» (TUBE) curato dalla RATP. Lo scopo era testare la diffusione pubblicitaria mediante schermi televisivi a bordo del treno così come in stazione.

Dapprincipio i teleschermi apparvero nelle stazioni, sulle banchine e sugli accessi. In seguito si passò alla sperimantazione sui treni, proprio col convoglio 6005. Gli schermi furono posti all'estremità di ogni vettura, e la livrea esterna fu integrata con una fascia orizzontale blu-rossa-verde, ad indicare i tre colori primari della televisione.

Ma la raccolta pubblicitaria fu un fiasco clamoroso e nel 1988 gli schermi furono spenti. Saranno smontati (e il treno riportato all'allestimento consueto) nel 1990[2].

Parco mezzi[modifica | modifica sorgente]

Da maggio 2011 il parco mezzi è oggetto di una decisa riduzione. Alcune vetture facenti parte di convogli ritirati dal servizio sono state assegnate ad altri convogli, come la vettura B.5547, che dopo il ritiro del treno 003 è stata spostata sul convoglio 042, o la vettura B.5518 del treno 007, che oggi compone il convoglio 047. Il ritiro degli MP 59 dalla linea 4 è iniziato nel maggio 2011 con l'alienazione del treno 049.

Alla fine del 2012 tutti gli MP 59 della linea 4 sono stati ritirati, sicché ne rimangono solo sulla linea 11.

Lista dei convogli[modifica | modifica sorgente]

  • Chiave di lettura:

Ogni carrozza è identificata da un codice a una o due lettere seguita da un numero progressivo; anche se dal 1991 non esiste più la prima classe, i convogli costruiti prima di questa data mantengono l'identificazione originaria:

  • M indica una motrice con posto guida;
  • N indica una motrice senza posto guida di seconda classe;
  • A indica una carrozza di prima classe
  • B come sopra, ma per la seconda classe


Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.
Numero del treno Composizione Stato attuale Linea di competenza
001 M.3231-N.4213-A.6001-B.7004-N.4214-M.3232 Ritirato
002 M.3037-N.4031-A.6002-B.5547-N.4096-M.3076 Ritirato
003 (M.3077)-N.4085-A.6003-(B.5547)-N.4098-(M.3106) Ritirato
004 M.3131-N.4095-A.6004-B.5559-N.4108-M.3042 Ritirato
005 M.3175-N.4157-A.6005-B.5533-N.4158-M.3176 Ritirato
006 M.3065-N.4055-A.6006-B.5534-N.4022-M.3090 Ritirato
007 M.3081-N.4027-A.6007-(B.5518)-N.4088-M.3054 Ritirato
008 M.3071-N.4061-A.6008-B.5546-N.4102-M.3068 Ritirato
009 M.3057-N.4103-A.6009-B.5556-N.4036-M.3048 Ritirato
010 M.3063-N.4047-A.6010-B.5549-N.4106-M.3044 Ritirato
011 M.3047-N.4083-A.6011-B.5536-N.4082-M.3093 Ritirato
012 M.3039-N.4053-A.6012-B.5519-N.4060-M.3092 Ritirato
013 M.3105-N.4101-A.6013-B.5525-N.4078-M.3046 Ritirato
014 M.3055-N.4059-A.6014-B.5529-N.4068-M.3126 Ritirato
015 M.3117-(N.4095)-A.6015-B.5588-N.4120-M.3106 Ritirato
016 M.3089-N.4089-A.6016-B.5542-N.4076-M.3130 Ritirato
017 M.3107-N.4033-A.6017-B.5543-N.4094-M.3040 Ritirato
018 M.3099-N.4019-A.6018-B.5550-N.4040-M.3108 Ritirato
019 M.3053-N.4023-A.6019-B.5555-N.4066-M.3122 Ritirato
020 M.3129-N.4109-A.6020-B.5532-N.4062-M.3070 Ritirato
021 M.3067-N.4054-A.6021-B.5538-N.4028-M.3128 Ritirato
022 M.3103-N.4107-A.6022-B.5551-N.4048-M.3082 Ritirato
023 M.3201-N.4183-A.6023-B.5524-(N.4078)-M.3102 Ritirato
024 M.3109-N.4051-A.6024-B.5521-N.4026-M.3066 Ritirato
025 M.3085-N.4073-A.6025-B.5566-N.4072-(M.3094) Ritirato
026 M.3091-N.4021-A.6026-B.5528-N.4092-M.3056 Ritirato
027 (M.3067)-N.4029-A.6027-B.5550-N.4046-(M.3114) Ritirato
028 M.3093-N.4079-A.6028-B.5558-N.4090-M.3118 Ritirato
029 M.3113-N.4025-A.6029-B.5530-N.4030-M.3060 Ritirato
030 M.3097-N.4099-A.6030-B.5537-N.4100-M.3112 Ritirato
031 M.3061-N.4081-A.6031-B.5562-N.4024-M.3084 Ritirato
032 M.3087-N.4065-A.6032-B.5560-N.4020-M.3050 Ritirato
033 M.3213-N.4049-A.6033-B.5548-N.4110-M.3114 Ritirato
034 M.3045-N.4074-A.6034-B.5535-N.4056-M.3088 Ritirato
035 M.3083-N.4097-A.6035-B.5552-N.4064-M.3064 Ritirato
036 M.3133-N.4035-A.6036-B.5527-N.4042-M.3062 Ritirato
037 (M.3103)-N.4037-A.6037-B.5554-N.4090-(M.3064) Ritirato
038 M.3125-N.4115-A.6038-B.5576-N.4184-M.3134 Ritirato
039 M.3127-N.4087-A.6039-B.5553-N.4084-M.3058 Ritirato
040 M.3049-N.4051-A.6040-(B.5560)-N.4106-(M.3086) Ritirato
041 M.3051-N.4063-A.6041-B.5544-N.4116-(M.3100) Ritirato
042 M.3079-N.4093-A.6042-B.5547-N.4114-M.3086 Ritirato
043 M.3077-N.4075-A.6043-B.5557-N.4070-M.3038 Ritirato
044 M.3111-(N.4095)-A.6044-B.5520-(N.4078)-M.3203 Ritirato
045 M.3101-N.4041-A.6045-B.5526-N.4112-M.3094 Ritirato
046 (M.3213)-(N.4103)-A.6046-B.5564-N.4086-M.3110 Ritirato
047 M.3123-N.4057-A.6047-B.5518-N.4032-M.3100 Ritirato
048 M.3207-N.4189-A.6048-B.5565-N.4190-M.3208 Ritirato
049 M.3041-N.4119-A.6049-B.5531-N.4034-M.3096 Ritirato
6050 M.3187-N.4175-A.6050-M.3188 Operativo 11
051 M.3221-N.4203-A.6051-B.5568-N.4204-M.3222 Ritirato
052 M.3197-N.4179-A.6052-B.5569-N.4180-M.3198 Ritirato
053 M.3157-N.4139-A.6053-B.5570-N.4140-M.3158 Ritirato
054 M.3177-N.4159-A.6054-B.5571-N.4160-M.3178 Ritirato
055 M.3195-N.4177-A.6055-B.5572-N.4178-M.3196 Ritirato
056 M.3165-N.4147-A.6056-B.5573-N.4148-M.3166 Ritirato
057 M.3161-N.4143-A.6057-B.5574-N.4144-M.3162 Ritirato
058 M.3205-N.4187-A.6058-B.5601-N.4188-M.3206 Ritirato
6059 M.3043-N.4039-A.6059-M.3202 Operativo 11
060 M.3171-N.4153-A.6060-B.5577-N.4154-M.3172 Ritirato
061 M.3147-N.4129-A.6061-B.5578-N.4130-M.3148 Ritirato
062 M.3145-N.4127-A.6062-B.5579-N.4128-M.3146 Ritirato
063 M.3185-N.4167-A.6063-B.5580-N.4168-M.3186 Ritirato
064 -A.6064-B.5581-N.4172- Ritirato
065 -N.4149-A.6065-B.5582-N.4150- Ritirato
066 M.3223-N.4205-A.6066-B.5583-N.4206-M.3224 Ritirato
067 M.3095-N.4043-A.6067-B.5560-N.4020-M.3050 Ritirato
6068 M.3211-N.4169-A.6068-M.3212 Operativo 11
6069 M.3155-N.4137-A.6069-M.3156 Operativo 11
6070 M.3139-N.4121-A.6070-M.3140 Operativo 11
6071 M.3059-N.4113-A.6071-M.3104 Operativo 11
6072 M.3189-N.4171-A.6072-M.3190 Operativo 11
6073 M.3179-N.4161-A.6073-M.3180 Operativo 11
5545 M.3167-N.4044-B.5545-M.3168 Operativo 11
6075 M.3219-N.4201-A.6075-M.3220 Operativo 11
6076 M.3164-N.4195-A.6076-M.3138 Operativo 11
6077 M.3209-N.4191-A.6077-M.3210 Operativo 11
6078 M.3217-N.4155-A.6078-M.3214 Operativo 11
6079 M.3193-N.4199-A.6079-M.3194 Operativo 11
6080 M.3216-N.4145-A.6080-M.3218 Operativo 11
6081 M.3199-N.4181-A.6081-M.3200 Operativo 11
6082 M.3215-N.4185-A.6082-M.3204 Operativo 11
6083 M.3141-N.4123-A.6083-M.3142 Operativo 11
084 M.3075-N.4105-A.6084-B.5575-N.4058-M.3116 Ritirato
6085 M.3151-N.4133-A.6085-M.3152 Operativo 11
6086 M.3143-N.4193-A.6086-M.3144 Operativo 11
6087 M.3173-N.4125-A.6087-M.3174 Operativo 11
6088 M.3169-N.4151-A.6088-M.3170 Operativo 11
6089 M.3149-N.4131-A.6089-M.3150 Operativo 11
6090 M.3183-N.4165-A.6090-M.3184 Operativo 11
091 M.3233-N.4207-A.6091-B.5608-N.4208-M.3234 Ritirato
092 M.3227-N.4209-A.6092-B.5609-N.4210-M.3228 Ritirato
093 M.3229-N.4211-A.6093-B.5610-N.4212-M.3230 Ritirato
094 -A.6094-B.5611-N.4170- Ritirato
095 M.3225-N.4215-A.6095-B.5612-N.4216-M.3226 Ritirato
096 M.3235-N.4217-A.6096-B.5613-N.4218-M.3236 Ritirato
097 M.3237-N.4219-A.6097-B.5614-N.4220-M.3238 Ritirato
098 M.3239-N.4221-A.6098-B.5615-N.4222-M.3240 Ritirato
099 -A.6099-B.5616-N.4138- Ritirato
100 -A.6100-B.5584-N.4122- Ritirato
7002 M.3191-N.4173-B.7002-N.4174-M.3192 Ritirato

Aggiornato al 10 luglio 2012.

Il declino[modifica | modifica sorgente]

Nel 1997, a seguito della messa in servizio dei primi MP 89 sulla linea 1, 27 convogli furono alienati insieme agli ultimi MP 55, perlopiù convogli non rinnovati. Si trattava dei convogli 001, 048, 051 - 058, 060 - 066 e 091 - 100. Paradossalmente questi erano tra i convogli più giovani, ma la RATP giudicò i MP 59 di prima e seconda serie più performanti, decidendo dunque di ritirare la terza. Il treno 074, troppo malridotto, fu ugualmente ritirato.

Il convoglio 046 sarà invece rottamato a seguito dell'incendio sviluppatosi alla stazione Simplon il 6 agosto 2005. Di fatto solo i convogli bruciati (N.4086 e M.3110) saranno distrutti, mentre due altre vetture superstiti (M.3213 e N.4103) saranno agganciate al treno 033, le cui vetture N.4111 e M.3121 erano state ugualmente danneggiate da un incendio.

Il treno 044 durante l'estate 2007 è stato trasferito al deposito ferroviario di Sucy-en-Brie; non essendo più rientrato in servizio, è da ritenersi ritirato.

Il 23 maggio 2011 è partita la campagna di ritiro del MP 59 dalla linea 4, essendo alcuni convogli ormai cinquantenari e con oltre 3 milioni di km percorsi, palesando vari guasti. Gli MP 89 rimossi dalla linea 1, che sarà equipaggiata con i nuovissimi MP 05, andranno a rimpiazzare questi vetusti treni sulla linea 4, in un'operazione che si concluderà a fine 2012. Ciò però non vuol dire che il MP 59 sarà ritirato dal servizio, e si può anche affermare che ciò non accadrà prima di un decennio, poiché i convogli in miglior stato saranno trasferiti alla linea 11, per la quale non è previsto alcun aggiornamento del materiale rotabile.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Il MP 59 costituisce la naturale evoluzione del MP 55. È equipaggiato con motori montati orizzontalmente sopra i carrelli da 140 cavalli ad un regime di rotazione è di 3550 giri/minuto, che consentono una velocità di 70 km/h. La cabina di comando dispone di un ampio parabrezza rettangolare a vetro unico che assicura ottima visibilità. Il circuito di comando è di tipo JH ad alberi a camme, gestito mediante servomotore ad alta tensione, e prevede fino a 26 cambi di marcia.

Il comando della trazione possiede da una parte e dall'altra della posizione di "neutro" cinque marce (manovra, "serie", "serie con campo indebolito", "serie-parallelo", "serie-parallelo con campo indebolito"), dieci configurazioni di frenatura normali e una configurazione di frenatura d'emergenza (la cosiddetta "frenatura rapida")[3].

La condotta generale dell'impianto di frenatura è stata tolta e al suo posto c'è un comando per la frenatura normale e d'emergenza azionato da una valvola elettrica moderabile e reversibile. In tempi brevi i veicoli furono equipaggiati anche con un impianto di altoparlanti, per la diffusione di avvisi al pubblico da parte del personale di macchina."

Altri usi[modifica | modifica sorgente]

Il MP 59 è stato usato anche per la metropolitana di Montréal col nome MR-63, costruito su licenza dalla Canadian Vickers. I convogli sono stati ristrutturati nel 1983 e saranno sostituiti a partire dal 2011 da un nuovo modello di produzione Bombardier Transport (il cui appalto è tuttavia contestato dalla Alstom). Esiste anche il modello MR-73, che è stilisticamente simile, ma tecnicamente più avanzato.

Un'altra derivazione del MP 59, il MP-68, è in uso sulla metropolitana di Città del Messico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jean Robert, Notre métro, p. 316
  2. ^ Métropole - Le parc MP 59 sur metro-pole.net
  3. ^ Jean Robert, op. cit., p. 315

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jean Robert, Notre Métro, éd. Jean Robert, Paris, 1983.
  • Le Patrimoine de la RATP, éditions Flohic, 1996 (ISBN 2-84234-007-8).
  • Bernard Sirand-Pugnet, De la Grand-mère à Météor, 45 ans d'évolution de la technologie des voies au métro de Paris, 1997, 223 p.
  • Gaston Jacobs, Le Métro de Paris : un siècle de matériel roulant, éditions la Vie du Rail, 2001 (ISBN 2-902808-97-6).
  • Jean Tricoire, Un siècle de métro en 14 lignes. De Bienvenüe à Météor

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]