Luciano Aristei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luciano Aristei
Luciano Aristei - AS Taranto 1970-71.jpg
Aristei al Taranto nella stagione 1970-1971
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex mezzala)
Ritirato 1982 - giocatore
1995 - allenatore
Carriera
Giovanili
Bologna
Squadre di club1
1967-1968 Bologna 0 (0)
1968-1970 Catanzaro 68 (8)
1970-1975 Taranto 154 (9)
1975-1976 SPAL 32 (7)
1976-1977 Brescia 26 (1)
1977-1978 Ternana 23 (1)
1978-1979 Livorno 24 (0)
1979-1982 Civitanovese 89 (15)
1982-1984 Foligno 38 (2)[1]
Carriera da allenatore
1985-1986 Foligno
1987-1988 Carbonia
1988-1989 Gualdo
1989-1990 Potenza
1990-1991 Martina
1991-1993 Civitanovese [2]
1994-1995 Potenza
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luciano Aristei (Spello, 18 novembre 1948) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo mezzala.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È stato un centrocampista che nel corso della sua carriera ha arretrato progressivamente il suo raggio di azione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Aristei (in piedi, secondo da sinistra) nella SPAL del 1975-1976.

Cresciuto nelle giovanili del Bologna, senza riuscire ad approdare in prima squadra, trascorre quasi interamente la propria carriera in Serie B militando dapprima nel Catanzaro, dal 1968 al 1970, quindi nel Taranto sino al 1975, con allenatori Mario Caciagli, Zeffiro Furiassi e Guido Mazzetti.

Approda quindi alla SPAL per un unico campionato, poi al Brescia nel 1976 e alla Ternana nel 1977, per un totale di 303 presenze e 26 reti realizzate nella serie cadetta.

Passa poi, nel 1978, al Livorno in Serie C1, per poi scendere nel 1979 in Serie C2 nella Civitanovese. Dopo due campionati di C2 nelle Marche, torna in C1 con i rossoblù e di nuovo in C2 con il Foligno, dove chiude con il calcio giocato nel 1983.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Cessata l'attività agonistica, ha intrapreso quella di allenatore, guidando fra l'altro il Foligno[3], il Gualdo e il Potenza.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Panini edizioni, 1985, p. 294.
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio 1992, edizioni Panini, p. 355
  3. ^ Calcio: dopo 19 anni il Foligno torna in C2 Spoletonline.it
  4. ^ 11 LEONI - La storia del Potenza S.C. dal 1978 al 1986 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. 11leoni.com
  5. ^ Calcio News, 7 novembre 1994 Repubblica.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La raccolta completa degli album Panini, Gazzetta dello Sport, 1976-1977, pag. 64 e prec.
  • Almanacco illustraro del calcio, Edizione Panini, Modena. Annate 1979, 1980, 1981, 1982, 1983.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]