Lago Ex SNIA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago Ex SNIA
Lago Ex-Snia neve2018.jpg
Lago Ex SNIA, febbraio 2018
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Comune Roma
Coordinate 41°53′42.31″N 12°32′21.13″E / 41.895087°N 12.539203°E41.895087; 12.539203Coordinate: 41°53′42.31″N 12°32′21.13″E / 41.895087°N 12.539203°E41.895087; 12.539203
Dimensioni
Superficie 0,01[1] km²
Profondità massima m
Profondità media 2 m
Idrografia
Origine Scavi
Mappa di localizzazione: Italia
Lago Ex SNIA
Lago Ex SNIA

Il lago Ex SNIA, o lago eXSnia[2][3], chiamato anche lago Sandro Pertini,[4] è uno specchio d'acqua di Roma, alimentato dalle acque sorgive dell'antico fosso della Marranella. È ubicato nel V Municipio capitolino, nella periferia orientale della città. La sua genesi, del tutto accidentale, risale agli anni '90 del Novecento e si deve a un errore umano avvenuto durante lavori di sbancamento in un cantiere per la costruzione di un parcheggio sotterraneo.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Situato in una posizione incuneata fra il Pigneto, via di Portonaccio, via Prenestina e via di Casal Bertone, il lago Ex SNIA sorge su un'area industriale dismessa che aveva ospitato l'opificio della CISA Viscosa, il cui stabilimento fu chiuso nel 1954[6]. I terreni del complesso industriale confluirono nel patrimonio della SNIA Viscosa nel 1969, che aveva incorporato per fusione la CISA[6]. Nel 1982 la proprietà cedette terreni e immobili alla Società Immobiliare Snia s.r.l. che li rivendette nel marzo 1990 a un'immobiliare, Società Pinciana 188 Srl[6]. Nell'aprile dello stesso anno, la proprietà ottiene la concessione edilizia per la costruzione di un immobile con destinazione produttiva[6]. Nel novembre 1990 la società immobiliare viene acquisita dalla Ponente 1978 Srl, società di proprietà del palazzinaro Antonio Pulcini[6].

Il lago si è creato a seguito di un "incidente" occorso nel 1992[6] durante i lavori di costruzione di un parcheggio interrato condotti da un'azienda edile facente capo proprio a Pulcini.

Evidentemente si è fatta poca attenzione alla storia della località, che un tempo si chiamava Acqua Bullicante (c’è anche una via non lontana con tale nome) e non si sapeva che proprio lì sotto scorreva il fosso della Marranella, mentre ancora più in profondità, a soli 5 metri dal piano di campagna, si trovava una falda acquifera[7], un'acqua minerale purissima. Durante gli scavi fu intercettata la falda che cominciò a sgorgare e a riempire l'invaso artificiale creatosi con i lavori. All'inizio, nel tentativo di scongiurare il prevedibile blocco dei lavori, la società di costruzioni mise in atto un espediente, deviare il flusso d'acqua convogliandolo nelle fognature. Il rimedio si rivelò maldestro e determinò il sovraccarico delle fogne e l'esplosione delle condotte, con conseguente allagamento di Largo Preneste. L'acqua ha finito con l'invadere l'invaso artificiale rendendo l'area impraticabile a ulteriori lavori di sbancamento e costruzione, determinando, così, la creazione di un laghetto che la vena continua ad alimentare garantendone l'equilibrio idrico.[8]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il parco sul lago
Accesso al lago, lato sud.est

Il lago è all'interno del Parco pubblico detto "delle Energie". Le sue acque sono pulite e balneabili e vi sono possibili attività sportive acquatiche come la pratica della di canoa e del nuoto. Per estensione della superficie supera il laghetto di Villa Borghese[1] e per questo dovrebbe essere il più grande all'interno dell'anello ferroviario che cinge la capitale. Il lago presenta una ricca biodiversità[9]. Nell'area SNIA sono presenti 359 specie spontanee di piante superiori, mentre nell'area pubblica del laghetto 225 specie, per lo più tipiche dei pascoli della campagna romana come Scabiosa maritima, Dasypyrum villosum, Secutigera cretica, Securigera securidaca,. Intorno al laghetto si sviluppa una rigogliosa vegetazione sia di specie spontaee (Salix alba, Populus alba, Phragmites australis) che esotiche (Robinia pseudacacia).[10]

Particolarmente ricca è l'avifauna (72 specie), con specie come il germano reale, il martin pescatore, il fagiano comune, insieme con specie di passaggio come il falco pellegrino e la beccaccia.[10]

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

Per accedere al lago è possibile entrare nel Parco delle Energie accedendo da via di Portonaccio.

Artisti pro lago[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 per i 25 anni della trasmissione Blob su Rai3 viene trasmesso in anteprima[1] un video, Il lago che combatte[11],che sancisce ufficialmente la battaglia per la salvezza del laghetto. Il video prodotto con regia di Marcello Saurino[12][13], è frutto di una collaborazione che ha le sue radici nei teatri occupati di Roma, tra un gruppo underground rap, Assalti Frontali e un altro gruppo musicale romano, Il Muro del Canto.[14] La canzone racconta la storia del lago salvato dalla speculazione edilizia[15]. L'impegno di questi artisti per la valorizzazione del lago continuerà poi con successo attraverso concerti, manifestazioni popolari[16] e produzione di altri video [17] [18].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Giulia Barra, E a Roma saltò fuori un lago, su comune-info.net, 5 dicembre 2013.
  2. ^ Lago eXSnia, Lago per Tutt*, Cemento per Nessuno.
  3. ^ E. Martino, Articolo de "La Stampa.it": osservazioni e inesattezze...
  4. ^ Roma, è nato un lago e resiste, ANSA Magazine.
  5. ^ Boato.
  6. ^ a b c d e f Lago eXSnia, cronistoria, Cronistoria della lotta.
  7. ^ Fabio Balocco, Roma, lago Ex Snia: un miracolo in mezzo ai palazzi del Prenestino, su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 3 giugno 2018.
  8. ^ Boccacci.
  9. ^ Letizia Palmisano, Una Roma che non ti aspetti.
  10. ^ a b Mappa della biodiversità e dei valori naturalistici del territorio del V Municipio e dintorni, su wwfpignetoprenestino.blogspot.it.
  11. ^ Saurino.
  12. ^ MARCELLO SAURINO Editor & Filmmaker, su marcellosaurino.net.
  13. ^ IMDb, MARCELLO SAURINO, su imdb.com.
  14. ^ Arianna Galati, Assalti frontali & Il Muro del Canto, Il lago che combatte: testo e video, su soundsblog.it, 21 luglio 2014. URL consultato il 3 giugno 2018.
  15. ^ Filmato audio Fanpage.it, Roma: l'incredibile storia del lago che resiste a palazzinari e speculatori, su YouTube, 11 agosto 2014. URL consultato il 3 giugno 2018.
  16. ^ Filmato audio ikOsis, FESTA DEL LAGO EX SNIA CON MILITANT A ASSALTI FRONTALI, su YouTube, 2 giugno 2015. URL consultato il 3 giugno 2018.
  17. ^ Filmato audio Marcello Saurino, "In fondo al lago"_TEASER_ Assalti Frontali feat. SIsta Awa, su YouTube, 2 giugno 2015. URL consultato il 1º giugno 2015.
    «Il 2 giugno dalle 17:00 al tramonto tutt* al lago dell'Ex Snia che sarà aperto per un pomeriggio di festa e di lotta Ingresso da Via di Portonaccio. Per la riappropriazione definitiva di tutta l'area, per la demanializzazione delle acque del lago, per un grande parco MONUMENTO NATURALE di Roma. "...è la storia dell’acqua che sommerse il mostro la storia del popolo che si unisce e il potere si fa piccolo, scompare, sparisce"».
  18. ^ Filmato audio Marcello Saurino, "IN FONDO AL LAGO (Il lago che combatte - pt 2)" Assalti Frontali, su YouTube, 23 giugno 2015. URL consultato il 3 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]