Populus nigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pioppo nero
Schwarzpappel bei Bad Kissingen.jpg
Populus nigra
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Salicales
Famiglia Salicaceae
Genere Populus
Specie P. nigra
Classificazione APG
Ordine Malpighiales
Famiglia Salicaceae
Nomenclatura binomiale
Populus nigra
L., 1753

Il pioppo nero (Populus nigra L., 1753) è un albero, specie del genere Populus (pioppo).

Originario dell'Europa centro-meridionale e delle regioni asiatiche occidentali. In Italia il Pioppo nero è diffuso ovunque. Può raggiungere e talvolta superare l'altezza di 25-30 m. Si presenta quasi sempre sotto forma arborea.

Il tronco si presenta dritto e spesso nodoso, la corteccia è molto scura. È una pianta a foglia caduca, di tipo semplice, bifacciale, con inserzione alterna. Le foglie si inseriscono tramite un picciolo lungo 3-7 cm. La lamina fogliare è ovato-triangolare con nervatura di tipo penninervio e lunga fino a 8-10 cm. L'apice fogliare è molto appuntito, mentre il margine è seghettato.

Sono state sviluppate diverse cultivar di questa specie arborea. La varietà Populus nigra "Italica", caratteristica per la chioma alta e stretta, selezionata in Lombardia nel XVII secolo, è nota comunemente come "pioppo lombardo".

La varietà Populus nigra "Plantierensis" è molto simile al pioppo lombardo ma ha una chioma più folta e leggermente più allargata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Populus nigra su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pioppo nero Plantierensis in Ungheria.
botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica