Kinder Bueno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kinder Bueno
Kinder Bueno.jpg
Categoriadolci
Tipocioccolata
MarcaKinder
Anno di creazione1991
NazioneItalia Italia
SloganBontà a cuor leggero
IngredientiCioccolato al latte 31,5% (zucchero, burro di cacao, pasta di cacao, latte scremato in polvere, burro anidro, emulsionante: lecitina di soia; aromi), zucchero, olio vegetale (olio di palma), farina di frumento, nocciole (10,8%), latte scremato in polvere, latte intero in polvere, cioccolato (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia; aromi), cacao magro, emulsionante (lecitina di soia), agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato d'ammonio), sale, aromi.
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico568 Kcal/2360 kj
Proteine9,3 g
Carboidrati48,2 g
di cui zuccheri41 g
Grassi37,5 g
di cui saturi16,8 g
Sito ufficiale

Kinder Bueno è una confezione contenente due barrette di cioccolato prodotta dalla Kinder, linea dedicata al cioccolato della Ferrero. Si tratta di un wafer croccante ripieno di crema alla nocciola e ricoperto di cioccolato al latte.

Kinder è la parola tedesca che sta per "bambini" mentre Bueno è la parola spagnola che sta per "buono".

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Kinder Bueno

Il Kinder Bueno fu lanciato sul mercato nel 1991[1] in Italia e poi in Germania e venne presto reso disponibile in Brasile, Argentina, Colombia, Messico, Malaysia, Singapore, Israele e Grecia da metà anni novanta. La distribuzione si allargò anche alla Spagna ed alla Francia nel 1999 ed al Canada, all'Australia ed al Regno Unito dal 2004. Il prodotto è anche reperibile in Croazia, Slovenia, Corea del sud e Serbia e negli USA.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Da maggio 2006 la Kinder ha lanciato sul mercato una variante del Kinder Bueno, il Kinder Bueno White, che è ricoperto di cioccolato bianco e ripieno di crema al latte; inizialmente pensata come edizione limitata, poi è stata venduta stabilmente. La variante Kinder Bueno Dark, con copertura di cioccolato fondente, è invece stata lanciata come edizione limitata nel 2016 e riproposta nell'ottobre 2018.[2] Esistono anche altre varianti come ad esempio quella al cioccolato bianco ricoperto di polvere di cocco, ma non sono commercializzate in Italia.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La promozione del prodotto è stata affidata in Europa ad alcuni campioni dello sport, utilizzando lo stesso format ma protagonisti diversi a seconda del paese di messa in onda della pubblicità televisiva. Fra gli altri si possono citare i giocatori di basket Boris Diaw e Tony Parker, il calciatore Didier Drogba e l'atleta Andrew Howe, per la campagna pubblicitaria mandata in onda in Italia. Fino al 2017 la pubblicità era costituita da qualche episodio di furbizia in vita quotidiana per prendersi i pochi Kinder Bueno rimasti. È stata fatta anche una pubblicità per l'Epifania nella quale la Befana non si vuole staccare dai suoi Kinder Bueno e inventa pretesti per non portarli. Nel 2017 la canzone di sottofondo era Walking the Wire degli Imagine Dragons, mentre dal 2018 è Gimme Some di Jimmy Bo Horne.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) , Management - 2e édition - DCG - épreuve 7 - Manuel et applications, pagina 330; Frédéric Blondel, Nathalie Claret, Monique Combes-Joret, Serge Edouard, Denis Malherbe, Philippe Ricaud, Julie Tixier, ed. NATHAN, vedi Google books
  2. ^ (PT) , Ferrero lança Kinder Bueno na versão chocolate amargo, articolo di Guilherme Dearo su exame.abril.com.br
  3. ^ Andrew Howe testimonial di Kinder Bueno Archiviato il 22 aprile 2008 in Internet Archive.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina