Kdenlive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kdenlive
software
Logo
Screenshot di Kdenlive 19.04
Screenshot di Kdenlive 19.04
GenereMontaggio video
SviluppatoreKDE
Data prima versione2002
Ultima versione
  • 22.03.80 (17 marzo 2022)
  • 22.04.2 (14 giugno 2022)
Sistema operativoGNU
macOS
Berkeley Software Distribution
LinguaggioC++
ToolkitQt
LicenzaGNU GPL v2+
(licenza libera)
Sito webwww.kdenlive.org/

Kdenlive (acronimo di KDE Non-Linear Video Editor) è un software libero per l'elaborazione video non lineare per l'ambiente desktop KDE.[1]

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto, avviato da Jason Wood nel 2002, è ora mantenuto da un piccolo gruppo di sviluppatori. Kdenlive aspira a diventare il programma di elaborazione video non lineare più avanzato disponibile per la piattaforma GNU/Linux.

I pacchetti Kdenlive sono disponibili per i sistemi GNU/Linux, Mac OS X, FreeBSD e (dal 2017) Windows, sotto i termini della licenza libera GNU GPLv2+.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Kdenlive è basato sul framework MLT inoltre fa uso degli effetti Frei0r, librerie SoX e LADSPA. Kdenlive supporta tutti i formati supportati da FFmpeg o libav (come Ogg, WebM, QuickTime, AVI, WMV, MPEG e Flash Video, tra gli altri) e supporta anche le proporzioni 4:3 e 16:9 per PAL, NTSC e vari standard HD, inclusi HDV e AVCHD. Il video può anche essere esportato su dispositivi DV o scritto su un DVD con capitoli e un semplice menu.[2]

  • Kdenlive ha un editing multi-traccia con una timeline e supporta un numero illimitato di tracce video e audio.
  • Un editor di titoli integrato e strumenti per creare, spostare, ritagliare ed eliminare clip video, clip audio, clip di testo e clip di immagini.
  • Possibilità di aggiungere effetti e transizioni personalizzati.
  • Possiede una vasta gamma di effetti e transizioni. Le capacità di elaborazione del segnale audio includono normalizzazione, spostamento di fase e intonazione, limitazione, regolazione del volume, filtri di riverbero ed equalizzazione e altri. Gli effetti visivi includono opzioni per mascheramento, schermo blu, distorsioni, rotazioni, strumenti colore, sfocatura, oscuramento e altro.
  • Scorciatoie da tastiera configurabili e layout dell'interfaccia.
  • Il rendering viene eseguito utilizzando un processo separato non bloccante in modo che possa essere interrotto, messo in pausa e riavviato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kdenlive, su Kdenlive. URL consultato il 20 gennaio 2015.
  2. ^ Funzionalità | Kdenlive, su kdenlive.org. URL consultato il 22 dicembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero