Kawanishi E15K

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kawanishi E15K Shiun
E15k-3s.jpg
Descrizione
Tipoidroricognitore
Equipaggio2
CostruttoreGiappone Kawanishi
Data primo volo5 dicembre 1941[1]
Utilizzatore principaleGiappone Dai-Nippon Teikoku Kaigun Kōkū Hombu
Esemplari15
Dimensioni e pesi
Lunghezza11,59 m
Apertura alare14,0 m
Superficie alare30,00
Peso a vuoto4 100 kg
Peso carico4 893 kg
Propulsione
Motoreun radiale Mitsubishi Kasei 24
Prestazioni
Velocità max468 km/h
Raggio di azione1 408 km
Tangenza9 830 m
Armamento
Mitragliatriciuna calibro 7,7 mm posteriore brandeggiabile

i dati sono estratti da Encyclopedia of Military Aircraft[2]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Kawanishi E15K (?), identificato anche come Nuvola viola (紫雲?), al quale venne assegnato dagli alleati il nome in codice Norm[3][4] fu un idroricognitore a scarpone centrale, monomotore ad ala bassa sviluppato dall'azienda aeronautica giapponese Kawanishi Kōkūki KK negli anni quaranta.

Prodotto in piccola serie ed impiegato dalla Dai-Nippon Teikoku Kaigun Kōkū Hombu, l'aviazione navale della Marina imperiale giapponese, durante le fasi della seconda guerra mondiale, era caratterizzato da alcune avanzate particolarità tecniche tra cui l'adozione di una coppia di eliche controrotanti, i galleggianti equilibratori retraibili nelle semiali e quello centrale che poteva essere sganciato in emergenza. In tal modo il velivolo poteva guadagnare circa 95 km/h sulla sua velocità massima di 468 km/h.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Giappone

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Robert Jackson, The Encyclopedia of Military Aircraft, Parragon, 2002, ISBN 0-75258-130-9.
  • (EN) Robert C. Mikesh, Shorzoe Abe, Japanese Aircraft 1910-1941, Annapolis, Naval Institute Press, 1990, ISBN 1-55750-563-2.
  • (EN) Robert C. Mikesh, Japanese Aircraft Code Names & Designations, Schiffer Publishing, Ltd., 1993, ISBN 0-88740-447-2.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Tullio Marcon, Le denominazioni dei velivoli giapponesi, in Storia Militare (Parma, Albertelli Edizioni Speciali srl), VIII, nº 81, giugno 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]