Karmin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Karmin
Karmin 2015.jpg
Karmin nel 2015
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Rap
Pop rap
Periodo di attività 2010-2017 (in pausa)
Etichetta EPIC
RED
Album pubblicati 2
Studio 2
Sito web

Karmin è un duo musicale composto da Amy Heidemann e Nick Noonan. Sono diventati famosi grazie a YouTube e alla cover del brano Look at Me Now di Chris Brown. La loro canzone originale Take It Away è stata utilizzata nel promo per il 2011 NBA Finals.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Amy Heidemann e Nick Noonan si sono incontrati durante il loro periodo di studio post-superiori alla Berklee College of Music di Boston. Il duo ha pubblicato l'EP d'esordio nel 2010 dal titolo Inside Out[2] La popolarità del duo è cresciuto grazie d un'ospitata in un talk show e grazie al loro canale YouTube, dove raggiungono gli oltre 250 milioni di visualizzazioni.[3] Il duo ha guadagnato la popolarità dopo essere stati pubblicati sul social news Reddit[4] e il loro video della cover della canzone di Chris Brown "Look at Me Now" viene pubblicato sul blog di Ryan Seacrest.[5] Il gruppo ha poi ringraziato reddit dando alla loro mascotte un posto di rilievo nel loro video della cover della canzone di Lil Wayne "6 Foot 7 Foot".[6]

2011-2012: Hello e il successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 giugno 2011, il gruppo annuncia la firma con una casa discografica, l'Epic Records.[7] Sul loro sito ufficiale tramite sondaggio, hanno chiesto loro fan che genere di sound volevano sentire nel loro album, e circa il 50% hanno risposto di preferire il rap.[8]

Alla fine di giugno 2012, il duo registrano il loro album di debutto in studio e collaboraborano con vari produttori.[9] Sia Heidemann che Noonan hanno lavorato per mantenere canzoni e idee originali, mentre lavorano verso il mainstream e la musica pop. L'EP Hello viene rilasciato il 7 maggio, tramite download digitale.[10]

2012-2014: Pulses e primo Tour[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 settembre 2012, il duo ha confermato via Twitter che erano in procinto alla produzione del primo album. La prima data di rilascio era fissato per novembre 2012, ma il gruppo ha dichiarato poi su Ustream che sarebbero in studio tutto il mese di novembre per registrarlo. Nel mese di dicembre 2012, il duo ha iniziato a fare apparizioni in spettacoli dal vivo e concerti. Il 31 dicembre, partecipano allo show di capodanno Dick Clark's New Year's Rockin' Eve '13 with Ryan Seacrest mandato in onda dalla emittente americana ABC eseguendo la canzone Hello, mentre il 1 ° gennaio 2013, suonano Brokenhearted nel programma Good Morning America. Il 26 febbraio 2013, il duo pubblica una Cover Studio della canzone del rapper canadese Drake Started from the Bottom come singolo promozionale, viene poi rilasciato per il download digitale.[11] Una settimana più tardi pubblicano Karate Chop/Sweet Dreams del rapper Future sempre come singolo promozionale e anch'esso rilasciato per il download digitale.[12] Il 2 giugno 2013 cantano un pezzo con la boy-band americana Big Time Rush, il titolo del pezzo è Song For You. La canzone è la quarta del terzo album della band. Il 30 maggio, viene rivelato il nome del singol "Acapella", il 10 giugno, annunciano ch sarebbero stati introdotti come gruppo per l'apertura del prossimo tour dei Jonas Brothers nel 2013 . Il 23 giugno, il duo rivela via Twitter che "Acapella" sarebbe stato rilasciato in digitale nel mese di luglio, come parte della campagna che avrebbe caratterizzato anche le loro esibizioni dal vivo.[13] Il 9 luglio 2013 vienetato pubblicato Acapella, singolo apripista[14] dall'album d'esordio, Pulses, in uscita il 25 marzo 2014[15].La canzone debutta al numero 98 della Billboard Hot 100 e due settimane più tardi raggiunge la posizione numero 72.[16] Il primo ottobre dello stesso anno l'album diventa disponibile a partire dal 31 dicembre 2013 per il pre-ordine sul sito di Walmart.[17] Il 28 ottobre 2013 annunciano il Pulses Headline Tour[18], la prima tappa del tour è iniziato a Baltimora il 29 gennaio 2014 e si è conclusa in California il 22 febbraio, 2014 mentre la seconda tappa del tour è iniziato 6 aprile 2014.

2014-2016: Divisione dalla Epic e nuovo album: Leo Rising[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'uscita del loro album di debutto e dopo aver terminato il tour, recidono il cotratto dalla Epic per diventare artisti indipendenti. In un'intervista a Billboard, Heidemann ha chiarito questa decisione nei confronti della Epic affermando: "Eravamo affamati di provare un approccio più musicalmente onesto Abbiamo voluto essere un po 'nerdier di quanto pensiamo avessero sperato".[19] Sei mesi dopo i Karmin rilasciano un singolo con il rapper George Watsky intitolato No Flex Zone (Remix), ispirato alla canzone No Flex Zone dei Rae Sremmurd. Il video musicale viene rilasciato il 26 settembre 2014 nel canale YouTube ufficiale del gruppo, e nel canale Vevo su YouTube. L'8 ottobre 2014 viene rilasciato il singolo Sugar che preannuncia l'album, seguito da Yesterday, rilasciato il 24 ottobre 2014. Tramite il loro profilo twitter i Karmin hanno confermato la presenza di nuove canzoni come Everything, Blame It On My Heart, Save Me Now e Along The Road. Il 6 maggio, 2015, Karmin pubblicano una loro app dal nome omonimo, che hanno descritto come "assolutamente gratis" contenente quattro canzoni gratis tra cui Sugar, Yesterday, Along The Road, e una nuova canzone facente parte di Leo Rising intitolata Didn't Know You, per la quale hanno girato un breve filmato. Il 25 maggio, 2015, eseguono per NET 2.0 una scaletta di canzoni dal loro EP Hello e dal loro album d'esordio Pulses, insieme ad una cover di "Super Bass". Didn't Know viene rilasciato il 2 giugno 2015 per il download digitale, con una versione acustica che verrà rilasciata solamente nella loro app. Girano il video di questa canzone all'inizio di maggio 2015. Durante il 2015 rilasciano remix di canzoni popolari e vecchie come per esempio Bitch Better Have My Money di Rihanna", Walkin' on the Sun degli Smash Mouth, That Old Black Magic di Frank Sinatra e Can't Feel My Face dei The Weekend. L'8 Ottobre 2015 rilasciano una cover della canzone di Justin Bieber What Do You Mean?. Nel 2016, Wild Culture rilascia l'EP Sugar in collaborazione con Karmin. È composto di tre remix di "Sugar" e un remix del singolo Brave di Riley Pearce.[20]

Il 9 settembre 2016 viene rilasciato l'album Leo Rising.[21]

2017-oggi: pausa da "Karmin", nuovo atto come "Herby"[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 i Karmin cambiano la loro identità diventando "Herby", e lanciando il nuovo sito web "Qveenherby.com".[22]

All'inizio del 2017, Amy Noonan rivelato in un livestream che il Leo Rising Tour non si terrà nel 2017, e se ce n'era uno sarebbe stato probabilmente svolto nel 2018.[23] Ha anche rivelato che a fianco del lancio di un nuovo sito web, ci sarebbe della nuova musica in lavorazione. E 'stato poi rivelato che lo stile era cambiato dal suono pop di Karmin ad un focus sull'R&B con influenze di Hip-Hop.[24]. Qveen Herby fa parte della carriera da solista di Amy Heidemann, il duo continuerà comunque come Karmin.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

Nominations e premi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Nominato Premio Nomination Risultato
2011 Karmin American Music Award New Media Honoree Vinto
2012 MTV O Music Awards Web Born Star Vinto[25]
Teen Choice Awards Breakout Group Vinto
Web Star Candidatura
PopRepublic It List Awards Breakthrough Artist Vinto
Best Intl Group Candidatura
"Brokenhearted" Best Single Vinto
Hello Best Album Candidatura
2014 Karmin World Music Awards World's Best Group Candidatura
World's Best Live Act
"Acapella" World's Best Song
World's Best Video
2016 Amy Heidemann She Rocks Awards 2016 Mad Skills Award Candidatura


Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica