Istituti clinici di perfezionamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Istituti Clinici di Perfezionamento
StatoItalia Italia
LocalitàMilano, poi Sesto San Giovanni
Fondazione1905
Sito webwww.asst-nordmilano.it

Gli Istituti Clinici di Perfezionamento (ICP) erano un'azienda ospedaliera pubblica, appartenente al sistema sanitario della regione Lombardia, di rilievo nazionale e di alta specializzazione, convenzionata con l'Università degli Studi di Milano e con l'Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Istituzione[modifica | modifica wikitesto]

Gli Istituti clinici di perfezionamento vennero fondate da Luigi Mangiagalli nel 1905, specializzati nella ginecologia e nella cura delle malattie del lavoro, costituiti infatti dalla Clinica del lavoro e dalla Clinica ostetrico ginecologica.[1]

Essi offrivano anche un servizio di specializzazione di livello universitario, alle quali vennero parificati nel 1909, e dunque rilasciavano ai medici un diploma di perfezionamento.[1]

Vi si aggiunse nel 1915 la clinica pediatrica.[2]

Vennero unificati dal 1921 al 1923 all'Università di Pavia, quando nel 1923 con la riforma Gentile vennero sottoposti, pur mantenendo la personalità giuridica, all'Università degli Studi di Milano.[1]

Regionalizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Con il superamento del modello Bismarck e l'istituzione del Servizio Sanitario Nazionale a gestione regionale la Regione Lombardia inserì all'interno degli ICP anche l'Ospedale Città di Sesto San Giovanni, in precedenza gestito come sede sussidiaria della Ca' Granda e nel 1980, alla sua apertura, l'Ospedale Edoardo Bassini di Cinisello Balsamo.[3]

Riforma del Policlinico[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 il Policlinico di Milano si costituisce come IRCCS e fondazione e mantiene sotto la propria ala l'Istituto Ostetrico Ginecologico Clinica Mangiagalli, la Clinica Pediatrica De Marchi, la Clinica del Lavoro Luigi Devoto e altre strutture storiche nel centro di Milano.[4] Gli ICP restano un presidio prettamente locale per il Nord Milano mantenendo l'Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi, il CTO e i presidi di Sesto e Cinisello Balsamo, oltre a vari ambulatori.[5]

Abolizione[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della riforma sanitaria lombarda del 2015 dal 1 gennaio 2016 gli ICP sono aboliti gli ospedali nel comune di[manca un pezzo] vengono scorporati andando a formare l'ASST Gaetano Pini-CTO[6] e, per l'Ospedale Buzzi, unendosi all'ASST Fatebenefratelli Sacco mentre gli ospedali Bassini di Cinisello Balsamo e Città di Sesto San Giovanni vanno a costituire l'ASST Nord Milano, che copre anche i servizi sociosanitari dei comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Cusano Milanino e Sesto San Giovanni.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito internet ICP, su asst-nordmilano.it. URL consultato l'11 giugno 2020 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2020).
Controllo di autoritàVIAF (EN123885170 · LCCN (ENn2016180225 · WorldCat Identities (ENlccn-n2016180225