Istituto sieroterapico milanese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Istituto sieroterapico milanese
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
PatronoSan Luca
Dir. generaleRenato Bestetti
Dir. sanitarioPaolo Paoli
Dir. scientificoSerafino Belfanti

L'Istituto sieroterapico milanese, meglio conosciuto con il nome di Istituto sieroterapico, è stato un istituto di ricerca e di cura di Milano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondato nel 1894 dall'immunologo Serafino Belfanti,[1] e Renato Bestetti, discendente di una famiglia dell'industria farmaceutica, che ne divenne amministratore delegato per lungo tempo.

Dall'aprile 1896, il Sieroterapico si era costituito in ente morale e fu uno dei primi istituti di ricerca medica sui vaccini in Europa e, a inizio secolo, il primo produttore di vaccini in Italia (in particolare di siero antidifterico).[2]

Le aree dell'Istituto sieroterapico nel tempo arrivarono ad occupare una superficie tra i due Navigli che si estende su un'area di oltre venti ettari. Nel secondo dopoguerra per un trentennio si occupò anche di derivati per uso trasfusionale.[3] La crisi dell'istituzione terminò con il crac finanziario del 1991[4] e all'istanza di fallimento inoltrata dal Tribunale di Milano nel 1992 per 150 miliardi di lire, a causa dei mancati finanziamenti statali italiani nella ricerca scientifica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Enciclopedia Treccani
  2. ^ [2] Milano città delle Scienze
  3. ^ [3] L'ex Sieroterapico, verdi Navigli
  4. ^ [4] Milano Ordine Architetti, Milano che cambia
Controllo di autoritàVIAF (EN146728773 · LCCN (ENn2013184765 · WorldCat Identities (ENn2013-184765