Centro cardiologico Monzino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
IRCCS Centro cardiologico Monzino
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
IndirizzoVia Carlo Parea, 4
Fondazione1981
Posti letto219
Dir. sanitarioLuca Giuseppe Merlino
Dir. scientificoGiulio Pompilio
Sito webwww.cardiologicomonzino.it
Mappa di localizzazione
Coordinate: 45°26′38.5″N 9°15′43.5″E / 45.444028°N 9.262083°E45.444028; 9.262083

L'IRCCS Centro cardiologico Monzino, denominato colloquialmente «il Monzino», sito in Milano nel quartiere Ponte Lambro, è stato il primo ospedale aperto in Europa interamente ed esclusivamente dedicato alle malattie cardiovascolari. Nel centro è presente un’area di imaging cardiovascolare integrato tra i più avanzati d’Europa. [1]

Nel 2021 la rivista Newsweek lo classifica, nel "World's Best Specialized Hospitals 2021", il primo ospedale italiano in cardiologia e ventiduesimo al mondo fra gli ospedali specializzati.[2][3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro Cardiologico Monzino è nato nel 1981 da una donazione del Cavaliere del lavoro Italo Monzino e dall'idea originale del Prof. Cesare Bartorelli, dell'Università degli Studi di Milano. È proprio con l’Università degli Studi di Milano che nel 1985 viene istituita al Monzino la prima cattedra universitaria di Cardiochirurgia a Milano.[4]

Accreditato fin da subito all’interno del Servizio Sanitario Nazionale, il Centro Cardiologico Monzino nel 1992 diventa anche il primo Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) in Italia a esclusiva vocazione cardiovascolare. In quanto IRCCS, il Monzino persegue finalità di ricerca, prevalentemente clinica e traslazionale, unitamente a prestazioni di ricovero e cura di alta specialità per le patologie cardiovascolari.[5][6]

Nell’anno 2000, il Monzino è stato acquisito dallo IEO, l’Istituto Europeo di Oncologia fondato da Umberto Veronesi.

Il Monzino è punto di riferimento nazionale e internazionale per la diagnosi e le terapie in cardiologia,[7] oltre che un centro all'avanguardia della ricerca clinica e scientifica.[8][9]

Nel 2007 viene installata la prima sala operatoria multifunzionale in Italia, dove il paziente può ricevere contemporaneamente diversi tipi di trattamento: chirurgico, interventistico, aritmologico.

Nel 2022 inizia la sperimentazione su un farmaco in grado di ridurre il rischio di eventi cardiovascolari gravi (come infarto e ictus) dimezzando i livelli di colesterolo LDL, l'Inclisiran.[5]

Attività clinica[modifica | modifica wikitesto]

L'operatività del Monzino si articola in sei Dipartimenti clinici:

  • Aritmologia
  • Cardiologia critica e riabilitativa
  • Cardiologia Interventistica
  • Chirurgia cardiovascolare
  • Emergenza Urgenza
  • Imaging cardiovascolare

Il Monzino è inoltre dotato dell'unico Pronto Soccorso Specialistico esclusivamente dedicato alle emergenze-urgenze cardiovascolari in Italia.

Il Centro Cardiologico Monzino riveste un ruolo attivo anche per la comunità locale in cui è inserito, il quartiere milanese di Ponte Lambro; in particolare, dal 2014 con l’inaugurazione del Monzino 2, uno spazio di proprietà del Comune di Milano vicino alla sede principale, dedicato alla prevenzione e alla salute cardiovascolare sul territorio.

Sono stati sviluppati programmi di prevenzione delle malattie cardiovascolari nella donna e negli sportivi : Monzino Women e Monzino Sport.

Attività di ricerca[modifica | modifica wikitesto]

La ricerca scientifica è parte integrante dell’attività del Monzino, in quanto IRCCS[10]. La ricerca svolta al Monzino in particolare rappresenta un modello di integrazione tra laboratorio e cura del paziente.

I medici e ricercatori del Monzino hanno contribuito alle scoperte e alle innovazioni che in 40 anni hanno cambiato il volto della cardiologia e oggi è un centro all’avanguardia internazionale, punto di riferimento per la somministrazione delle terapie più avanzate.[8]

Formazione universitaria e post universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Il Centro Cardiologico Monzino ospita il Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità (DISCCO), il Dipartimento di Scienze Biomediche, Chirurgiche ed Odontoiatriche, e infine il Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche L. Sacco dell’Università degli Studi di Milano.

In quanto sede universitaria,[11] le strutture assistenziali del Monzino sono a disposizione delle esigenze, didattiche e di ricerca, dei corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia nell’ambito cardiovascolare.

Il Monzino è sede didattica del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni sanitarie tecniche assistenziali, corso di Laurea in Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, International Medical School (IMS), Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia in Lingua Inglese. Inoltre, il Monzino è struttura di sede della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, Scuola di Specializzazione in Cardiochirurgia e del Corso di Perfezionamento in Ecocolordoppler vascolare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mauro Pepi, responsabile imaging cardiovascolare di IRCCS Centro Cardiologico Monzino di Milano: 'Con le nuove tecnologie sarà più facile valutare la soglia di rischio del malato', su Repubblica TV - Repubblica, 12 marzo 2019. URL consultato il 13 marzo 2022.
  2. ^ Monzino primo ospedale italiano al mondo in cardiologia, su cardiologicomonzino.it, 26 marzo 2021. URL consultato il 13 marzo 2022.
  3. ^ (EN) Newsweek, World's Best Specialized Hospitals 2021, su Newsweek, 7 settembre 2020. URL consultato il 13 marzo 2022.
  4. ^ Franco Perona e Elisa Pasino, Sanità: organizzazione e talento – Dialogo su una convivenza difficile: Un viaggio nel vasto universo della sanità italiana attraverso un dialogo con trenta esperti che operano in questo complesso settore. Visioni del futuro e ricordi di un recente passato, spunti e proposte per valorizzare i giovani talenti del nostro Paese., Gruppo 24 Ore, 6 novembre 2014, ISBN 978-88-324-0932-1. URL consultato il 13 marzo 2022.
  5. ^ a b Parte al Monzino a Milano studio sul 'vaccino' anti-infarto - Salute & Benessere, su ANSA.it, 10 marzo 2022. URL consultato il 13 marzo 2022.
  6. ^ Cuore, parte al Monzino di Milano uno studio sul "vaccino" anti-infarto, su Tgcom24. URL consultato il 13 marzo 2022.
  7. ^ Zita Dazzi, Il cardiologico Monzino 40 anni al top, si prepara a diventare un e-hospital, su milano.repubblica.it, 15 dicembre 2021. URL consultato il 13 marzo 2022.
  8. ^ a b (EN) Jungwoo Lee e Spring H. Han, The Future of Service Post-COVID-19 Pandemic, Volume 1: Rapid Adoption of Digital Service Technology, Springer Nature, 8 febbraio 2021, ISBN 978-981-334-126-5. URL consultato il 13 marzo 2022.
  9. ^ Al Monzino (Milano) una delle Tac più avanzate al mondo, su MilanoToday. URL consultato il 13 marzo 2022.
  10. ^ (EN) Pasquale Perrone Filardi, Hormonal and Metabolic Abnormalities in Heart Failure Patients: Pathophysiological Insights and Clinical Relevance, An Issue of Heart Failure Clinics, Ebook, Elsevier Health Sciences, 11 maggio 2019, ISBN 978-0-323-67800-1. URL consultato il 13 marzo 2022.
  11. ^ Massimo Mucchetti, Il baco del Corriere, Feltrinelli Editore, 2006, ISBN 978-88-07-17132-1. URL consultato il 13 marzo 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 1760 1750