Ibirama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ibirama
comune
Ibirama – Stemma Ibirama – Bandiera
Ibirama – Veduta
Localizzazione
Stato Brasile Brasile
Stato federato Bandeira de Santa Catarina.svg Santa Catarina
Mesoregione Vale do Itajaí
Microregione Rio do Sul
Amministrazione
Prefetto Osvaldo Tadeu Beltramini
Territorio
Coordinate 27°03′33″S 49°31′10″W / 27.059167°S 49.519444°W-27.059167; -49.519444 (Ibirama)Coordinate: 27°03′33″S 49°31′10″W / 27.059167°S 49.519444°W-27.059167; -49.519444 (Ibirama)
Altitudine 150 m s.l.m.
Superficie 247,348 km²
Abitanti 17 330[1] (2010)
Densità 70,06 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 89140-000
Prefisso 47
Fuso orario UTC-3
Codice IBGE 4206900
Nome abitanti ibiramense
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Ibirama
Ibirama
Ibirama – Mappa
Sito istituzionale

Ibirama è un comune del Brasile nello Stato di Santa Catarina, parte della mesoregione della Vale do Itajaí e della microregione di Rio do Sul.

Prima dell'emancipazione, il comune si chiamava Hamônia ed apparteneva alla città di Blumenau. Nel 1934 con l'emancipazione amministrativa, è stata ribattezzata con il nome di Ibirama. "Ibirama": è una parola Tupi (lingua indigena) significa "Terra di abbondanza", attraverso la giunzione dei termini YBY ( "Terra" ) e Rams ( ("Promettente").

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino al XVI secolo, la regione dove si trova la città, era situata al confine tra il territorio tradizionale degli indiani Carijó e territorio costiero e tradizionale degli indiani Caingang. Con l'arrivo degli esploratori europei, le popolazioni indigene furono perseguitate e ridotte in schiavitù.

Il 30 marzo 1897 le terre sono state donate dallo Stato di Santa Catarina alle Società di Colonizzazione Anseatiche ("Hanseatsche Kolonizations-Gesellschaft mit Beschänkter Haftung"), società fondata ad Amburgo in Germania con la missione di colonizzare il Sud America.

L'8 novembre 1897 - Dopo un lungo sondaggio, è stato ufficialmente trovato il luogo ideale per ospitare la nuova città Hamônia, la città proibita.

L'identità del municipio si basa fondamentalmente sulle culture e architetture tedesche e italiane.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Le principali attività economiche del comune sono:

  • Agricoltura;
  • Commercio;
  • Fabbricazione di prodotti tessili;
  • Piccole e medie imprese

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

La città è frequentata dagli amanti degli sport estremi e si trova all'interno della "Vale do Itajaí".

Le attrazioni sportive ecologiche:

  • Eco Rafting
  • Down Hill
  • Paragliders
  • Rappel
  • "Tirolesa" (Una delle più lunga Tirolesa Urbana del Sud America)
  • Passeggiate nella Natura
  • Canyoning

Weihnachtsmarkt[modifica | modifica wikitesto]

La "Weihnachtsmarkt" è una festa tradizionale natalizia. Dal 1899 è entrata a far parte della storia di Ibirama poiché con questo avvento la colonia ha incominciato a prendere vita. Fu idealizzato e creato da Ruth Fritsche all'epoca anche coordinatrice del gruppo folk "Neu Bremen".

La tradizione vuole che la festa abbia inizio con una camminata verso il centro della città, con in mano una lanterna accesa.

"Só há união entre todos os filhos da Luz, quando todos realmente aceitarem a verdadeira luz".

("L'unità tra tutti i figli della luce, ci sarà solamente quando tutti avranno veramente accettato la vera luce")

Lista dei sindaci[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'emancipazione del municipio di Blumenau in 1934: 4

  • Leopoldo Monich - 1934 à 1935
  • Rodolpho Koffke - 1935 à 1936
  • Frederico Schmidt - 1936 à 1938
  • Rodolpho Koffke - 1938 à 1945
  • Osmundo Vieira Dutra - 1945
  • Erwin Scheidemantel - 1945 à 1947
  • Ivo Müller - 1947 à 1951
  • Max Meldola - 1951 à 1954
  • Osmar Staudinger - 1954 à 1955
  • Hermann Schlup - 1955 à 1956
  • Osmar Staudinger - 1956
  • Rodolpho Koffke - 1956 à 1961
  • Manoel Marchetti - 1961 à 1966
  • Carlos Pabst - 1966 à 1970
  • Marcos Gramkow - 1970 à 1973
  • Luis Alexandre Müller - 1973 à 1977
  • Heinz Scheidemantel - 1977 à 1983
  • Luis Alexandre Müller - 1983 à 1988
  • Heinz Scheidemantel - 1989 à 1992
  • Odorico de Andrade - 1993 à 1996
  • Dieter Staudinger - 1997 à 2000
  • Genésio Ayres Marchetti - 2001 à 2008
  • Duílio Gehrke - 2009 à 2012
  • Osvaldo Tadeu Beltramini - 2013 (Attuale sindaco)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010, cod.ibge.gov.br. URL consultato il 15 agosto 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AMARAL, Max Tavares d'. Contribuição à História da Colonização Alemã no Vale do Itajaí. São Paulo: Instituto Hans Staden, 1950.
  • WIESE, Harry. Terra da fartura: história da colonização de Ibirama. Ibirama: Edigrave, 2007.
  • WIESE, Harry. Considerações sobre a Saúde e a História dos Hospitais de Ibirama. Ibirama, inédito, sem data. Disponível através da página da Internet http://www.harryviese.pro.br/binario/18/Artigo_Consideracoes_sobre_a_saude_e_a_historia.p df.
  • ZANELATTO, João Henrique, Região, Etnicidade e Política: O Integralismo e as lutas pelo poder político no Sul Catarinense na década de 1930. Porto Alegre: Pontifícia Universidade Católica do Rio Grande do Sul, Tese de Doutorado (História), 2007.
  • RICHTER, Klaus. A sociedade colonizadora Hanseática de 1897 e a colonização do interior de Joinville e Blumenau. 2a. ed. Florianópolis: UFSC; Blumenau: FURB, 1992.)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN127382681
Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile