Nova Trento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nova Trento
comune
Nova Trento – Stemma Nova Trento – Bandiera
Nova Trento – Veduta
Localizzazione
StatoBrasile Brasile
Stato federatoBandeira de Santa Catarina.svg Santa Catarina
MesoregioneGrande Florianópolis
MicroregioneTijucas
Amministrazione
SindacoGian Francesco Voltolini
Territorio
Coordinate27°17′12″S 48°55′49″W / 27.286667°S 48.930278°W-27.286667; -48.930278 (Nova Trento)Coordinate: 27°17′12″S 48°55′49″W / 27.286667°S 48.930278°W-27.286667; -48.930278 (Nova Trento)
Altitudine30 m s.l.m.
Superficie402,89 km²
Abitanti12 190[1] (2010)
Densità30,26 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale88270-000
Prefisso48
Fuso orarioUTC-3
Codice IBGE4211504
Nome abitantinova-trentino
Area metropolitanaRegione Metropolitana di Florianópolis
Cartografia
Mappa di localizzazione: Brasile
Nova Trento
Nova Trento
Nova Trento – Mappa
Sito istituzionale

Nova Trento è un comune del Brasile nello Stato di Santa Catarina, parte della mesoregione della Grande Florianópolis e della microregione di Tijucas.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina venne fondata nel 1875 da immigrati originari del Tirolo italiano, oriundi di Roncegno, che fondarono la comunità di Tirol (conosciuta anche come Ronzegnari).

La Via Tirol è più antica della città e l'antica strada coloniale.

Ai tirolesi si aggiunsero anche molti lombardi, veneti e famiglie tedesche, polacche e di altre etnie. L'8 agosto 1892 la città venne battezzata Nova Trento. Venne scelto come patrono della città San Vigilio, che è il santo patrono anche di Trento.

All'alba del nuovo millennio, Nova Trento è il secondo maggior centro di turismo religioso del Brasile in virtù dei numerosi pellegrinaggi per visitare i luoghi dove visse santa Paolina Visintainer, anch'essa trentina di Vigolo Vattaro, considerata la prima santa brasiliana.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

La statua di santa Paolina a Nova Trento

Lo stemma di Nova Trento è ripartito in tre parti: in alto è rappresentato un sole su un cielo blu, che rappresenta il nuovo orizzonte, cioè il Brasile per gli immigrati trentini. La parte inferiore è ripartita in due settori con a un lato il bastone pastorale del patrono di Trento, San Vigilio e dall'altro un aratro, che simboleggia la vocazione agricola del municipio. Lo stemma è sormontato da una corona. La bandiera cittadina, ideata negli anni sessanta, porta i colori dello Stato di Santa Catarina (verde, bianco e rosso) con al centro lo scudo della città; è molto simile alla bandiera italiana.

Prima di essere una città "italiana", Nova Trento fu la maggiore colonia austriaca in Brasile, perché la maggioranza dei suoi fondatori (il 55%) era costituita da sudditi dell'Impero austro-ungarico, del quale Trento fece parte fino al 1918.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Scheda del comune dall'IBGE - Censimento 2010, su cod.ibge.gov.br. URL consultato il 26 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146923630 · LCCN (ENno2003067077
Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile