IIHF Continental Cup 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
IIHF Continental Cup 2010-2011
Competizione Continental Cup
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XIV
Organizzatore IIHF
Date dal 24 settembre 2010
al 16 gennaio 2011
Partecipanti 4 (19 alle qualificazioni)
Impianto/i Minskij ledovyj dvorec sporta
Sede finale Minsk Bielorussia
Risultati
Vincitore Junost Minsk
(secondo titolo)
Secondo Red Bull Salisburgo
Terzo SønderjyskE
Quarto Dragons de Rouen
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009-2010 2011-2012 Right arrow.svg

La 14ª edizione della Continental Cup organizzata dalla federazione internazionale di hockey su ghiaccio ha vista confermata la formula della stagione precedente, con 19 compagini iscritte, vincitrici dei campionati delle nazioni europee che nel ranking IIHF occupano le posizioni dall'ottava in poi.

Alla luce del fatto che anche per questa stagione la federazione, per il mancato accordo coi club, mantenne la sospensione della Champions Hockey League[1], la Continental Cup era nuovamente l'unica competizione europea per squadre di club maschili.

La formula è la consueta, con un gruppo preliminare da quattro squadre (provenienti dagli ultimi 4 campionati secondo il ranking), la prima delle quali si è qualificata al secondo turno. Al secondo turno ci saranno due gironi da quattro squadre, con 7 squadre qualificate per la posizione nel ranking e la vincitrice del primo turno. Le due vincenti passano al terzo turno, che funziona con lo stesso meccanismo: due gironi da 4, con 6 squadre qualificate per il ranking e le due vincenti il secondo turno.

Il girone finale (o Super Final) vede qualificate di diritto la squadra ospitante (i bielorussi Yunost Minsk) e i detentori dell'EC Red Bull Salzburg, rappresentante dell'Austria.

I gironi, i luoghi ospitanti e le squadre partecipanti sono state decise il 12 giugno 2010 a Budapest.[2]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri del gruppo A si sono tenuti a Jaca, Spagna,[3] dal 24 al 26 settembre 2010.

Al girone hanno preso parte le quattro squadre provenienti dai paesi con il peggiore ranking. Il club Energija Elektrenai non ha potuto partecipare perché il loro volo è stato cancellato[4].

Partite[modifica | modifica wikitesto]

24 settembre 2010
Ore 21:00 CET
Spagna CH Jaca 15:0
(2:0, 7:0, 6:0)
Israele Bat Yam HC Pabellón de Hielo, Jaca
Spettatori: 437
25 settembre 2010
Ore 21:00 CET
Israele Bat Yam HC 3:8
(0:3, 1:3, 2:2)
Turchia Ankara University SK Pabellón de Hielo, Jaca
Spettatori: 250
26 settembre 2010
Ore 21:00 CET
Turchia Ankara University SK 1:7
(1:4, 0:1, 0:2)
Spagna CH Jaca Pabellón de Hielo, Jaca
Spettatori: 750

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. PG V VOT POT P Reti Pt.
1. Spagna CH Jaca 2 2 0 0 0 22:1 6
2. Turchia Ankara University SK 2 1 0 0 1 9:10 3
3. Israele Bat Yam HC 2 0 0 0 2 3:23 0
4. Lituania Energija Elektrenai - - - - - -:- -

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri del gruppo B si sono tenuti a Tilburg, Paesi Bassi, dal 22 al 24 ottobre 2010.[2]

Le quattro squadre partecipanti:

Partite[modifica | modifica wikitesto]

22 ottobre 2010
16:00 CET
Polonia KS Cracovia Krakau 9:1
(1:0, 4:0, 4:1)
Estonia Kohtla-Järve Viru Sputnik IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: non specificato
22 ottobre 2010
20:00 CET
Paesi Bassi Tilburg Trappers 8:2
(2:1, 3:0, 3:1)
Spagna CH Jaca IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: 1.000
23 ottobre 2010
15:00 CET
Polonia KS Cracovia Krakau 10:1
(2:0, 5:1, 3:0)
Spagna CH Jaca IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: 600
23 ottobre 2010
19:00 CET
Estonia Kohtla-Järve Viru Sputnik 7:4
(5:1, 0:2, 2:1)
Paesi Bassi Tilburg Trappers IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: 900
24 ottobre 2010
14:00 CET
Paesi Bassi Tilburg Trappers 4:5
(0:0, 2:1, 2:4)
Polonia KS Cracovia Krakau IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: 1.000
24 ottobre 2010
18:00 CET
Spagna CH Jaca 3:5
(2:1, 0:2, 2:1)
Estonia Kohtla-Järve Viru Sputnik IJssportcentrum, Tilburg
Spettatori: 200

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos PG V VOT POT P Reti Punti
1. Polonia KS Cracovia Krakau 3 3 0 0 0 24:6 9
2. Estonia Kohtla-Järve Viru Sputnik 3 2 0 0 1 13:16 6
3. Paesi Bassi Tilburg Trappers 3 1 0 0 2 16:14 3
4. Spagna CH Jaca 3 0 0 0 3 6:23 0

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri del gruppo C si sono tenuti a Maribor, Slovenia, dal 22 al 24 ottobre 2010.[2]

Le quattro squadre partecipanti:

Partite[modifica | modifica wikitesto]

22 ottobre 2010
15:30 CET
Kazakistan HK Sary-Arka Karaganda 7:0
(3:0, 2:0, 2:0)
Ungheria Dunaújvárosi Acélbikák Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 370
22 ottobre 2010
19:00 CET
Slovenia HDK Stavbar Maribor 3:8
(1:3, 1:4, 1:1)
Romania SC Miercurea Ciuc Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 490
23 ottobre 2010
15:30 CET
Romania SC Miercurea Ciuc 4:3
(3:2, 0:0, 1:1)
Kazakistan HK Sary-Arka Karaganda Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 350
23 ottobre 2010
19:00 CET
Ungheria Dunaújvárosi Acélbikák 2:3
(2:2, 0:0, 0:1)
Slovenia HDK Stavbar Maribor Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 555
24 ottobre 2010
15:30 CET
Ungheria Dunaújvárosi Acélbikák 5:2
(1:0, 1:0, 3:2)
Romania SC Miercurea Ciuc Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 370
24 ottobre 2010
19:00 CET
Slovenia HDK Stavbar Maribor 2:6
(0:2, 2:2, 0:2)
Kazakistan HK Sary-Arka Karaganda Ledna Dvorana Tabor, Maribor
Spettatori: 570

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. PG V VOT POT P Reti Punti
1. Romania SC Miercurea Ciuc 3 2 0 0 1 14:11 6
2. Kazakistan HK Sary-Arka Karaganda 3 2 0 0 1 16:6 6
3. Slovenia HDK Stavbar Maribor 3 1 0 0 2 8:16 3
4. Ungheria Dunaújvárosi Acélbikák 3 1 0 0 2 7:12 3

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri del gruppo D si sono tenuti a Rouen, Francia, dal 26 al 28 novembre 2010.[2]

Le quattro squadre partecipanti:

Partite[modifica | modifica wikitesto]

26 novembre 2010
16:30 CET
Regno Unito Coventry Blaze 6:1
(3:0, 3:0, 0:1)
Lettonia Liepajas Metalurgs Patinoire L’île Lacroix, Rouen
Spettatori: 1.291
26 novembre 2010
20:00 CET
Francia Dragons de Rouen 1:2 d.t.s.
(0:1, 1:0, 0:0, 0:1)
Polonia Cracovia Patinoire L'île Lacroix, Rouen
Spettatori: 1.991
27 novembre 2010
16:30 CET
Polonia Cracovia 1:6
(0:1, 1:3, 0:2)
Regno Unito Coventry Blaze Patinoire L'île Lacroix, Rouen
Spettatori: n.d.
27 novembre 2010
20:00 CET
Lettonia Liepajas Metalurgs 1:4
(1:1, 0:3, 0:0)
Francia Dragons de Rouen Patinoire L'île Lacroix, Rouen
Spettatori: 2.258
28 novembre 2010
16:00 CET
Lettonia Liepajas Metalurgs 5:7
(0:3, 2:4, 3:0)
Polonia Cracovia Patinoire L'île Lacroix, Rouen
Spettatori:
28 novembre 2010
19:30 CET
Francia Dragons de Rouen 7:3
(3:2, 2:1, 2:0)
Regno Unito Coventry Blaze Patinoire L'île Lacroix, Rouen
Spettatori:

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. PG V VOT POT P Reti Punti
1. Francia Dragons de Rouen 3 2 0 1 0 12:5 7
2. Regno Unito Coventry Blaze 3 2 0 0 1 15:9 6
3. Polonia KS Cracovia Krakau 3 1 1 0 1 10:12 5
4. Lettonia Liepajas Metalurgs 3 0 0 0 3 7:17 0

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri del gruppo E si sono tenuti ad Asiago, Italia, dal 26 al 28 novembre 2010.[2]

Le quattro squadre partecipanti:

Partite[modifica | modifica wikitesto]

26 novembre 2010
17:00 CET
Danimarca SønderjyskE 5:3
(1:1, 4:1, 0:1)
Romania Miercurea Ciuc Odegar, Asiago
Spettatori: 400
26 novembre 2010
20:30 CET
Italia Asiago 4:3 d.r.
(1:0, 2:1, 0:2, 0-0, 1-0)
Ucraina Sokil Kyiv Odergar, Asiago
Spettatori: 1.100
27 novembre 2010
17:00 CET
Ucraina Sokil Kyiv 2:3
(0:0, 2:1, 0:2)
Danimarca SønderjyskE Odergar, Asiago
Spettatori: 500
27 novembre 2010
20:30 CET
Romania Miercurea Ciuc 1:6
(0:3, 0:1, 1:2)
Italia Asiago Odergar, Asiago
Spettatori: 1.500
28 novembre 2010
17:00 CET
Ucraina Sokil Kyiv 7:4
(2:1, 3:0, 2:3)
Romania Miercurea Ciuc Odergar, Asiago
Spettatori: 300
28 novembre 2010
20:30 CET
Italia Asiago 3:4 d.r.
(1:0, 0:1, 2:2, 0:0, 0:1)
Danimarca SønderjyskE Odergar, Asiago
Spettatori: 1.700

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. PG V VOT POT P Reti Punti
1. Danimarca SønderjyskE Ishockey 3 2 1 0 0 12:8 8
2. Italia Hockey Club Asiago 3 1 1 1 0 13:8 6
3. Ucraina Sokil Kyiv 3 1 0 1 1 12:11 4
4. Romania Miercurea Ciuc 3 0 0 0 3 8:18 0

Super Final[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri della Super Final si sono tenuti a Minsk, Bielorussia, dal 14 al 16 gennaio 2011.[2]

Le quattro squadre partecipanti:

Partite[modifica | modifica wikitesto]

14 gennaio 2011
15:00 EET
Austria EC Red Bull Salzburg 6:1
(2:1, 1:0, 3:0)
Referto
Francia Dragons de Rouen Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 4200
14 gennaio 2011
19:00 EET
Bielorussia Yunost Minsk 2:1
(1:0, 1:1, 0-0)
Referto
Danimarca SønderjyskE Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 8.810
15 gennaio 2011
15:00 EET
Francia Dragons de Rouen 2:4
(1:0, 1:2, 0:2)
Referto
Bielorussia Yunost Minsk Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 7.800
15 gennaio 2011
19:00 EET
Austria EC Red Bull Salzburg 3:2
(2:1, 1:1, 0:0)
Referto
Danimarca SønderjyskE Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 4.200
16 gennaio 2011
15:00 EET
Danimarca SønderjyskE 3:2
(0:0, 1:1, 2:1)
Referto
Francia Dragons de Rouen Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 3.850
16 gennaio 2011
19:00 EET
Bielorussia Yunost Minsk 4:3
(3:1, 1:0, 0:2)
Referto
Austria EC Red Bull Salzburg Minsk Arena, Minsk
Spettatori: 14.550

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. PG V VOT POT P Reti Punti
1. Bielorussia Yunost Minsk 3 3 0 0 0 10:6 9
2. Austria EC Red Bull Salzburg 3 2 0 0 1 12:7 6
3. Danimarca SønderjyskE Ishockey 3 1 0 0 2 6:7 3
4. Francia Dragons de Rouen 3 0 0 0 3 5:13 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) CHL re-launch scratched [collegamento interrotto], su iihf.com, 09-03-2010. URL consultato il 01-07-2010.
  2. ^ a b c d e f (EN) Continental Cup in Minsk [collegamento interrotto], su iihf.com, 12-06-2010. URL consultato il 01-07-2010.
  3. ^ Marco Depaoli, Continental, primo turno a Jaca, hockeytime.net, 08-07-2010. URL consultato il 10-09-2010.
  4. ^ iihf.com, Energija can't fly[collegamento interrotto]
Hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio