Gorilla nella nebbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'opera letteraria di Dian Fossey da cui è il film è tratto, vedi Gorilla nella nebbia (autobiografia).
Gorilla nella nebbia
Gorilla nella nеbbia.png
Una scena del film
Titolo originaleGorillas in the Mist
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1988
Durata129 min
Generebiografico
RegiaMichael Apted
SoggettoTab Murphy, Anna Hamilton Phelan, Dian Fossey, Harold T.P. Hayes (articolo)
SceneggiaturaAnna Hamilton Phelan
ProduttoreTerence A. Clegg, Arne Glimcher
Produttore esecutivoJon Peters, Peter Guber
Distribuzione in italianoWarner Bros. (1989)
FotografiaJohn Seale
MontaggioStuart Baird
Effetti specialiDavid Harris
MusicheMaurice Jarre
ScenografiaJohn Graysmark, Ken Court, Simon Wakefield
CostumiCatherine Leterrier
TruccoRick Baker, Christine Beveridge, Tom Hester
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gorilla nella nebbia (Gorillas in the Mist) è un film del 1988 di Michael Apted, tratto dall'autobiografia omonima di Dian Fossey (1983).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si basa sugli ultimi anni della vita di Dian Fossey, ricercatrice statunitense specializzata nel gorilla di montagna del Congo e Uganda. La ricercatrice nei primi anni Ottanta, con l'aiuto delle rivista "National Geographic" ottenne i finanziamenti per costruire un piccolo campo base sulle montagne africane del Congo belga per censire, studiare e riferire in lunghi reportage sul comportamento dei gorilla di montagna, una specie poco conosciuta e studiata poiché molto difficile da avvicinare. Diane Fossey, così, dopo un'iniziale diffidenza e ostilità da parte della popolazione indigena e un duro scontro con le autorità del Congo, che vendono piccoli di gorilla e altre specie a commercianti belgi di animali, indifferenti ai danni prodotti sull'ambiente, la ricercatrice riesce a contenere le stragi causate dai bracconieri, proteggendo un'ampia comunità di gorilla. Qualche tempo dopo, la Fossey si sposta in Ruanda sempre per il "National Geographic": qui il gorilla di montagna è diventata una specie in pericolo di estinzione a causa del selvaggio bracconaggio. Nel frattempo la Fossey ha iniziato una storia d'amore con Bob Campbell, fotografo della National Geographic Society: è lui che attraverso le sue foto e i suoi filmati fa conoscere al mondo la causa delle ricercatrice che diventa famosa per il suo metodo di approcciarsi. La Fossey dimostra grande grinta e coraggio, che i suoi detrattori confondono con la follia. La Fossey inizia ad avere troppi nemici in Ruanda, soprattutto tra i bracconieri e le autorità corrotte da loro. La Fossey non accetta di andare via dall'Africa con Campbell, che è sposato ma che intende separarsi (in realtà, fu la Fossey a lasciare il fotografo quando capì che lui non avrebbe mai divorziato dalla moglie). Quattro anni dopo il suo arrivo in Africa, Diane Fossey, la notte del 26 dicembre del 1985, viene uccisa a colpi di machete da un assassino che tutt'oggi è rimasto sconosciuto, anche grazie alle scarse indagini della polizia ruandese che arrivò persino ad accusare uno studente americano che lavorava per una fondazione di salvaguardia degli animali. I principali indiziati dell'omicidio della Fossey restano i bracconieri e i commercianti per cui loro lavoravano che vedevano minacciato dalla presenza della ricercatrice americana il loro ricco business.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

1989 - Premio Oscar

1989 - Golden Globe

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN178839846 · LCCN (ENno98015812 · BNF (FRcb14292127q (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema