George Sotiropoulos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
George Sotiropoulos
George Sotiropoulos (UFC) 2012 (1).jpg
Nazionalità Australia Australia
Altezza 178 cm
Peso 71 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Jiu jitsu brasiliano, Pugilato
Squadra Stati Uniti American Top Team
Stati Uniti American Kickboxing Academy
Carriera
Soprannome G-Sot
Combatte da Stati Uniti Vancouver, Stati Uniti
Vittorie 14
per knockout 1
per sottomissione 8
Sconfitte 7
 

George Sotiropoulos (Geelong, 9 luglio 1977) è un lottatore di arti marziali miste australiano di origini greche.

Combatte nella categoria dei pesi leggeri per la promozione statunitense Titan FC.

Ha lottato nella prestigiosa promozione statunitense UFC dal 2007 al 2013, facendo da allenatore nella stagione Smashes del reality show The Ultimate Fighter e chiudendo la sua avventura con un record di 7-4 con le sette vittorie ottenute nelle prime sette gare.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

George Sotiropoulos inizia a praticare jiu jitsu brasiliano nel 1997, e negli anni a seguire si dà anche al pugilato amatoriale; nel 2003 rappresenta l'Australia ai mondiali di submission wrestling e nel 2004 ottiene la cintura nera di BJJ. Sempre nel 2004 come pugile dilettante vince il campionato statale di Victoria.

Inizia la sua carriera da lottatore professionista di MMA nel 2004 partecipando ad eventi ospitati in terra australiana; nel primo anno di professionismo mette a segno tre vittorie consecutive per sottomissione, una di queste in un evento organizzato dalla K-1.

L'anno successivo arriva la prima sconfitta per mano del futuro campione XFC e lottatore UFC Kyle Noke, che sconfigge Sotiropoulos per pochi punti di vantaggio.

Nel 2006 George inizia a lottare all'estero, lottando e vincendo un incontro in Guam. Lo stesso anno ottiene la sua rivincita su Kyle Noke, battendolo per decisione unanime dei giudici di gara; lo stesso anno ha la possibilità di lottare in Giappone, e al suo esordio nella terra del sol levante vince contro Shigetoshi Iwase, ma successivamente perde un incontro per squalifica contro il fuoriclasse di casa Shinya Aoki, uno dei più forti pesi leggeri della sua generazione.

Nel 2007 combatte anche in Corea del Sud, dove con una vittoria per sottomissione porta il proprio record personale a 7-2.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 Sotiropoulos viene scelto per partecipare alla sesta edizione del reality show The Ultimate Fighter organizzato dalla statunitense UFC, al tempo la più importante organizzazione di arti marziali miste del mondo; George è un membro della squadra allenata da Matt Serra, e nel torneo dei pesi welter al quale partecipa supera prima Jared Rollins e poi Richie Hightower, ma in semifinale venne steso da Tommy Speer.

Quell'anno partecipa per la seconda volta ai mondiali di submission wrestling con la sua nazionale.

Sotiropoulos esordì ufficialmente nelle card dell'UFC nel dicembre 2007 con la vittoria per sottomissione al primo round contro Billy Miles. L'anno dopo vinse per KO tecnico contro l'armeno Roman Mitichyan.

Successivamente avrebbe dovuto affrontare prima l'ex campione WEC Karo Parisyan e poi il wrestler Matt Grice, ma causa infortuni saltò entrambe le sfide e rimase senza combattere per più di un anno, decidendo successivamente di scendere di categoria nei pesi leggeri.

L'avvio nella nuova divisione di peso fu eccezionale per Sotiropoulos che in poco più di un anno mise a segno cinque vittorie consecutive, risultato che unito alle due precedenti vittorie nei pesi welter risultò in un record parziale in UFC di 7-0 che avvicinò molto George al top 10 di categoria e alla possibilità di sfidare il campione in carica Frankie Edgar; le cinque vittime dell'australiano furono George Roop, l'ex campione IFBL Jason Dent, il vincitore della seconda stagione di The Ultimate Fighter, ex campione KOTC ed ex contendente al titolo Joe Stevenson, il grappler Kurt Pellegrino ed infine l'esperto di sottomissioni Joe Lauzon, al tempo uno dei pesi leggeri più forti del mondo e che venne sconfitto da Sotiropoulos proprio per sottomissione.

Nel 2011 la corsa di Sotiropoulos alla sfida per il titolo venne fermata dal kickboxer tedesco Dennis Siver, il quale impedì all'australiano di portare il combattimento a terra e si impose ai punti.

Successivamente avrebbe dovuto affrontare Evan Dunham, ma quest'ultimo s'infortunò e venne sostituito da un'altra cintura nera di jiu jitsu brasiliano quale è Rafael dos Anjos: Sotiropoulos venne sconfitto nuovamente e nel peggiore dei modi, con un KO in appena 59 secondi.

Anche il 2012 non fu un buon anno ma in questo caso per colpa di infortuni che impedirono a George di sfidare Takanori Gomi nell'evento UFC 144: Edgar vs. Henderson in Giappone. Sotiropoulos tornò verso fine anno e venne scelto come allenatore del team australiano per la 17-esima stagione The Ultimate Fighter: The Smashes opposto al britannico Ross Pearson. Nella sfida tra gli allenatori del TUF Sotiropoulos venne sconfitto per KO durante la terza ripresa, subendo così la terza sconfitta consecutiva.

Nell'ottobre 2013 arrivò la quarta sconfitta consecutiva contro l'ex Strikeforce KJ Noons, questa volta per decisione unanime dei giudici di gara.

Nel dicembre 2013 venne ufficializzato il suo licenziamento dalla promozione: Sotiropoulos conclude così la sua avventura in UFC con un record parziale nell'organizzazione di 7-4.

Titan Fighting Championships[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2014 viene annunciato il suo passaggio alla nuova promozione del Kansas Titan FC.

Avrebbe dovuto esordire in aprile contro il canadese ex UFC Mike Ricci ma quest'ultimo diede forfait per infortunio in marzo e il match venne posticipato ad agosto: Sotiropoulos venne sconfitto ai punti.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Gli incontri segnati su sfondo grigio si riferiscono ad incontri di esibizione non ufficiali o comunque non validi per essere integrati nel record da professionista.

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 14-7 Canada Mike Ricci Decisione (unanime) Titan FC 29: Saunders vs. Riddle 22 agosto 2014 3 5:00 Stati Uniti Fayetteville, Stati Uniti
Sconfitta 14-6 Stati Uniti KJ Noons Decisione (unanime) UFC 166: Velasquez vs. dos Santos 3 19 ottobre 2013 3 5:00 Stati Uniti Houston, Stati Uniti
Sconfitta 14-5 Regno Unito Ross Pearson KO Tecnico (pugni) UFC on FX: Sotiropoulos vs. Pearson 15 dicembre 2012 3 0:41 Australia Gold Coast, Australia
Sconfitta 14–4 Brasile Rafael dos Anjos KO (pugno) UFC 132: Cruz vs. Faber 2 luglio 2011 1 0:59 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 14–3 Germania Dennis Siver Decisione (unanime) UFC 127: Penn vs. Fitch 27 febbraio 2011 3 5:00 Australia Sydney, Australia
Vittoria 14–2 Stati Uniti Joe Lauzon Sottomissione (kimura) UFC 123: Rampage vs. Machida 20 novembre 2010 2 2:43 Stati Uniti Auburn Hills, Stati Uniti
Vittoria 13–2 Stati Uniti Kurt Pellegrino Decisione (unanime) UFC 116: Lesnar vs. Carwin 3 luglio 2010 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 12–2 Stati Uniti Joe Stevenson Decisione (unanime) UFC 110: Nogueira vs. Velasquez 21 febbraio 2010 3 5:00 Australia Sydney, Australia
Vittoria 11–2 Stati Uniti Jason Dent Sottomissione (armbar) UFC 106: Ortiz vs. Griffin 2 21 novembre 2009 2 4:35 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 10–2 Stati Uniti George Roop Sottomissione (kimura) UFC 101: Declaration 8 agosto 2009 2 1:59 Stati Uniti Filadelfia, Stati Uniti Passa ai Pesi Leggeri
Vittoria 9–2 Armenia Roman Mitichyan KO Tecnico (pugni) UFC Fight Night: Florian vs. Lauzon 2 aprile 2008 1 2:24 Stati Uniti Broomfield, Stati Uniti
Vittoria 8–2 Stati Uniti Billy Miles Sottomissione (rear naked choke) The Ultimate Fighter: Team Hughes vs. Team Serra Finale 8 dicembre 2007 1 1:36 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in UFC
Sconfitta NU Stati Uniti Tom Speer KO (colpi) The Ultimate Fighter 6 5 dicembre 2007 1 2:57 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Welter TUF 6, Semifinale
Vittoria NU Stati Uniti Richie Hightower Sottomissione (kimura) The Ultimate Fighter 6 21 novembre 2007 1 4:07 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Welter TUF 6, Secondo turno
Vittoria NU Stati Uniti Jared Rollins KO Tecnico (colpi) The Ultimate Fighter 6 31 ottobre 2007 1 3:48 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Torneo dei Pesi Welter TUF 6, Primo turno
Vittoria 7–2 Corea del Sud Jung Hwan Cha Sottomissione (armbar) Spirit MC 11: Invasion 22 aprile 2007 2 3:27 Corea del Sud Seul, Corea del Sud
Sconfitta 6–2 Giappone Shinya Aoki Squalifica (colpo all'inguine) Shooto: Champion Carnival 14 ottobre 2006 2 0:05 Giappone Yokohama, Giappone
Vittoria 6–1 Giappone Shigetoshi Iwase Decisione (unanime) Kokoro: Kill Or Be Killed 15 agosto 2006 2 5:00 Giappone Tokyo, Giappone
Vittoria 5–1 Australia Kyle Noke Decisione (unanime) Warriors Realm 5 25 febbraio 2006 5 5:00 Australia Sydney, Australia
Vittoria 4–1 Brasile Sergio Lourenco Decisione (unanime) FFCF 5: Unleashed 27 gennaio 2006 3 5:00 Guam Mangilao, Guam
Sconfitta 3–1 Australia Kyle Noke Decisione (non unanime) Warriors Realm 4 2 luglio 2005 3 5:00 Australia Sydney, Australia
Vittoria 3–0 Brasile Marcio Bittencourt Sottomissione (rear naked choke) X-plosion Super Fight 2004: Oceania vs. The World 18 dicembre 2004 1 3:30 Australia Gold Coast, Australia
Vittoria 2–0 Australia Kelly Jacobs Sottomissione (armbar) Warriors Realm 2 10 dicembre 2004 1 4:12 Australia Southport, Australia
Vittoria 1–0 Australia Gavin Murie Sottomissione (armbar) XFC 6: Ultimate Fighting Returns 20 novembre 2004 1 1:28 Australia Southport, Australia

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]