Geografia dei Paesi Bassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 52°09′N 5°23′E / 52.15°N 5.383333°E52.15; 5.383333

Carta dei Paesi Bassi
Aree dei Paesi Bassi poste al di sopra del livello del mare

La geografia dei Paesi Bassi li rende uno degli stati più particolari della Terra. Questo è dovuto al fatto che gran parte del suo territorio in prossimità delle coste è stato ricavato dal mare e si trova sotto il livello del mare, protetto da dighe. Dalla dissoluzione delle Antille Olandesi, avvenuta il 10 ottobre 2010, sono parte integrante dei Paesi Bassi anche le Isole BES nei Caraibi: Bonaire, Sint Eustatius e Saba.

Coordinate geografiche:latitudine: 51° - 53° N, longitudine:4° - 7° E

Area[modifica | modifica wikitesto]


Totale: 41.526 km²
Terre: 33.883 km²
Acque interne: 7.643 km²

Confini di terra[modifica | modifica wikitesto]


Totale: 1.027 km
Paesi confinanti:

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

I due fiumi principali sono il Reno e la Mosa che nascono il primo in Svizzera ed il secondo in Germania e sfociano attraverso un delta comune nel Mare del Nord. In passato, il delta era in comune anche con il fiume Schelda che, attraverso il prosciugamento di polder e la canalizzazione delle acque, è andato a formare un estuario a sé stante.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è atlantico, con abbondanti piogge frequenti tutto l'anno e frequenti gelate fra dicembre e gennaio.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel sud est del paese vi sono alcune colline, ma il resto della nazione è pianeggiante, in molte aree costituita da polder strappati al mare. Numerose sono le isole, che possono essere suddivise in quattro diversi gruppi, diversi tra loro per collocazione geografica e natura delle isole stesse: le Isole Frisone Occidentali, le isole dello ex Zuiderzee, le isole del delta del Reno, della Mosa e della Schelda e le isole caraibiche dei Paesi Bassi con Saba e Sint Eustatius facenti parte dell'arcipelago delle Isole Sopravento Settentrionali e Bonaire facente parte dell'arcipelago delle Isole Sottovento.

Punti estremi[modifica | modifica wikitesto]

Il punto più a nord del paese è situato nell'isola di Rottumerplaat, mentre il punto più ad est è situato nel comune di Oldambt. Sia il punto più a sud che il punto più ad ovest dei Paesi Bassi sono localizzati nell'isola di Bonaire, mentre, se si tiene conto dei soli Paesi Bassi continentali e si escludono le Isole BES il punto più a sud è situato nella municipalità di Gulpen-Wittem mentre quello più ad ovest in quella di Sluis.

L'isola di Saba con i 816 m s.l.m. del Monte Scenery detiene il primato di punto più alto dei Paesi Bassi, mentre il Vaalserberg oltre ad essere, con i 321 m s.l.m. il punto più alto dei Paesi Bassi continentali è anche un punto triplo, confinando anche con Germania e Belgio. Infine il punto più basso del territorio è Zuidplaspolder (Nieuwerkerk aan den IJssel) ad una quota di 7 m sotto il livello del mare.

Risorse naturali[modifica | modifica wikitesto]

Gas naturale del Mar del Nord, petrolio, energia tratta da fonti rinnovabili.

Utilizzo delle terre[modifica | modifica wikitesto]


Terre arabili: 25%
Raccolti permanenti: 3%
Pascoli permanenti: 25%
Foreste: 8%
Altro: 39%

Terre irrigate[modifica | modifica wikitesto]

6.000 km²

Disastri naturali[modifica | modifica wikitesto]

Gli allagamenti provocati dal mare e dai fiumi sono un costante pericolo. L'esteso sistema di dighe e dune di sabbia proteggono circa metà dell'area totale del Paese dalle inondazioni durante le forti tempeste autunnali che giungono da nord-ovest.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Paesi Bassi