Gens Menenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La gens Menenia era un'antichissima famiglia patrizia autoctona esistente già ai tempi di Romolo, ed inclusa nelle cento gentes originarie ricordate dallo storico Tito Livio.

Origine e territorio[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'illustre studioso Theodor Mommsen la remota origine di questa famiglia si evince dal fatto che essa diede il nome ad una delle antiche tribù rustiche, l'omonima Tribù Menenia, che comprendeva nel Lazio Preneste, ed in Campania Pompei, Ercolano, Nuceria Alfaterna, Salerno, Sorrento e Stabia; si estendeva inoltre nel Veneto a Vicenza e a Feltre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La gens Menenia si divise successivamente in vari rami, tra cui i quali il più famoso è quello degli Agrippa; troviamo inoltre i Lanatii.

I Menenii ebbero un ruolo di primo piano durante l'età repubblicana e furono spesso presenti nelle maggiori magistrature: i suoi membri ricoprirono il consolato per ben 11 volte.

Personaggi illustri[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli illustri personaggi della gens Menenia ricordiamo:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma