Federico IV di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico IV
Frederick IV of Lorraine.jpg
Duca di Lorena
In carica 13 maggio 1312 - 21 aprile 1329
Predecessore Teobaldo II
Successore Rodolfo
Nome completo Federico di Lorena
Altri titoli signore di Rumigny e di Florennes
Nascita 15 aprile 1282
Morte 21 aprile 1329[1]
Luogo di sepoltura abbazia di Beaupré
Dinastia Casato di Lorena
Padre Teobaldo II di Lorena
Madre Isabella di Rumigny
Consorte Elisabetta d'Austria
Figli Rodolfo e
Margherita, legittimi
Alberto, illegittimo
Religione cattolico
Sigillo di Federico IV

Federico IV di Lorena detto il Combattente (Gondreville, 15 aprile 1282Parigi, 21 aprile 1329[1]) è stato Duca di Lorena dal 1312 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Federico, secondo la HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, era il figlio maschio primogenito del Duca di Lorena, Teobaldo II e della moglie, Isabella di Rumigny[2], (1263-1326), figlia di Ugo, Signore di Rumigny e di Filippina d'Oulche[3].
Teobaldo II di Lorena, secondo la HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, era il figlio maschio primogenito del Duca di Lorena, Federico III e della moglie, Margherita di Champagne o di Navarra[3], figlia di Tebaldo il Saggio, conte di Champagne (Tebaldo IV di Champagne) e Re di Navarra (Tebaldo I di Navarra) e della sua terza moglie, Margherita, principessa della casa di Borbone[4](† 1256), figlia secondogenita del signore di Borbone, Arcimbaldo VIII[5], e di Guigone de Forez[6].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre, Teobaldo II morì nell'aprile del 1312 e gli succedette il figlio primogenito Federico[7], come ci viene confermato dal Matthias Nuewenburgensis[8]. Federico divise con i fratelli Mattia e Ugo i vari domini[9].

Dopo la morte, nel 1313, dell'imperatore, Enrico VII, il 18 ottobre 1314, alla Dieta di Francoforte, i principi-elettori del Sacro Romano Impero elessero il Wittelsbach, Ludovico IV di Baviera, re di Germania al posto del pretendente, l'Asburgo Federico I, Duca d'Austria[10], che pur ottenendo meno voti, si fece incoronare antire di Germania, Federico III. Federico IV di Lorena, marito di Elisabetta d'Austria, figlia di Alberto I d'Asburgo, fu fervente sostenitore del cognato, Federico I d'Asburgo[11]. Il 28 settembre 1322, alla Battaglia di Mühldorf, Federico IV di Lorena e Alberto, fratello di Federico, duca d'Austria e re di Germania, vennero catturati[12]. Il re di Francia Carlo IV il Bello, due anni dopo, pagò il riscatto, e ottenne il rilascio del Duca, a patto che non si intromettesse più nella politica dell'imperatore, Ludovico IV[12].

Nel 1315, Federico IV, aveva fatto testamento disponendo, tra le altre cose, che suo figlio, Rodolfo, gli sarebbe succeduto[13].

Federico, nel 1324, si unì al re di Boemia e conte di Lussemburgo, Giovanni, nell'assedio alla città di Metz, che non voleva riconoscere come re di Germania, Ludovico il Bavaro; la pace fu siglata, nel 1325[14].

Sempre nel 1324, Federico, partecipò ad una spedizione, assieme a Carlo IV il Bello, contro Edoardo II d'Inghilterra[14].
Dal momento che quest'ultimo riteneva che Carlo IV avesse costruito una fortezza abusiva nei suoi territori, successivamente Carlo IV inviò in Aquitania suo zio, il Conte Carlo di Valois, che sottomise quasi tutta la Guienna; nel 1325 si pervenne ad una tregua[15]. La pace fu poi conclusa, in quello stesso anno, a Parigi, tra Carlo IV e la sorella, Isabella di Francia, regina consorte di Edoardo II (ma non più in buoni rapporti col marito), riuscendo a sfuggire a Ugo Despenser e suo figlio Ugo Despenser il Giovane che la tenevano controllata.

Federico IV fu un alleato di Filippo VI di Francia, il figlio di Carlo di Valois, che nel 1328 era succeduto al cugino Carlo IV, ed in quello stesso anno era dovuto intervenire nelle Fiandre a sostegno del conte Luigi I di Fiandra, contro i borghesi in rivolta, e Federico IV partecipò alla campagna militare[16].
Federico IV morì in seguito alla Battaglia di Cassel (1328), del 23 agosto 1328; secondo alcune cronache morì, nel corso della battaglia, secondo altri morì sei mesi dopo, il 21 aprile, quando fu sepolto[17].
Fu sepolto il venerdì santo nell'abbazia di Beaupré e gli succedette il figlio, Rodolfo[13].

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 agosto 1306, come ci conferma la HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, Teobaldo sposò Elisabetta d'Austria[2] (1285-1352), figlia del duca d'Austria e re di Germania, Alberto I d'Asburgo e di Elisabetta di Tirolo-Gorizia[2], figlia, secondo il Burkardi de Hallis et Dytheri de Helmestat Notæ Historicæ 1273-1325 di Mainardo II di Tirolo-Gorizia, duca di Carinzia[18] e di Elisabetta di Wittelsbach (vedova dell'Imperatore Corrado IV).
Federico da Elisabetta ebbe due figli[19][20]:

Federico da una amante di cui non si conoscono né il nome né gli ascendenti, ebbe un figlio:

  • Alberto (prima del 1329 † 1395 circa), citato nel testamento del fratellastro Rodolfo[21].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La data differisce però a seconda della fonti: alcuni danno come data il 23 agosto 1328
  2. ^ a b c (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 442
  3. ^ a b (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne dxiij - dxv
  4. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne cccclxxv - cccclxxvij
  5. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1232, pag. 930
  6. ^ (EN) Foundation for Medieval Genealogy :Nobiltà di Aquitania - MARGUERITE de Champagne, Infanta doña MARGARETA de Navarra
  7. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 442
  8. ^ (LA) Fontes Rerum Germanicarum, Band IV (Stuttgart), Matthias Nuewenburgensis, De sex filius Alberti regis, pag. 172
  9. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne 442 e 443
  10. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne 448 e 449
  11. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 449
  12. ^ a b (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 450
  13. ^ a b c (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 456 e seguenti
  14. ^ a b (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 451
  15. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne 454 e 455
  16. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonna 455
  17. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne 455 e 456
  18. ^ (LA) Fontes rerum Germanicarum II, Burkardi de Hallis et Dytheri de Helmestat Notæ Historicæ 1273-1325, pagg. 474 e 475
  19. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy :DUKES of LORRAINE - FERRY de Lorraine
  20. ^ (EN) #ES Genealogy : Lorraine 2 - Frederick IV
  21. ^ a b (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne dcxij - dcxiv

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]