Margherita di Borbone-Dampierre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Margherita di Borbone
Margaret Bourbon.jpg
sigillo di Margherita, contessa di Champagne
regina reggente di Navarra
In carica 1253 - 1256
Predecessore Tebaldo I
Successore Tebaldo II
contessa reggente di Champagne
In carica 1253 –
1256
Predecessore Tebaldo IV
Successore Tebaldo V
Nome completo Margherita di Borbone-Dampierre
Altri titoli Contessa di Brie
Nascita 1211 circa
Morte 12 aprile 1256
Luogo di sepoltura abbazia di Chiaravalle
Dinastia seconda casa di Borbone
Padre Arcimbaldo VIII di Borbone
Madre Guigone de Forez
Consorte Tebaldo I di Navarra
Figli Eleonora
Tebaldo
Beatrice
Pietro
Margherita e
Enrico I il Grosso

Margherita Dampierre o Margherita di Borbone (1211 circa – Provins, 12 aprile 1256) principessa della casa di Borbone, fu contessa consorte di Champagne, dal 1232 e regina consorte di Navarra, dal 1234 sino al 1253. Poi, sino alla morte, fu reggente sia del regno che della contea..

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la cronaca di Alberic de Trois-Fontaines Margherita era la figlia secondogenita del signore di Borbone, Arcimbaldo VIII e di Guigone de Forez[1], figlia di Guido III Conte di Forez e della sua seconda moglie, Adelasia[2].
Arcimbaldo VIII di Borbone, ancora secondo Alberic de Trois-Fontaines era il figlio primogenito del connestabile di Champagne e signore di Dampierre e Montluçon, Guido II di Dampierre e della dama di Borbone, Matilde o Beatrice, figlia di Arcimbaldo di Borbone e Alix di Borgogna[3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 1232, come ci conferma la cronaca di Alberic de Trois-Fontaines, Margherita (Margaretam filiam Erchenbaldi de Borbona) sposò il conte di Champagne Tebaldo IV (comes Campaniensis Theobaldus)[1], che, secondo Goffredo di Villehardouin, nel suo Chronicles of the Crusades (non consultato), Tebaldo era l'unico figlio maschio del conte di Champagne, Tebaldo IIIe di Bianca di Navarra[4], che, secondo il Nobiliario de D. Pedro Conde de Barcelos hijo del Rey D. Dionis de Portugal Bianca era figlia del re di Navarra Sancho VI il Saggio e Sancha di Castiglia, figlia del re di León e Castiglia, Alfonso VII[5] e di Berenguela di Barcellona[6]; secondo il documento n° 2232 della Layettes du Trésor des Chartes II, il contratto di matrimonio, tra Margherita (Margareta, dicti Archambaldi filia) e Tebaldo (Theobaldus Campanie et Brie comes palatinus ) era stato stipulato nel marzo 1232[7].

Per Tebaldo erano le terze nozze dopo la prima moglie, Gertrude di Dagsbourg (Gertrudem comitissam de Daburc)[8] (1205 - 1225), vedova del duca di Lorena, Teobaldo I, ed unica figlia ed erede di Alberto II di Dasbourg e Metz, come ci conferma ancora la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[9] (matrimonio annullato: Alberic de Trois-Fontaines ci narra che Gertrude fu ripudiata[8], mentre il Richeri Gesta Senoniensis Ecclesiæ IV, oltre a confermare il matrimonio ci dice che Tebaldo ripudiò la moglie per via della sua sterilità e che Gertrude, in terze nozze sposò Simone di Leiningen[10]); la seconda moglie, Agnese di Beaujeu († 1231), sorella di Umberto V di Beaujeu e figlia di Guiscardo IV signore di Beaujeu (Agnetem sororem Humberti filiam Wichardi de Belloioco) e di Sibilla di Hainaut (Agnetis matre que dicta est Sibilia)[8], precisando inoltre che Agnese era cugina di Luigi IX il Santo (consobrinam scilicet domani Ludovici)[8] e sua compagna di giochi alla corte di Parigi[11].
Ancora Alberic de Trois-Fontaines, ricorda la morte di Agnese (Agnes comitissa Campanie) l'11 luglio 1231 (1231 V Id Jul)[12], precisando che fu tumulata a Chiaravalle, nella cappella dei conti di Fiandra, zii di sua madre (in Clarevalle in capella comitis Flandrie matris sue avunculi)[12].

Nel 1234 Tebaldo, il 7 aprile, dopo la morte del fratello di sua madre Bianca, il re di Navarra, Sancho VII il Forte, fu scelto come re dai navarresi ricevette la corona di Navarra[13].

Margherita, rimasta vedova, nel 1253, suo marito, Tebaldo morì a Pamplona, nel 1253, al ritorno di uno dei suoi viaggi in Champagne; secondo gli Obituaires de Sens Tome I.1, Eglise cathédrale de Sens, Obituaire du xiii siècle, Tebaldo (Theobaldus illustris rex Navarre et comes Campanie) morì il 1º maggio (Kal Mai)[14]; invece, secondo le "Corónicas" Navarras (non consultate), morì l'8 luglio a Pamplona, dove fu tumulato nella cattedrale di Santa Maria di Pamplona[15]. Gli succedette il figlio, Tebaldo, e Margherita divenne reggente del regno di Navarra e della contea di Champagne, in nome del figlio maggiore, Tebaldo, di circa 13 anni, e resse il governo sino alla sua morte, infatti il documento n° XVI, datato agosto 1253 dei Documents des archives de la Chambre des Comptes de Navarre, cita Margherita (dona Margarita) come regina di Navarra e contessa palatina di champagne e di Brie (reyna de Navarra, de Campayna et de Bria condessa palatina)[16] ed il documento n° 574 del Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319), Margherita si cita come regina di Navarra e contessa palatina di champagne e di Brie (royne de Navarre, de Champaigne et de Brye conteste palatine)[17].

Margherita morì nel 1256; secondo gli Obituaires de Sens Tome I.2, Chapelle Saint-Blaise, à Provins, Margherita (Margarita regina) morì il 29 marzo[18]; invece, secondo le Cronache di Navarra (Cronache di Navarra, in spagnolo)[19] (non consultate), morì 12 aprile a Provins, Brie, Francia. Il suo corpo fu inumata all'abbazia di Clairvaux[15].

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Margherita diede al marito Tebaldo sei figli[15][20]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1232, pag. 930
  2. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1222, pag. 912
  3. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1216, pag. 904
  4. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: conti di Champagne - THIBAUT de Champagne
  5. ^ (PT) de D. Pedro Conde de Barcelos hijo del Rey D. Dionis de Portugal, foglio 22, n° 9
  6. ^ (PT) de D. Pedro Conde de Barcelos hijo del Rey D. Dionis de Portugal, foglio 7, n° 2 - D
  7. ^ (LA) Layettes du Trésor des Chartes II, doc. 2232, pag. 247
  8. ^ a b c d (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1222, pag. 912
  9. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1213, pag. 899
  10. ^ (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXV: Richeri Gesta Senoniensis Ecclesiæ IV, Cap. 23, pag. 312
  11. ^ Sibilla, la madre di Agnese era la sorella minore di Isabella, nonna di Luigi IX il Santo
  12. ^ a b (LA) Monumenta Germanica Historica, Scriptores, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1231, pag. 929
  13. ^ Rafael Altamira, La Spagna (1031-1248), cap. XXI, vol. V, pag. 891.
  14. ^ (LA) Obituaires de Sens Tome I.1, Eglise cathédrale de Sens, Obituaire du xiii siècle, pag 8
  15. ^ a b c (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: re di Navarra - MARGUERITE de Bourbon (THIBAUT de Champagne)
  16. ^ (ES) Documents des archives de la Chambre des Comptes de Navarre, doc. XVI, pagg 17 e 18
  17. ^ (FR) Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319), doc. 574, pag 440
  18. ^ a b (LA) Obituaires de Sens Tome I.2, Chapelle Saint-Blaise, à Provins, pag. 996
  19. ^ Le Cronache di Navarra sono un insieme di narrazioni storiche, scritte in parte in latino e in parte in una lingua romanza, aragonese, inerente alla regione navarro-aragonese, a partire dal primo secolo, sino al 1186; la cronaca è divisa in 6 parti, la prima riguarda i re di Aragona dal regno di Ramiro I di Aragona a quello di Alfonso II il Casto o il Trovatore, mentre la seconda è dedicata alla dinastia di Rodrigo Diaz (il Cid). Il quinto libro, Anales modernos, arrivò a fare le cronache del XIII secolo.
  20. ^ (EN) #ES Genealogy: Blois 1 - Marguerite de Bourbon Dampierre (THEOBALDO=Thibaut I "le Grand")
  21. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 21, Chronique anonyme des rois de France, pag 84
  22. ^ (FR) HISTOIRE ECCLESIASTIQUE ET CIVILE DE LORRAINE, QUI COMPREND CE QUI ..., Volume 2, colonne, colonne cccclxxv - cccclxxvij
  23. ^ (FR) #ES Histoire généalogique des ducs de Bourgogne de la maison de France, pag. 74
  24. ^ (LA) Recueil des historiens des Gaules et de la France. Tome 21, Gesta Philippi Tertii Francorum Regis, pag 494

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]