F.B.I. - Operazione gatto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.B.I. - Operazione gatto
FBI Operazione gatto.jpg
Hayley Mills in una scena del film
Titolo originaleThat Darn Cat!
Paese di produzioneUSA
Anno1965
Durata116 min
Generecommedia
RegiaRobert Stevenson
SoggettoGordon Gordon, Mildred Gordon (libro "Il gatto sotto copertura")
SceneggiaturaGordon Gordon, Mildred Gordon, Bill Walsh
ProduttoreWalt Disney, Bill Walsh
FotografiaEdward Colman
MontaggioCotton Warburton
MusicheRobert F. Brunner
ScenografiaCarroll Clark
CostumiBill Thomas
TruccoPat McNalley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

F.B.I.: Operazione gatto (That Darn Cat!) è un film del 1965 diretto da Robert Stevenson tratto dal libro Undercover Cat (il gatto sotto copertura)[1] scritto dalla coppia di autori di romanzi polizieschi "I Gordon" (composta da Gordon Gordon e Mildred Nixon Gordon)[2].

È una commedia/thriller statunitense prodotta dalla Disney. Diretto dallo stesso regista di Mary Poppins e di molti altri classici Disney, il film è un mix di giallo e comicità.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dan e Iggy, dopo aver rapinato una banca, fuggono prendendo in ostaggio la cassiera, Mrs. Miller, e si rifugiano in un condominio mentre Iggy sparge false tracce.

Quest'ultimo viene seguito da un gatto siamese durante una delle sue passeggiate notturne. L'uomo, che ama i gatti, si fa seguire e arriva all'appartamento dove lui e il suo socio tengono prigioniera la signora Miller. La donna, di nascosto, mette al collo del gatto siamese il suo orologio e dietro il quadrante incide le prime lettere della parola help (aiuto) e lascia andare il gatto, che appartiene però alle due sorelle Randall, Ingrid e Patricia (Patti).

Patti, accortasi dell'orologio, avverte l'F.B.I., che decide di organizzare un pedinamento di G.G. (il gatto), mettendo a capo della squadra l'agente Zeke Kelso, che però è allergico ai gatti, Dopo diverse difficoltà dovute alla varietà delle scorribande notturne del siamese, Kelso, inseguendo G.G. che a sua volta segue Iggy, giunge fino all'appartamento dove si trovano i due rapinatori, già intenzionati a uccidere l'ostaggio e dopo un rocambolesco tentativo di fuga, vengono arrestati.

Ingrid ,alla fine, si “sistema” con Zeke Kelso e Patti fa pace con l'amico Canoa, indispettitosi per essere rimasto all'oscuro della vicenda.

E anche G.G. si sistema, con una bella gatta grigia e tre piccoli eredi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le scene in esterno dei quartieri dove il gatto fa le sue scorribande, sono state girate sui set dei Walt Disney Studios (Burbank) in California.

I gatti siamesi che hanno interpretato collettivamente il ruolo di DC sono i cosiddetti siamesi "tradizionali", definiti Seal Point, con le estremità e la punta del naso nere.

Uno dei gatti usati per il film apparteneva all'allevatrice di gatti e veterinaria Edith Williams, membro della Cat Fanciers' Association, che raccoglie i pedigree dei gatti di razza. Uno degli attori felini inoltre ha interpretato, insieme a due cani, il gatto Tao di L'incredibile avventura.

Dopo il Freedom of Information Act si è scoperto che prima della distribuzione del film l'FBI si servì della Production Code Administration (PCA), una verifica dei contenuti dei film da parte della Motion Picture Association of America per verificare che il film fosse rispettoso nei confronti dell'Agenzia[3].

Il film ha incassato $12,628,000[4].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo originale del film è That Darn Cat (Quel dannato gatto); ed esso è anche il nome del protagonista assoluto (D.C. Darn Cat; G.G. Gatto Guastatore in Italiano).

Il remake[modifica | modifica wikitesto]

Del film è stato realizzato nel 1997 un remake, prodotto sempre della Disney: Operazione Gatto, nel quale appare l'attore Dean Jones, che nel film originale rivestiva il ruolo del protagonista, mentre qui interpreta un personaggio che nel film precedente non appariva.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Dal film è stata ricavata una sorta di novelisation per ragazzi. Si tratta di un volume che, oltre a una trama succinta scritta da Vittorio Cosimini, è illustrato con le foto di scena del film. Il libro, che riporta in copertina il marchio Disney e la foto del gatto G.G., è stato pubblicato da Mondadori nel 1966[5].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema
  1. ^ Mansour, David,, From Abba to Zoom : a pop culture encyclopedia of the late 20th century, Andrews McMeel Pub, 2005, ISBN 0740751182, OCLC 776997651.
  2. ^ (IT) F.B.I. Operazione Gatto - Cinematografo, in Cinematografo. URL consultato il 02 luglio 2017.
  3. ^ Cohen, Karl F., Forbidden animation : censored cartoons and blacklisted animators in America, McFarland & Co, 1997, ISBN 0786420324, OCLC 37246766.
  4. ^ Sackett, Susan., The Hollywood reporter book of box office hits, Billboard Books, 1996, ISBN 0823083241, OCLC 34591011.
  5. ^ ICCU, Scheda dettagliata, su opac.sbn.it. URL consultato il 02 luglio 2017.