Bill Walsh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'allenatore di football americano, vedi Bill Walsh (allenatore di football americano).

William Walsh, più noto come Bill Walsh (New York, 30 settembre 1913Los Angeles, 27 gennaio 1975), è stato un fumettista e sceneggiatore statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Sui quotidiani[modifica | modifica wikitesto]

Walsh lavorò buona parte della sua vita nell'azienda di Walt Disney, divenendo uno dei più grandi autori disneyani di Topolino. Infatti dal 1943 al 1963, per vent'anni, scrisse le storie a strisce di Topolino che venivano pubblicate sui quotidiani statunitensi, disegnate dal suo collaboratore Floyd Gottfredson.

In questo periodo realizzò alcune delle più importanti storie di Topolino, come Topolino e le meraviglie di domani (1944), Topolino e la casa misteriosa (1944-1945), Topolino e Pongo il bimbo prodigio (1946), Eta Beta l'uomo del 2000 (1947, nella quale compare per la prima volta l'omino proveniente dal centro della Terra), Eta Beta e la spia (1948, nella quale Topolino e il suo amico del futuro affrontano uno dei loro rivali più temibili, la Spia Poeta) ed altre ancora.

Il cinema Disney[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1955 viene sospesa la produzione e la pubblicazione delle storie di ampio respiro di Topolino sui quotidiani statunitensi: è la fine di un'era durata venticinque anni. Walsh e Gottredson sono così costretti a pubblicare solo gag autoconclusive, che si svolgono nel giro di tre o quattro vignette.

La produzione di queste gag si protrae fino al 1963, quando Walsh si trasferisce dal reparto di realizzazione delle storie a quello di ideazione e scrittura dei soggetti dei film live action che la Disney produce in abbondanza nei primi anni sessanta. Walsh sarà autore del soggetto e adattatore della sceneggiatura di famosi film della Disney, come Mary Poppins del 1964 e Pomi d'ottone e manici di scopa del 1971. Per Mary Poppins Walsh ricevette, insieme a Walt Disney, la candidatura all'Oscar al miglior film e, insieme a Don DaGradi, quella per l'Oscar per la miglior sceneggiatura non originale nel 1965.

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premi Oscar[modifica | modifica wikitesto]

WGA Award[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN70814293 · ISNI: (EN0000 0000 8392 4372 · LCCN: (ENn2006030674 · GND: (DE142284661 · BNF: (FRcb14038289d (data)