Ezio Cavagnetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ezio Cavagnetto
Ezio Cavagnetto - Como Calcio 1980-81.jpg
Cavagnetto al Como della stagione 1980-1981
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
19??-19?? Santhià
Squadre di club1
1972-1975 Cossatese 87 (21)
1975-1977 Pro Vercelli 73 (24)
1977-1980 Como 70 (26)
1980 Genoa 5 (1)
1980-1981 Como 24 (4)
1981-1982 Perugia 37 (7)
1982-1983 Lanerossi Vicenza 18 (4)
1983-1984 Alessandria 21 (5)
1984-1985 Pavia 14 (0)
1985-1986 Biellese 24 (8)
1986-1988 Borgomanero 24 (3)
1988-1991 Viverone 5+ (3+)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ezio Cavagnetto (Ivrea, 5 ottobre 1954) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Santhià, esordisce nella Serie C 1972-1973 tra le file della Cossatese[1], con cui retrocede in Serie D. Con i piemontesi ottiene nelle successive due stagioni due salvezze.

Nel 1975 passa alla Pro Vercelli, con cui ottiene un quarto posto nel girone A della Serie C 1975-1976 ed il nono nella Serie C 1976-1977. Lascia9 i vercellesi nel 1977 per il Como, per giocare nella Serie B 1977-1978. Con i comaschi retrocederà in terza serie ma, vincendo il campionato di Serie C1 1978-1979, tornerà immediatamente in cadetteria. La stagione seguente sarà nuovamente vincente, poiché i lariani vinceranno il torneo cadetto ottenendo la promozione in massima serie.

Cavagnetto al Perugia nell'annata 1981-1982

Lascia il Como per trasferirsi al Genoa, club con cui esordirà il 14 settembre 1980 nel pareggio esterno per 2-2 contro il L.R. Vicenza.[2] L'esperienza in rossoblù terminerà già nell'ottobre dello stesso anno, poiché Cavagnetto tornerà al Como.

Con i lombardi esordirà in Serie A nella sconfitta esterna per 2-1 contro l'Avellino, il 26 ottobre 1980, segnando anche il gol del momentaneo vantaggio (a fine campionato saranno 4).[3] Con i lariani otterrà la permanenza in massima serie ed il terzo posto nella Coppa Mitropa 1980-1981.[4]

Nel 1981 passa al Perugia, con cui ottiene il sesto posto nella Serie B 1981-1982. La stagione successiva scende di nuovo di categoria, al L.R. Vicenza, ottenendo con i berici il quarto posto del girone A della Serie C1.[5] Anche la stagione seguente scende di categoria per giocare con l'Alessandria, piazzandosi al terzo posto del girone A della Serie C2.

Torna in terza serie tra le file del Pavia, con cui otterrà il decimo posto del girone A della Serie C1 1984-1985. Nel 1985 passa alla Biellese, per disputare il Campionato Interregionale 1985-1986 e il 1986-1987; nella seconda stagione disputa 30 partite realizzando 15 reti.

Nel 1987 passa al Borgomanero, ottenendo un sesto posto nel girone A piemontese-valdostano della Promozione 1987-1988. Chiude la carriera al Viverone. In carriera ha totalizzato complessivamente 24 presenze e 4 reti in Serie A e 92 presenze e 24 reti in Serie B.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Como: 1978-1979 (girone A)
Como: 1979-1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ezio Greggio, un tifoso doc per la Cossatese Gazzetta.it
  2. ^ Tabellini 1980-81 Archiviato il 5 gennaio 2011 in Internet Archive. Akaiaoi.com
  3. ^ CAVAGNETTO Ezio Wikicalcioitalia.info
  4. ^ Mitropa Cup 1980/81 Rsssf.com
  5. ^ CAVAGNETTO Ezio[collegamento interrotto] Museovicenzacalcio1902.net

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]