Episodi di Che Dio ci aiuti (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Che Dio ci aiuti.

La seconda stagione della serie televisiva Che Dio ci aiuti, composta da 16 episodi, è stata trasmessa in prima visione in Italia da Rai 1 dal 21 febbraio 2013 al 4 aprile 2013. Gli episodi, in replica, sono andati in onda anche su Rai HD in alta definizione.

Titolo Prima TV Italia
1 L'angelo custode 21 febbraio 2013
2 Fino a prova contraria 21 febbraio 2013
3 Il ricatto 28 febbraio 2013
4 Io sono nessuno 28 febbraio 2013
5 Le strade della vita 7 marzo 2013
6 Tesoro della zia 7 marzo 2013
7 Compagne di cella 14 marzo 2013
8 Ovunque tu sia 14 marzo 2013
9 L'amore che cambia 20 marzo 2013
10 La vita in gioco 20 marzo 2013
11 È mio figlio 28 marzo 2013
12 Maledetto San Valentino 28 marzo 2013
13 Il ragazzo che voleva correre 3 aprile 2013
14 Nient'altro che la verità 3 aprile 2013
15 Tutti i battiti del mio cuore 4 aprile 2013
16 Il vero padre 4 aprile 2013

L'angelo custode[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Manuela, un'amica di suor Angela, in punto di morte le chiede di convincere il suo ex marito Guido Corsi, professore di Diritto all'università, a prendersi cura del figlio Davide. Guido, però, non ne vuole sapere perché il bambino è nato da una relazione extraconiugale e ritiene di non avere obblighi nei suoi confronti. Mentre prova a convincerlo, suor Angela ospita Davide al convento e cerca un modo per pagare i cinquemila euro di affitto in più: la soluzione le viene proposta dal rettore Alfieri, che ha bisogno un posto dove istituire una residenza universitaria. Parte del convento viene quindi destinata ad ospitare gli studenti e Guido accetta di restare lì come tutor per un anno e di continuare la pratica dell'affidamento, a patto che cerchino il padre naturale di Davide.

Nel frattempo, mentre Azzurra diventa la tata di Davide e Margherita viene bocciata all'esame per entrare al corso di specializzazione, al convitto arrivano due ragazze che stanno facendo praticantato nello studio legale Balestrari: Chiara Alfieri, la figlia del rettore, e Nina Cristaldi. Quest'ultima, però, non sopporta Chiara perché la ritiene una raccomandata che vuole rubarle il posto al lavoro.

Fino a prova contraria[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nicola Tagliacozzi, un ex tossicodipendente, viene accusato di spaccio internazionale e arrestato dalla polizia, che lo ha seguito fino al convento. Suor Angela, però, crede alla sua innocenza e chiede l'aiuto di Nina e Chiara per scagionarlo, senza sapere che Nina medita vendetta: il signor Tagliacozzi, infatti, era socio di suo padre e lo ingannò, portandogli via tutto e facendolo morire di crepacuore. Durante le indagini, la ragazza scopre che la polizia ha seguito un furgoncino identico a quello utilizzato da Nicola, ma cancella le prove. Suor Angela, però, scopre il legame tra Nina e Tagliacozzi e riesce a trovare il furgoncino giusto con l'aiuto di Guido. Scagionato Nicola, suor Angela riceve la notizia che il padre biologico di Davide era in carcere in Thailandia per spaccio, ma non si sa più nulla di lui da due anni.

Nel frattempo, Azzurra viene invitata al matrimonio di un'amica, Camilla, e per non sfigurare finge che Guido sia il suo fidanzato. Margherita, invece, va in ospedale per il suo primo giorno di servizio in corsia, ma scappa prima di cominciare.

Il ricatto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tornando a casa dopo una cena con alcuni colleghi insieme alla dottoressa Clini, Margherita investe un motociclista, che finisce in coma. Avendo guidato in stato d'ebbrezza, la ragazza rischia di essere radiata dall'albo dei medici e, se il motociclista dovesse morire, di omicidio colposo; alla guida della vettura, però, c'era la dottoressa Clini e Margherita confessa di aver accettato di mentire perché la donna è il direttore generale dell'ospedale. Facendosi aiutare da Guido, suor Angela alla fine scopre che la dottoressa Clini ha la malattia di Parkinson e che ha chiesto a Margherita di prendersi la colpa perché non voleva smettere di operare. Le accuse contro Margherita così cadono e il ragazzo investito si sveglia dal coma.

Contemporaneamente, Azzurra esce con Umberto Abati, un uomo ricco che spera di poter sposare per non avere più problemi finanziari. Guido, però, vecchio amico di Umberto, gli intima di stare lontano da Azzurra quando scopre che vuole solo divertirsi. Intanto, vedendo che Nina e Chiara non vanno d'accordo, suor Angela fa in modo che le due ragazze si ritrovino in stanza insieme.

Io sono nessuno[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Davanti al convento viene trovato un uomo, vittima di amnesia retrograda dopo essere stato investito. Suor Angela decide di ospitarlo e di dargli come nome Ulisse in attesa di scoprire la sua vera identità, impiegandolo intanto come giardiniere. Durante il soggiorno al convento Ulisse recupera la memoria, scoprendo che il suo vero nome è Mauro Lo Vecchio e che fa lo strozzino. Amareggiato dalla vita che ha trovato, Mauro decide di restituire al signor Orditi, l'uomo che l'ha investito, centomila euro per pagare i debiti e di costituirsi.

Nel frattempo, mentre Azzurra riceve una multa salata per non aver pagato il bollo negli ultimi cinque anni e Margherita cerca di attirare l'attenzione del dottor Limbiati, Chiara confessa a suor Angela di essere incinta.

Le strade della vita[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Chiara informa il padre e il fidanzato Riccardo di aspettare un bambino, ma il ragazzo scompare nel nulla. Rintracciato da Guido, confessa di non voler diventare padre, ma suor Angela scopre che in realtà non si considera all'altezza di Chiara perché sua madre era una prostituta, mentre il padre della ragazza è un rettore. Chiara, intanto, per non far crescere il figlio con un solo genitore come è successo a lei, decide di abortire, ma alla fine rinuncia e Riccardo torna da lei, pronto a prendersi cura del bambino.

Intanto, Azzurra prepara Guido per l'esame della patente e Margherita segue il suo primo paziente da sola.

Tesoro della zia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Contemporaneamente all'arrivo al convento di Elisa, la nipote quindicenne di suor Costanza, si verificano alcuni piccoli furti e suor Angela sospetta subito della ragazza: esterna così le sue preoccupazioni alla madre superiora, che, inizialmente restìa ad ammettere che la nipote possa fare una cosa del genere, decide di pedinare Elisa insieme a suor Angela, scoprendo che la ragazza aiuta di nascosto una donna rumena incinta e con un figlio piccolo, rimasta sola dopo la scomparsa del marito Ivan. Quando suor Angela informa Alfredo delle azioni altruiste della figlia, Guido si accorge che l'uomo conosceva Ivan, ed Elisa, interrogata a proposito, confessa che l'uomo in realtà è morto davanti ai suoi occhi, schiacciato da una cassa nell'azienda del padre, che però non ha chiamato i soccorsi perché Ivan lavorava per lui in nero. Saputo dell'angoscia della figlia, Alfredo decide di costituirsi.

Intanto, Margherita comincia una relazione clandestina con il professor Limbiati, infine scoperta da suor Angela, e Azzurra decide di conquistare Giannandrea Graziosi, suo ex compagno di scuola che ora è un ricco diplomatico. Parallelamente, mentre visita un appartamento con Riccardo, Chiara ha un malore e perde il bambino.

Compagne di cella[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marta, ex compagna di cella di suor Angela, le chiede aiuto per trovare la figlia Maddalena, data in adozione tanti anni prima e che ora vuole conoscere perché non le rimane molto da vivere. I genitori adottivi, però, non vogliono che Maddalena sappia perché, per non farla sentire rifiutata, essendo nata con un leggero problema al cuore, le hanno detto che la madre naturale è morta di parto. Quando poco dopo Marta si sente male, Angela scopre che è malata di leucemia e che vuole contattare Maddalena nella speranza che possa donarle il midollo; decide così di non aiutarla più, ma Marta manda una lettera alla figlia, informandola di tutta la situazione. Maddalena rimane sconvolta e si arrabbia con i genitori per averle sempre mentito, ma alla fine fa pace con loro e accetta di donare il midollo, ma le analisi rivelano che non è compatibile. Marta lascia quindi il convento dopo essersi riappacificata con la figlia.

Nel frattempo, Azzurra si prende cura di Davide e Guido, entrambi con la varicella. Una sera, nel delirio della febbre, Guido le confessa i suoi sentimenti e la bacia. La relazione di Margherita con Francesco continua, anche se suor Angela lo ritiene troppo vecchio per lei. Chiara decide di andare a New York per un master, ma cambia idea grazie a Riccardo.

Ovunque tu sia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre si avvicina il compleanno di Davide, Virginia Nenci, una studentessa di Guido e ballerina, sviene a causa di un'aritmia cardiaca e nella sua borsa vengono trovate delle anfetamine. Guido vorrebbe allontanarla dalla residenza universitaria, ma l'esame tossicologico risulta pulito; è Margherita, alla fine, a dedurre che la ragazza è bulimica. Virginia si confida quindi con suor Angela, dicendole che da quando è piccola è sottoposta alle pressioni della madre, che ha dovuto rinunciare alla parte di Giselle perché era rimasta incinta di lei. Per non compromettere ancora il suo fisico, Virginia accetta di farsi aiutare e non si presenta al provino per Giselle.

Intanto, Margherita è disperata perché Francesco, da quando gli ha detto di amarlo, non l'ha più chiamata e ha preso due giorni di ferie. Tornato a Modena, l'uomo le dice che non possono più stare insieme e la lascia; Guido, invece, dice ad Azzurra di non ricordare nulla di quello che è successo tra di loro perché aveva la febbre e le consiglia di dimenticare.

L'amore che cambia[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il padre di Azzurra si presenta in convento per chiedere scusa alla figlia per come l'ha trattata nel corso degli anni. Suor Angela, però, non credendo alla sincerità dell'uomo, si fa aiutare da Guido a svolgere delle indagini sul suo conto, scoprendo che ha gravi problemi finanziari ed è indagato per la compravendita di un locale in centro. Il notaio Leonardi, infatti, si è riavvicinato ad Azzurra solo perché ha bisogno della sua firma per vendere la villa in Sicilia e, con i soldi ricavati, scappare. Quando la ragazza lo viene a sapere, pur delusa dal padre, firma comunque, ma l'uomo alla fine si lascia arrestare.

Intanto, Nina insiste per andare insieme a Chiara a Milano per un corso d'aggiornamento di due giorni, senza sapere che in realtà la ragazza deve accompagnare in gita i bambini di una casa famiglia e ha mentito perché si vergognava a dirlo al capo. Margherita, invece, accetta di partire con Francesco per un convegno a Parigi, ma, andata a Bologna per restituirgli il cercapersone che ha dimenticato, scopre che è sposato.

La vita in gioco[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lasciato un messaggio in segreteria a Guido, nel quale gli dice di aver scoperto una cosa sul marito, Giuliana, la moglie del fratello di Guido, Marcello, ha un incidente stradale e, a causa di un trauma cranico, cade in coma. L'incidente provoca, però, un'emorragia con conseguente compressione endocranica e la donna dovrebbe subire un intervento molto delicato, che potrebbe tuttavia essere mortale. Marcello decide di non rischiare e si fa ospitare per qualche giorno al convento, dove vengono a galla gli screzi tra i due fratelli. Suor Angela e Guido scoprono che Marcello e la dottoressa Barbara Banfi, colei che dovrebbe operare Giuliana, sono amanti, ma l'uomo la lascia perché, grazie all'incidente, ha capito di amare molto la moglie; decide anche di trasferirla a Ginevra in una struttura più all'avanguardia dove farla operare. Le condizioni di Giuliana, però, si aggravano, ed è la dottoressa Banfi ad operarla: nonostante la difficoltà dell'operazione, la moglie di Marcello si salva.

Intanto, all'ospedale Margherita conosce Emilio, un corridore affetto da cardiomiopatia dilatativa in attesa di un trapianto di cuore.

È mio figlio[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Al convento arrivano due amici di Guido, Giovanna e Armando. Quest'ultimo, il nuovo professore di Diritto Costituzionale, confida a Guido di temere che la moglie lo tradisca perché da qualche mese si comporta in modo strano. Suor Angela scopre che Giovanna, al quarto mese, ha scoperto di avere un linfoma in metastasi epatica, ma si rifiuta di curarsi perché vuole far nascere suo figlio. Quando Armando lo viene a sapere, decide di far interdire la moglie, ma lei si sente male e deve essere operata il giorno dopo: l'uomo si trova così a dover decidere se deve sopravvivere il bambino o la moglie; inizialmente sceglie di far tenere in vita Giovanna, ma poi cambia idea. Alla fine il problema non si presenta perché Giovanna partorisce naturalmente.

Intanto, Suor Costanza informa Angela che in Thailandia è stato trovato il cadavere di un occidentale che aveva con sé il passaporto di Paolo Marino, il padre di Davide. La madre superiora insiste affinché lo dica a Guido, ma la suora riesce a convincerla a tacere ancora un po' quando Guido,durante una partita di calcio di Davide, difende il bambino, che aveva sbagliato un rigore,chiamandolo "mio figlio". Margherita, invece, decide di troncare definitivamente la sua storia con Francesco, e Nina riceve dall'avvocato Balestrari il compito di difendere Sergio, il rapinatore di una gioielleria: quando la ragazza incontra il suo assistito, scopre con sorpresa che è il ragazzo incontrato quella mattina, per il quale ha preso una cotta.

Maledetto San Valentino[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mancano un paio di giorni a San Valentino e, complici alcune parole di suor Angela, Azzurra si accorge di provare qualcosa per Guido. Suor Angela aiuta quindi Davide ad organizzare una cena romantica per loro due, soprattutto quando scoprono che Giannandrea dovrà trattenersi a Mosca, ma l'arrivo inaspettato di quest'ultimo, che fa una sorpresa ad Azzurra, rovina il piano. Uscita a cena con il fidanzato, però, Azzurra lo lascia.

Intanto, Sergio dice a Nina che lui e il gioielliere si erano messi d'accordo per truffare l'assicurazione, e che in cambio lui avrebbe ricevuto cinquantamila euro, necessari per occuparsi del fratello Giacomo, affetto da un deficit cognitivo, dopo che sono rimasti soli. Nina, però, scopre che il gioielliere non era assicurato e che Sergio ha intenzione di scappare con un passaporto falso; tuttavia, il ragazzo viene arrestato prima che possa scappare. Parallelamente, Chiara confida a suor Angela di voler prendere i voti, ma alla fine accetta la proposta di matrimonio di Riccardo, mentre Margherita rifiuta la corte di Emilio perché non si sente ancora pronta a una nuova storia.

Il ragazzo che voleva correre[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Suor Angela ospita al convitto Manuel, un ragazzo affidato a una casa famiglia perché il padre Ivan è in prigione. Manuel, in realtà, fa il corriere della droga per Thomas, uno spacciatore al quale il padre deve dei soldi. Scoperto da suor Angela, il ragazzo le dice che non sente suo padre da sei mesi e la donna decide di portarlo al carcere a trovarlo: qui vengono a sapere che Ivan è uscito con la condizionale da tre mesi. Rintracciato l'uomo, Ivan si dimostra freddo e scostante nei confronti del figlio, che, arrabbiato, distrugge le scarpe da corsa che il padre gli aveva regalato per partecipare insieme alla maratona di ottobre; inoltre, Manuel accetta di rapinare una sala giochi per conto di Thomas. Per aiutare il ragazzo, suor Angela gli fa incontrare Emilio, il suo idolo, e Manuel decide di non compiere la rapina, mentre Thomas viene arrestato.

Intanto, data l'assenza di Beatrice, Guido chiede ad Azzurra di accompagnarlo alla festa dei professori organizzata dall'università: qui, però, Azzurra è costretta ad andarsene all'arrivo inaspettato di Beatrice da New York, che comunica a Guido che ha vinto la cattedra a Berlino che voleva tanto. Contemporaneamente, mentre Nina va a trovare Sergio in carcere dopo aver ricevuto una sua lettera, Emilio, ricoverato in ospedale per una crisi respiratoria, bacia Margherita.

Nient'altro che la verità[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Ravelli muore per un attacco di cuore, del quale il figlio Rodolfo, studente dell'università ospite al convitto, incolpa la governante Irina, con la quale il padre aveva una relazione, perché l'infarto ha colpito l'uomo mentre litigavano per lei: Rodolfo, infatti, considera la donna, di poco più grande di lui, un'approfittatrice e non ha mai accettato la sua presenza al fianco del padre settantenne. Irina confessa a suor Angela che il padre di suo figlio Luca, ancora un neonato, è Carlo e Rodolfo accetta di fare il test del DNA per verificare se la donna dice il vero; il test risulta negativo, ma Margherita nota che i gruppi sanguigni di Carlo e Rodolfo non sono compatibili: di conseguenza, il ragazzo è nato da una relazione extraconiugale. Dopo aver accettato la cosa e aver scoperto che il padre sapeva tutto, Rodolfo si riconcilia con Irina e le chiede scusa.

Intanto, mentre Chiara confessa a Riccardo che aveva pensato di farsi suora prima di accettare di sposarlo e Margherita si rende conto di amare Emilio, Azzurra finge di essersi fatta male a un piede per farsi curare da Guido. Beatrice, gelosa, fa in modo che Giannandrea torni nella vita della rivale e le fa trovare la lettera che informa Guido di aver vinto la cattedra a Berlino. Stanca di mentire a Guido, suor Angela gli confessa quello che ha saputo su Paolo Marino e che ne era a conoscenza da poco dopo il suo arrivo al convitto.

Tutti i battiti del mio cuore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Francesco cerca di riconquistare Margherita e la informa di aver lasciato la moglie, un cuore diventa disponibile per il trapianto ed Emilio si sottopone ai test per valutarne la compatibilità. I risultati, però, non sono positivi a causa di un piccolo valore e Margherita, prima che qualcun altro veda gli esiti, lo cambia, facendo risultare che Emilio è idoneo al trapianto. Quando suor Angela lo scopre dopo aver trovato le vere analisi nel cestino della spazzatura, cerca di convincere la ragazza a dire la verità: alla fine Margherita cede e racconta tutto a Francesco, che rimane stupito dal profondo amore che lei prova per Emilio. Quest'ultimo, pur non avendo ottenuto un cuore nuovo, chiede a Margherita di sposarlo e la ragazza accetta.

Intanto, Azzurra decide di sposare Giannandrea, anche se non lo ama, per poter adottare Davide una volta che Guido sarà a Berlino: la partenza di quest'ultimo, però, viene rimandata quando al convitto arriva inaspettatamente Paolo Marino. Parallelamente, Chiara continua ad avere dei dubbi sul matrimonio e Riccardo le chiede di scegliere tra lui e Gesù. La ragazza decide di sposarsi, ma Riccardo capisce che la sua vocazione è troppo forte e la lascia libera di seguirla.

Il vero padre[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Marino viene presentato a Davide come un amico di Manuela. Mentre padre e figlio si conoscono meglio, Giorgio incolpa suor Angela di aver plagiato Chiara e chiede l'aiuto di Nina, che non vuole perdere l'amica, per trovare qualcosa che gli permetta di vendicarsi della suora e del convento. Nina gli consiglia così d'indagare su Paolo, che ha precedenti per spaccio, e il rettore scopre che l'uomo ha rubato quasi un milione di euro dall'azienda del patrigno: dice quindi a Chiara che, se non vuole che il nome del convento venga rovinato per aver ospitato un delinquente, dovrà accantonare l'idea di farsi suora per un anno e partire con lui per un viaggio in giro per il mondo. Chiara accetta, ma Nina si pente e racconta del ricatto a suor Angela, che rassicura Chiara che loro se la caveranno in qualunque circostanza: la ragazza sceglie così di non seguire il padre. Paolo si rende conto del grande affetto che Guido prova per Davide e decide di andarsene, mentre Giannandrea annulla il matrimonio con Azzurra perché ha capito che lei ama Guido. Quest'ultimo, dopo aver lasciato Beatrice, si dichiara ad Azzurra il giorno del matrimonio di Margherita e i due si baciano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 21 FEBBRAIO 2013: ESORDIO RECORD PER CHE DIO CI AIUTI (26.37%), MALE ITALIA DOMANDA (8.37%), 22 febbraio 2013. URL consultato il 10 marzo 2013.
  2. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 28 FEBBRAIO 2013: CHE DIO CI AIUTI TOTALIZZA 6,7 MLN E IL 24.74%. CANALE5 SOTTO L’11%, OTTIMO SANTORO AL 16.58%. IL SALUTO DEL PAPA SU RAI1 AL 31%, 1º marzo 2013. URL consultato il 10 marzo 2013.
  3. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 7 MARZO 2013: BENVENUTI AL SUD (21.05%) MEGLIO DI SUOR ANGELA (20.41%). OTTIMO DEBUTTO PER THE VOICE (3,3 MLN – 12.34%), 8 marzo 2013. URL consultato il 10 marzo 2013.
  4. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 14 MARZO 2013: CHE DIO CI AIUTI 2 (20.93% – 22.99%) MEGLIO DI CHE BELLA GIORNATA (16.57% – 4.7 MLN), THE VOICE CRESCE AL 14.26% (3.7 MLN), 15 marzo 2013. URL consultato il 15 marzo 2013.
  5. ^ a b ASCOLTI TV DI MERCOLEDI 20 MARZO 2013: BOOM PER CHE DIO CI AIUTI (24.67% – 27.36%). CANALE5 SUPERATA DA CHI L’HA VISTO. SOLO IL 4% PER TUTTODANTE BATTUTO DALLA BIGNARDI, 21 marzo 2013. URL consultato il 21 marzo 2013.
  6. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 28 MARZO 2013: 6 MLN PER CHE DIO CI AIUTI (22.40%). THE VOICE IN CALO AL 13.67% MA EGUAGLIA CANALE5 CON IMMATURI (13.34%). OTTIMO SANTORO AL 13.55%, 29 marzo 2013. URL consultato il 29 marzo 2013.
  7. ^ a b ASCOLTI TV DI MERCOLEDI 3 APRILE 2013: CHE DIO CI AIUTI OLTRE I 7 MLN E IL 25%. DOPPIATI I PIRATI DEI CARAIBI (12.45%). RAI2 AI MINIMI STORICI (2.52%) CON BENIGNI. FA MEGLIO IRIS AL 3%, 4 aprile 2013. URL consultato il 4 aprile 2013.
  8. ^ a b ASCOLTI TV DI GIOVEDI 4 APRILE 2013: SUOR ANGELA CHIUDE COL BOTTO. OLTRE 7,5 MLN E IL 26% PER CHE DIO CI AIUTI. THE VOICE TIENE AL 14% E BATTE ALDO, GIOVANNI E GIACOMO (11%), 5 aprile 2013. URL consultato il 5 aprile 2013.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione