Michele De Virgilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Michele De Virgilio (Foggia, 9 giugno 1969) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lavora come attore televisivo, cinematografico e teatrale. Nel 1997 recita nel film Altri uomini, mentre un anno più tardi in Sotto la luna. Nel 2000 fa parte del cast della serie di Rai 1 Nebbia in Valpadana a fianco di Cochi e Renato. In seguito lavora prevalentemente in teatro anche se continua a fare apparizioni al cinema e in serie televisive. Nel novembre 2010 è stato fra i protagonisti della miniserie di Raiuno Tutti i padri di Maria dove interpreta Fausto, il figlio di Franco (Lino Banfi).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tonino a testa in giù, di Michele De Virgilio regia di Marie Pascale Osterrieth
  • Riccardo II, regia di Gabriele Lavia
  • Fuori i Borboni, regia di A. Giupponi
  • L'asino ballerino, regia di A. Messeri
  • I confessori, regia di F. Capitano
  • Egmont, regia di N. La Dogana
  • Desert Eagle, regia di F. Albanese
  • Un tram che si chiama desiderio, regia di Elio De Capitani
  • Nathan il saggio (con Eros Pagni), regia di G. De Monticelli
  • Cyrano de Bergerac (con F. Branciaroli), regia di Marco Sciaccaluga
  • La farinella, regia di E. Bonavera
  • La fantesca, regia di A. Messeri
  • Quando la porta non è una porta, regia di A. Messeri
  • I due nobili cugini, regia di A. Messeri
  • Lloraba como un niño, regia di G. Ferraiola
  • Risveglio di primavera, regia di G. Ferraiola

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ciak d'oro 2009 “miglior cast” per il film “Si può fare”
  • Menzione speciale “miglior cast” al festival del cinema di Roma per il film “Si può fare”
  • Premio come Migliore Attore al Festival Internazionale “La Cittadella” di Trevignano
  • Premio come Migliore Attore al Festival “Vedo Corto” di Conversano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]