Ludovico Fremont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ludovico Fremont (Roma, 26 settembre 1982) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Roma il 26 settembre 1982. Dal 1992 al 1994 studia recitazione presso il Collegio Nazareno, successivamente all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico diplomandosi nel 2004. Sempre nel 2004 prende parte allo spettacolo teatrale La centaura nel ruolo del "centaurino" con Mariangela Melato diretto da Luca Ronconi. Prosegue nel 2006 fino al 2008 nelle rassegne teatrali Imperatori alla sbarra con Adriana Asti, Paolo Bonacelli, diretti da Giorgio Ferrara. Nel 2008 diventa membro dell'Actor's Center di Roma, diretto da Michael Margotta.

Esordisce in TV nella seconda serie di Lui e lei (1999), con Enrico Mutti e Vittoria Belvedere. Nel 2006 raggiunge la popolarità partecipando alla serie televisiva I Cesaroni, in cui ha il ruolo di Walter Masetti. Proseguirà fino alla quarta stagione. Nel 2007 arriva sul grande schermo con il film Scrivilo sui muri in cui è Coprotagonista insieme a Cristiana Capotondi e Primo Reggiani con la regia di Giancarlo Scarchilli con la partecipazione della cantante salentina Dolcenera. Sempre nel 2007 vince, in coppia con Silvia Fontana, la seconda edizione di Notti sul ghiaccio, condotta da Milly Carlucci su Rai Uno.

Successivamente nel 2009 gira Sei giorni sulla terra diretto da Varo Venturi e Natale a Rio per la regia di Neri Parenti con Christian De Sica. Nell'estate dello stesso anno lavora in Sudafrica con la BBC e la produzione di Carlo Bixio nel film televisivo The Sinking of the Laconia nel ruolo di Vincenzo Digiovanni. Un giovane militare italiano catturato dopo la disfatta dell'esercito italiano nella battaglia di El Alamein durante la Seconda Guerra Mondiale diretto da Uwe Janson, a fianco di Brian Cox. Nel 2013 è coprotagonista dello spettacolo teatrale Il marito di mio figlio diretto da Daniele Falleri. Per conto della Lux Vide entra a far parte del cast di Che Dio ci aiuti 2 con Elena Sofia Ricci regia di Francesco Vicario. Sempre nel 2013 interpreta il ruolo di "Cris" nel film Presto farà giorno: nel cast con Chiara Caselli, Valerio Morigi e Jordi Mollà regia di Giuseppe Ferlito. Nel 2014 ha interpretato il personaggio di Nino nella serie televisiva Un'altra vita con Vanessa Incontrada, Cesare Bocci e Loretta Goggi per la regia di Cinzia TH Torrini e il proseguimento della serie Che Dio ci aiuti 3, apparendo nelle prime due puntate.

Nel 2015 è protagonista insieme a Valerio Morigi dello spettacolo teatrale Uomini senza donne scritto e diretto da Angelo Longoni. Sempre nel 2015 realizza il suo primo lungometraggio da regista intitolato The Answer, la risposta sei tu, che viene presentato alla Festa Del Cinema di Roma 2015.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Un Posto Tranquillo (2003- 2005) nel ruolo di frate Tommaso regia di Carlo Bixio.

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Festival del Cinema di Salerno (2007) - Miglior attore emergente per Scrivilo sui muri
  • Premio Napoli Cultural Classic (2008) per la sua interpretazione ne I Cesaroni[1]
  • CinemaAvola Film Festival (2012) - Miglior interprete maschile per Sei giorni sulla Terra
  • Premio Charlot (2012) - Miglior attore maschile per La figlia del capitano
  • Premio Margutta (2013) - Attore televisivo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nola - Premio Napoli Cultural Classic 2008, ilmediano.it. URL consultato il 16-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN306129823 · SBN: IT\ICCU\UBOV\226173